Lunedì 17 Giugno 2024

Ucraina news live, Kiev: “Via Crucis equipara vittima e aggressore: siamo delusi”

Mosca vieta ai funzionari di lasciare la Russia. “Paranoie su fughe di notizie”. Medvedev: “Ucraina? Nessuno ne ha bisogno, sparirà”. Blinken: “Cessate il fuoco non garantirà pace giusta”

Roma, 8 aprile 2023 – Il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha vietato ai funzionari governativi di lasciare il Paese senza un permesso speciale: lo riporta il Kyiv Independent, che cita il media russo The Bell. I permessi possono essere rilasciati da Mishustin solo per i viaggi ufficiali e le restrizioni non si applicano ai dipendenti dell'Amministrazione presidenziale. Intanto l'ex presidente russo Dmitri Medvedev, in un messaggio postato sul social russo VKontakte afferma che “l'Ucraina non interessa a nessuno e sparirà”. Sul fronte militare: un missile lanciato dall'Ucraina è stato abbattuto su Feodosia, in Crimea, secondo quanto riferito da Sergey Aksenov, governatore della sedicente repubblica di Crimea.

Approfondisci:

Nuove carte segrete Usa su Ucraina, Medio Oriente e Cina sui social. Cresce l’allarme

Nuove carte segrete Usa su Ucraina, Medio Oriente e Cina sui social. Cresce l’allarme

Le notizie di oggi in diretta

8:57Mosca vieta ai funzionari di lasciare il PaeseIl primo ministro russo Mikhail Mishustin ha vietato ai funzionari governativi di lasciare il Paese senza un permesso speciale: lo riporta il Kyiv Independent, che cita il media russo The Bell. I permessi possono essere rilasciati da Mishustin solo per i viaggi ufficiali e le restrizioni non si applicano ai dipendenti dell'Amministrazione presidenziale. La notizia segue indiscrezioni pubblicate dal Financial Times all'inizio della settimana secondo cui i servizi di sicurezza russi stanno confiscando i passaporti di alti funzionari e dirigenti di aziende statali per impedire i viaggi all'estero, “mentre la paranoia per le fughe di notizie e le defezioni si diffonde nel regime del presidente Vladimir Putin”.
9:40Medvedev: l’Ucraina spariràL'Ucraina non interessa a nessuno e sparirà. Lo ha affermato l'ex presidente russo Dmitri Medvedev, in un messaggio postato sul social russo VKontakte e ripreso dalla stampa internazionale, nel quale rilancia le accuse contro "il regime nazista di Kiev" sotto il quale vivono "milioni di compatrioti". Per quanto riguarda gli stessi ucraini, secondo Medvedev, poco più di 20 dei 45 milioni di persone rimangono ancora nel Paese e "sono costretti a vivere in costante ansia e paura". "Nessuno sul pianeta ha bisogno di una simile Ucraina. Ecco perché cesserà di esistere", ha concluso.
12:06“Missile ucraino abbattuto in Crimea”Un missile lanciato dall'Ucraina è stato abbattuto su Feodosia, in Crimea. Lo ha scritto sul suo canale Telegram Sergey Aksenov, governatore della sedicente repubblica di Crimea nominato dalla Russia. ”Un missile lanciato dall'Ucraina è stato abbattuto su Feodosia”, ha scritto. Il relitto del razzo sarebbe caduto su uno degli insediamenti russi senza fare vittime e senza provocare danni.
15:05Medvedev: “L’Ucraina scomparirà perché nessuno ne ha bisogno”Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Dmitry Medvedev è convinto che l'Ucraina scomparirà perché nessuno ne ha bisogno. Lo riporta la Tass citando un post sull'argomento scritto da Medvedev sulla sua pagina su VKontakte. La pubblicazione dell'ex presidente russo è divisa in sei punti in cui Medvedev sostiene perché l'Ucraina non è necessaria, rispettivamente, a Europa, Stati Uniti, Africa e America Latina, Asia, ma anche alla Russia e, infine, gli stessi cittadini ucraini. Medvedev ha anche definito l'attuale stato ucraino "un malinteso generato dal crollo dell'Urss". "E quindi non abbiamo bisogno di una sub-Ucraina. Abbiamo bisogno della Grande Russia", ha scritto il politico. Quanto agli stessi ucraini, secondo Medvedev, "sono costretti a vivere in costante ansia e paura" e "vogliono andare ovunque". "Nessuno sul pianeta ha bisogno di una simile

Ucraina. Ecco perché non esisterà", riassume il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa.

15:34Funerale Tatarsky, presente anche capo WagnerSi sono svolti a Mosca i funerali di Vladlen Tatarsky, il blogger nazionalista e comandante militare, morto nell'attentato del 2 aprile in un caffè di San Pietroburgo. Come riportano i media russi, la camera ardente del

blogger, vicino ai mercenari della compagnia Wagner, è stata allestita nella sala funeraria del cimitero Troekurovsky della capitale. "Compagni d'armi e molti cittadini premurosi sono venuti a salutarlo", scrive l'agenzia ufficiale Ria Novosti, aggiungendo che "c'era una lunga coda all'ingresso del cimitero. Molti di quelli che sono venuti non hanno potuto trattenere le lacrime". Tra coloro che sono arrivati a dare l'ultimo saluto al 'blogger militare' - che teneva un popolare canale Telegram - anche il fondatore della Wagner, Evgheny Prigozhin, e il leader del partito nazionalista Ldpr, il deputato Leonid Slutsky, che nel suo discorso ha chiesto il ripristino della pena di morte in Russia.

15:59Ucraina rafforza le difese lungo il confine con la BielorussiaLe forze ucraine stanno lavorando per rafforzare le posizioni difensive lungo il confine con la Bielorussia e la Russia. Lo ha annunciato il ministero della Difesa ucraino, precisando che è in corso l'espansione del sistema di barriere nelle aree vicine alla frontiera con questi due Paesi. Allo stesso tempo si stanno creando dei campi minati anticarro in aree accessibili ai carri armati. Lo riporta Ukrinform. Il comandante delle forze congiunte ucraine, Sergei Naev ha aggiunto che le unità del genio militare stanno lavorando "24 ore su 24, nonostante le condizioni meteorologiche".
16:47Amal Clooney: “Mosca responsabile dei crimini contro i bambini”Amal Clooney, noto avvocato per i diritti umani e co-fondatrice della Clooney Foundation for Justice, moglie dell'attore George Clooney, ha discusso con il capo dell'ufficio del presidente dell'Ucraina Andriy Yermak dei crimini commessi contro i bambini ucraini, ritenendone la Russia responsabile. Lo riporta Ukrinform. “Amal Clooney è un avvocato specializzato in diritto internazionale e diritti umani e rappresenta i clienti dinanzi ai tribunali internazionali, tra cui la Corte internazionale di giustizia delle Nazioni Unite e la Corte penale internazionale - si legge nella nota dell'ufficio presidenziale ucraino -. Nell'aprile 2022, Amal Clooney ha tenuto un discorso al Consiglio di sicurezza Onu chiedendo giustizia per i crimini e le atrocità che l'esercito russo aveva commesso a poche settimane dall'invasione dell'Ucraina”. Yermak, citando dati ufficiali, ha ricordato che almeno 20.000 bambini sono stati separati dai loro genitori e allontanati con forza dai militari russi dai territori ucraini temporaneamente occupati.
17:10Blinken: “Cessate il fuoco non garantirà pace giusta”Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha escluso ogni possibilità che Ucraina e Russia possano sedersi ora al tavolo dei negoziati. Durante un incontro con i media tedeschi, Blinken ha affermato infatti che la Russia deve ancora dimostrare la sua disponibilità a partecipare a "negoziati

costruttivi" che mirano a ripristinare la pace. Secondo il segretario di Stato, inoltre, intraprendere la via del cessate il fuoco potrebbe essere "allettante", ma non garantirà "una pace giusta e duratura" in quanto significherebbe semplicemente "ratificare" il controllo di Mosca sui territori che sono stati annessi unilateralmente dalla Russia nel corso della guerra.

18:15Kiev: “A Bakhmut situazione difficile a causa dei bombardamenti russi”La situazione a Bakhmut è estremamente difficile a causa dei continui bombardamenti e degli assalti dei russi, ma i soldati ucraini resistono. Lo riporta Unian citando Oleksandr, ufficiale della 109ª Brigata di difesa territoriale, nome di battaglia Kross, che ha parlato durante un programma televisivo. "La situazione nella regione di Donetsk è relativamente sotto controllo. La situazione a Bakhmut è estremamente difficile, ma i ragazzi stanno resistendo come meglio possono", ha detto, aggiungendo di non poter fornire dettagli. Secondo l'ufficiale, i bombardamenti russi in questa zona non si fermano, il nemico usa l'aviazione ogni giorno.
19:16Trincea russa di 70 chilometri nell'oblast di ZaporizhzhiaLe forze russe hanno costruito una trincea lunga più di 70 km nella regione

ucraina di Zaporizhzhia. L'enorme lavoro di scavo viene mostrato dalle immagini satellitari Sentinel 2, scrive il Center for Journalistic investigation, rilanciato da Ukrinform. I lavori sono iniziati ai primi di settembre. Gli scavi sono partiti simultaneamente dalle due estremità e sono terminati il 18 ottobre. Lunga circa 70 Km, pari a circa un terzo della lunghezza massima di questa regione, la mega trincea parte dal villaggio di Semenvika, circa 9 km da Melitopol, designata dai russi come capoluogo dell'area occupata. La trincea si estende poi a est fino alla periferia del villaggio di Marynivka, nel distretto di Prymorsky.

19:40Nyt: “Fuga documenti rivela che Usa spiano alleati”La seconda fuga di documenti Usa top secret sui social rivela non solo la forte capacità di penetrazione americana degli apparati militari e di sicurezza russi ma anche che l'intelligence statunitense spia i suoi alleati, ad esempio leader politici e militari ucraini e della Corea del Sud, quest'ultima in relazione alle sue decisioni sugli aiuti letali a Kiev. Lo riferisce il New York Times.
20:04In Russia non si trova più il gioco MonopolyIl famoso gioco da tavola Monopoly è sparito dai negozi russi. Lo riporta Meduza, citando l'emittente statale Rbc. La versione classica del gioco non è più disponibile nei principali punti vendita o nei negozi specializzati e le poche copie ancora in circolazione risalgono a scorte avanzate dal 2022. Sarebbe ancora possibile reperire il gioco online, ma i negozi che lo hanno ordinato faticano a riceverlo. Qualche versione del Monopoly Urss - un pezzo da collezione - è ancora disponibile. La società statunitense Hasbro, che detiene i diritti d'autore per Monopoly, ha smesso di fornire il gioco da tavola alla Russia poco dopo l'inizio dell'invasione in Ucraina. Lo stesso ha fatto la Mattel, che produce il popolare gioco di carte Uno, tra gli altri. Nel marzo 2022, il ministero dell'Industria e del Commercio russo ha incluso i giochi Hasbro e Mattel in un elenco di importazioni parallele, il che significa che la Russia intendeva acquisire i prodotti di quelle società attraverso Paesi terzi, ma dal momento che questi richiedono la traduzione in russo, la soluzione alternativa non è funzionale.
21:00Zelensky: “Abbiamo ottenuto buoni risultati sulle armi”"Questa settimana si sono verificati molti eventi positivi e sono state prese decisioni importanti in merito al sostegno internazionale all'Ucraina". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo consueto videomessaggio serale, riportato da Unian. "È bello concludere questa settimana con buoni risultati per il nostro Paese, in termini di armi, sostegno internazionale, espansione dei nostri legami con il mondo e movimento verso la Nato", ha precisato il presidente. Secondo Zelensky, l'evento più importante di questi giorni è stata la visita in Polonia e l'accordo con la leadership di Varsavia e l'impegno sui carri armati. Inoltre il leader ucraino si è detto convinto che Danimarca e Norvegia stiano lavorando a un pacchetto congiunto di aiuti per l'artiglieria ucraina.
21:43Kiev: “Via Crucis equipara vittima e aggressore: siamo delusi”"Siamo profondamente grati a Papa Francesco per la sua preoccupazione per l'Ucraina", ma "purtroppo dobbiamo affermare che la mossa di quest'anno è stata ancora una volta eclissata dal tentativo di equiparare vittima e aggressore". Così il portavoce del ministero degli Esteri ucraino, Oleg Nikolenko, commentando su Fb la Via Crucis. "Siamo delusi dal fatto che la Santa Sede non abbia tenuto conto delle argomentazioni ucraine sulla natura offensiva del gesto. La partecipazione congiunta di un ucraino e un russo distorce la realtà" e "i tentativi di segnare l'uguaglianza tra l'Ucraina e la Russia non favoriscono la riconciliazione".