Martedì 28 Maggio 2024

Ucraina news live, Peskov: “Ucraina verso collasso totale”. Kiev: “Abbattuto un caccia russo”

Le forze ucraine stanno reggendo lo sfondamento delle truppe di Mosca nella regione di Kharkiv: “Attacchi respinti, uccisi migliaia di soldati russi”. Distrutta ancora la diga di Staryi Saltiv. Il Cremlino accelera le operazioni prima che Kiev riceva nuovi aiuti militari, e allo stesso tempo la costringe a sguarnire il fronte nel Donetsk, dove è caduta anche Keramik. Polonia, Tusk: “Nuove fortificazioni al confine con la Bielorussia”

Roma, 11 maggio 2024 - In Ucraina l'esercito russo continua a martellare nella zona della regione di Kharkiv allo scopo di creare una zona cuscinetto tra le forze di Kiev e il territorio russo. Nuova offensiva o meno Mosca sta comunque accelerando le operazioni militari, approfittando del fatto che gli aiuti militari di Washington e degli alleati tardano ad arrivare. Raid aerei e azioni di sfondamento con carri armati e truppe a Strilecha, Pylne, Borysivka, Oliynykove, Ohirtseve e nell'area di Lyptsi e Vovchansk, indeboliscono Kiev e la costringono a spostare uomini e mezzi dal Donestk, facendo il gioco del Cremlino. Ma è un gioco costoso per Mosca: i continui attacchi alle difese ucraine stanno decimando le truppe russe, che conquistano terreno ma perdono molti uomini (1.320 soldati nelle ultime 24 ore secondo Kiev), nell'ottica della strategia del tritacarne di cui è stato accusato più volte il Cremlino dai vertici militari ucraini e dagli osservatori occidentali.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Live

Uomini del battaglione ucraino 'Achille' preparano un drone Vampire per un raid notturno nel Donetsk
Uomini del battaglione ucraino 'Achille' preparano un drone Vampire per un raid notturno nel Donetsk
17:06
Kiev: "Donna uccisa in attacco missilistico russo a Sumy"

Le truppe russe hanno lanciato un attacco missilistico sulla periferia di Sumy, uccidendo una donna. Lo ha riferito su Telegram l'amministrazione militare della regione nordorientale dell'Ucraina. "Una donna nata nel 1987 è morta a seguito di un attacco missilistico nemico effettuato oggi alla periferia di Sumy", hanno scritto le autorità.

15:49
Kiev: "Caccia russo abbattuto a Avdiivka"

Un caccia russo Su-25 è stato abbattuto nell'area di Avdiivka, in Ucraina orientale. Lo rende noto la 110ma brigata dell'esercito citata da Ukrainska Pravda: «Lo schianto degli aerei russi continua, ancora una volta, il lavoro meraviglioso dei cannonieri antiaerei della 110ma brigata. Oggi è stato colpito un altro Su-25. I russi non hanno ancora capito che non ha senso volare nei nostri cieli. Continueranno a cadere». Una settimana fa il presidente Volodymyr Zelensky aveva riferito che la stessa brigata aveva abbattuto un altro caccia russo Su-25 nella regione di Donetsk.

15:47
Peskov: "L'Ucraina va verso il collasso totale"

I Paesi occidentali alimentano deliberatamente la tensione perché vedono il pericolo di un collasso totale per l'Ucraina. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov - citato dalla Tass - che vede le dichiarazioni provocatorie dei politici occidentali come «una deliberata escalation delle tensioni». «Gli europei rischiano il tutto per tutto perché vedono che la situazione sta cambiando rapidamente e, di fatto, porta a un collasso totale per gli ucraini», ha detto Peskov. «Ecco perché loro stessi esaltano questa situazione». 

13:55
Polonia, Tusk: nuove fortificazioni al confine con la Bielorussia

Il primo ministro polacco Donald Tusk, durante una visita alle truppe schierate alla frontiera con la Bielorussia e ha annunciato il rafforzamento del confine orientale con la costruzione di nuove fortificazioni moderne per far fronte alla crescente minaccia derivante dalla guerra russo-ucraina e all'incerta situazione geopolitica. Il precedente governo aveva già costruito una recinzione lungo il confine polacco-bielorusso, lunga oltre 180 chilometri e alta 5,5 metri, per proteggerla dall'immigrazione clandestina. 

Il primo ministro polacco Donald Tusk, durante una vista alle truppe schierate alla frontiera con la Bielorussia
Il primo ministro polacco Donald Tusk, durante una vista alle truppe schierate alla frontiera con la Bielorussia
13:44
Kiev ammette in parte l'avanzata russa su Kharkiv: "Fermati in zona grigia"

Il portavoce dei militari ucraini nell'est, Nazar Voloshyn, ha ammesso la conquista da parte dei russi di cinque insediamenti nella regione di Kharkiv (Borisovka, Ogurtsovo, Pletenevka, Pylnaya e Strelechya), affermando però che le forze di Mosca sono state "fermate" nella cosiddetta "zona grigia". Secondo il governatore di Kharkiv, Oleh Syniehubov, la situazione è "sotto controllo" e si combatte in quattro delle cinque località rivendicate da Mosca (esclusa Pletenevka).  

 

12:32
Macron ai francesi: "No, non andremo in guerra"

"No, non andremo in guerra, e voglio rassicurarvi: ho fatto tutto a nome della Francia per avere la pace", ma "oggi abbiamo una sfida immensa e dobbiamo essere in grado di dissuadere la Russia dal continuare ad avanzare", con queste parole il presidente francese Emmanuel Macron ha rassicurato una utente su Snapchat sulla possibilità che la Francia intervenga nel conflitto in Ucraina. "Spero con tutte le mie forze che non dovremo andare in guerra, la Francia non è una potenza di guerra ma una potenza di pace. Ma, se vogliamo avere la pace, dobbiamo proteggerla. Ecco perché dobbiamo armarci. Ed essere dissuasivi e credibili con i nostri avversari, dicendo loro che, se vanno troppo oltre e minacciano i nostri interessi di sicurezza, non escludiamo l'intervento".

Emmanuel e Brigitte Macron durante la cerimonia dell'arrivo della fiamma olimpica
Emmanuel e Brigitte Macron durante la cerimonia dell'arrivo della fiamma olimpica
11:53
Droni ucraini colpiscono raffineria di petrolio Lukoil nella città russa di Volgograd

I servizi segreti militari ucraini SBU nella notte hanno colpito con droni la raffineria di petrolio Lukoil nella città russa di Volgograd, ne dà notizia su Telegram Rbc-Ukraine. "Le unità primarie di lavorazione del petrolio Avt-1 e Avt-6 sono state danneggiate. Si sa anche che sono stati danneggiati anche il cavo di controllo dei raffreddatori ad aria e il camino del forno P-1", scrive Rbc-Ukraine. 

In fiamme la raffineria di petrolio Lukoil nella città russa di Volgograd
In fiamme la raffineria di petrolio Lukoil nella città russa di Volgograd
11:44
Mosca: sotto controllo anche il villaggio di Keramik, nel Donetsk

Dopo i 5 villaggi conquistati nella regione di Kharkiv, l'esercito russo ha preso il controllo anche di Keramik nella regione di Donetsk, ha fatto sapere una fonte ucraina. 

 

11:10
Strage di militanti filorussi: bombardato ristorante nel Donetsk dove festeggiavano dell'autoproclamata repubblica

Sui canali Telegram russi e ucraini si rincorre la notizia di un bombardamento ucraino sul ristorante Paradise in Donetsk dove si trovavano militanti filorussi che stavano festeggiando l'anniversario dell'autoproclamata repubblica del Donetsk. Il canale Telegram Mash, vicino all'Fsb russo, riporta alcne testimonianze che "riferiscono di alcuni morti in seguito all'attacco ucraino, tra questi una cameriera e un bambino. Tre dipendenti del ristorante sono rimasti feriti in maniera gravemente".

 

10:47
Mosca: conquistati 5 villaggi nella regione di Kharkiv

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato che le truppe russe hanno preso il controllo di cinque villaggi della regione ucraina di Kharkiv, al confine con la Russia. Secondo l'agenzia di stampa Ria sarebbero i villaggi di Pletenivka, Ohirtseve, Borysivka, Pylna e Strilechna. 
 

 

10:41
Mosca distrugge di nuovo il ponte sulla diga Staryi Saltiv Dam nella regione di Kharkiv 

Mosca ha bombardato il lungo ponte di Staryi Saltiv che passa sulla diga del fiume Donets, nella regione di Kharkiv, infliggendo un duro colpo alla logistica di Kiev. Il ponte era già stato distrutto nel 2022 dai russi, e ricostruito successivamente dalle forze ucraine. E' di fondamentale importanze per operazioni logistiche nella regione di Kharkiv.

