Sabato 18 Maggio 2024

Terremoto in Giappone oggi: scossa di magnitudo 6.3, controlli nella centrale nucleare di Ikata

Questa è la stima dell’istituto geologico americano Usgs. Dov’è stato l’epicentro e cosa sappiamo sull’allarme tsunami

Roma, 17 aprile 2024 – Terremoto in Giappone oggi: una scossa di magnitudo 6.3 si è verificata nella zona della città di Uwajima, nel sud del paese. Lo riferisce l’istituto geologico americano Usgs. Controlli nella centrale nucleare di Ikata.

Terremoto di 6.3 in Giappone: controlli nella centrale nucleare di Ikata
Terremoto di 6.3 in Giappone: controlli nella centrale nucleare di Ikata

Terremoto in Giappone: cosa sappiamo

Il terremoto si è verificato nel Mar delle Filippine vicino alla costa di Ehime, in Giappone, nella tarda serata di oggi alle 23:14 ora locale (le 16:14 italiane). Non si registrano ancora danni e non è stato emesso un allarme tsunami.

L’epicentro del sisma

Il terremoto ha avuto una profondità molto bassa di 26 chilometri ed è stato avvertito in una vasta regione.  Al momento non sono stati segnalati danni. L’epicentro del sisma è stato localizzato in un canale che separa le isole di Kyushu e di Shikoku, a circa 18 chilometri a ovest della città di Uwajima.

Controlli nella centrale nucleare di Ikata

I media giapponesi scrivono che non sarebbero state rilevate anomalie nella centrale nucleare di Ikata della Shikoku Electric Power nella prefettura di Ehime. Nell’impianto – unico nell’isola di Shikoku – è in funzione un reattore ma non sarebbero state segnalate irregolarità.

La storia della centrale nucleare

A inizio marzo i media giapponesi hanno dato notizia dell’ultimo sviluppo giudiziario nella tormentata storia della centrale. Un tribunale giapponese ha respinto una denuncia che chiedeva la chiusura del reattore numero 3. La sentenza della Corte distrettuale di Oita ha quindi dato torto ai residenti, preoccupati per i rischi di disastri naturali. Così il reattore da 890 megawatt, vecchio di 30 anni, ha potuto continuare a funzionare. Shikoku Electric aveva dovuto affrontare due ingiunzioni del tribunale per fermare il reattore nel 2017 e nel 2020, ma entrambi gli ordini erano stati successivamente annullati nei gradi successivi di giudizio. I terremoti sono comuni in Giappone, una delle aree sismicamente più attive del mondo. Il Giappone è responsabile di circa un quinto dei terremoti mondiali di magnitudo 6 o superiore. 

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn