Martedì 16 Luglio 2024

Scontri in Francia per le pensioni, 457 arresti e 440 agenti feriti

Degenerate le manifestazioni contro la riforma. La porta del municipio di Bordeaux data alle fiamme

Parigi, 24 marzo 2023 - Nelle manifestazioni degenerate in scontri ieri in tutta la Francia contro la riforma delle pensioni, 457 persone sono state fermate, mentre si registrano anche 441 feriti nelle forze dell'ordine, fra poliziotti e gendarmi: lo ha dichiarato il ministro dell'Interno, Gérald Darmanin. Il ministro nel suo bilancio di ordine pubblico sulla nona giornata di mobilitazione nazionale ha citato anche 903 incendi appiccati a oggetti di arredo urbano e cassonetti dell'immondizia solo nelle manifestazioni a Parigi. 

Parigi brucia, black bloc in azione contro la riforma delle pensioni

Le proteste in Francia contro la riforma delle pensioni (Ansa)
Le proteste in Francia contro la riforma delle pensioni (Ansa)

La porta di ingresso del municipio di Bordeaux, nel sud ovest della Francia, è stata data alle fiamme durante le proteste della notte. Scontri fino a notte fonda tra manifestanti e agenti di polizia si sono registrati anche a Parigi. Qui nel primo pomeriggio la manifestazione ufficiale, composta da giovani, anziani, professionisti, disoccupati, è partita da Place de la Bastille e ha raggiunto Place de l'Opéra lungo i Grands Boulevards. Nella capitale gli scontri peggiori sono avvenuti in Place de l'Opéra e successivamente in Place de la Bastille, dove la polizia ha tentato di disperdere i manifestanti con gas lacrimogeni. Grandi proteste si sono svolte anche a Marsiglia, Lione, Besançon, Rennes, Rouen e Arles, oltre che in altre città francesi. 

Clicca sulla foto per sfogliare la gallery

Migration