 

10:25
Mykhailo Podolyak: "La Russia deve perdere"

Il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak su X ha scritto: " La Russia è venuta per uccidere, conquistare e distruggere. La Russia aumenta costantemente la sua espansione ed escalation distruttiva. E lo fa nel modo più dimostrativo possibile. La regione di Kharkiv oggi è una prova diretta e incondizionata del fatto immutabile che finché la Federazione Russa non perde, i rischi aumenteranno rapidamente. La Russia non vuole la pace, ma vuole la guerra, la paura, la sottomissione e la militarizzazione senza fine... ". Quindi Podolyak conclude: "Ecco perché (lo si voglia o no) bisogna accettare una formula semplice: la Federazione Russa deve perdere. E perché ciò accada è necessario mettere a dura prova l'economia (sanzioni vere e investimenti militari). È obbligatorio dotare l'Ucraina di sufficiente equipaggiamento militare. Qui e ora. E senza tornare alla 'politica di parlare con Federazione Russa perchè si ha paura' ...".

Mykhailo Podolyak
Mykhailo Podolyak
09:02
Dalla mattina attacchi russi al villaggio di Glubokoe, nella regione di Kharkiv

Fin dalla mattina le forze russe hanno ripreso le operazioni d'assalto nei pressi del villaggio di Glubokoe, nella regione di Kharkiv. Fonti militari hanno riferito a l'Ukrayinska Pravda di aspettarsi un'intensificazione del fuoco nemico. Bombardamenti d'artiglieria sono in corso nei dintorni del villaggio di Staritsa.

 

08:22
Allarme missili balistici in tutta l'Ucraina

Entrato in vigore un allarme per missili balistici in quasi tutta l'Ucraina, compresa la capitale Kiev, fa sapere Rbc-Ucraina. L'allarme è scattato sui telefoni cellulari degli ucraini, i primi a vederlo sono stati gli abitanti nella regione di Vinnytsia alle 10:34 locali (9.45 italiane), poi a Kiev e nella regione della capitale. L'allarme è stato esteso  alle regioni di Cherkasy, Kirovohrad, Poltava, Sumy, Zhytomyr, Chernihiv e Mykolaiv. 

Il sistema missilistico russo Iskander
Il sistema missilistico russo Iskander

 

07:41
Mosca: respinti attacchi con droni in territorio russo

Il ministero della Difesa di Mosca ha rivendicato di aver intercettato e "distrutto 21 razzi e 16 droni" nelle regioni di Belgorod, Kursk e Volgograd. "La notte scorsa sono stati respinti vari tentativi del regime di Kiev di sferrare attacchi terroristici sul territorio della Federazione Russa utilizzando il sistema lanciarazzi Rm-70 Vampire e droni aerei", si legge nel comunicato. Ma sui social diversi video su Belgordo mostrano che alcuni razzi hanno colpito l'obiettivo.

 

07:17
Kharkiv, centinaia di persone sono state evacuate dalle aree vicino al confine russo

Oleg Sinegubov, governatore della regione ucraina di Kharkiv, ha detto che dopo l'inizio dell'offensiva russa a sorpresa centinaia di persone sono state evacuate dalle aree vicino al confine russo della regione. "Un totale di 1.775 persone sono state evacuate", ha scritto sui social Synegubov, confermando che nelle ultime 24 ore la Russia ha effettuato bombardamenti di artiglieria e mortaio su 30 insediamenti nella regione. 

Kharkiv, centinaia di persone sono state evacuate dalle aree vicino al confine russo
Kharkiv, centinaia di persone sono state evacuate dalle aree vicino al confine russo
07:10
Austin: l'esercito russo è la forza terrestre più potente in Europa

Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin, parlando ai giornalisti, ha definito l'esercito russo la forza terrestre più potente in Europa. Dunque ha confermato che attualmente le forze di Kiev sono concentrate principalmente sull'area di Kharkiv e lì saranno inviati la maggior parte degli aiuti Usa.

Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin
Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin
07:08
Attacco missilistico ucraino a Rovenki nella Repubblica popolare di Lugansk 

Leonid Pasechnik, capo della Repubblica Popolare di Lugansk, ha denunciato un attacco delle forze ucraine a Rovenki "presumibilmente con missili Atacms di fabbricazione americana con munizioni a grappolo".  Almeno tre i morti e otto feriti, ha reso noto Pasechnik.