Terremoto in Giappone, cresce il bilancio delle vittime: 55 morti e decine di feriti gravi. Si scava sotto le macerie, il premier: “Battaglia contro il tempo”

Scosse di magnitudo 7,5 nella prefettura centrale di Ishikawa. Oltre 45mila persone sono senza elettricità. Un centinaio di case e negozi sono andate a fuoco. Rientrato l’allarme tsunami

Tokyo, 2 gennaio 2024 – Ci sono almeno 55 morti e decine di feriti gravi nel violento terremoto che ha colpito ieri il Giappone centrale. I soccorritori continuano a scavare sotto le macerie degli edifici crollati e di ora in ora cresce il bilancio delle vittime. Un sisma di magnitudo 7,5 con epicentro nella prefettura centrale di Ishikawa, la metà dei decessi è stata registrata nella città di Wajima.

È una “battaglia contro il tempo”, ha detto il primo ministro giapponese Fumio Kishida, per salvare le persone colpite dal terremoto – che lungo la costa ha creato uno tsunami con onde alte fino a 5 metri – e dalla successive scosse di assestamento, alcune delle quali di magnitudo molto elevata. Tante le persone in difficoltà. “Dobbiamo salvarle il più rapidamente possibile, soprattutto quelle che sono intrappolate sotto le strutture crollate”, ha detto Kishida durante una riunione di emergenza del governo con le autorità competenti.

Il terremoto il Giappone, sui social la scossa in diretta
Il terremoto il Giappone, sui social la scossa in diretta

Famiglie senza elettricità

Secondo la società Hokuriku Electric Power, circa 45.700 famiglie sono senza elettricità nella zona di Ishikawa. Qui si contano i danni più gravi, ma decine di feriti si contano anche in altre quattro prefetture, tra cui Toyama e Niigata, come ha riferito l'emittente pubblica giapponese Nhk citando ospedali e autorità locali.

Terremoto di magnitudo 7.5 in Giappone
Terremoto di magnitudo 7.5 in Giappone

Devastante incendio

Un grande incendio è scoppiato ieri sera nella città centrale di Wajima: più di 100 negozi e case sono andati in fiamme e il fuoco è ancora acceso. Intanto, il ministero della Difesa ha inviato 1.000 militari per aiutare gli sforzi di salvataggio e recupero, ha detto ieri ai giornalisti il ministro della Difesa, Minoru Kihara

Allarme tsunami rientrato

Tutti gli allarmi di tsunami in Giappone sono stati rimossi, secondo il sito web dell'Agenzia meteorologica del paese, dopo che onde alte fino a 5 metri hanno colpito diverse aree lungo la costa occidentale del Giappone.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui