Giovedì 16 Maggio 2024

Disturbi ai Gps, la guerra di Mosca nel Baltico. “Le cose stanno diventando troppo pericolose”

Il ministro degli Esteri dell'Estonia, Margus Tsahkna: “La Russia viola le norme internazionali”. La compagnia aerea Finnair ha annunciato la sospensione dei voli per l’aeroporto di Tartu

Paesi Baltici, Google Maps

Paesi Baltici, Google Maps

Milano, 30 aprile 2024 – Il disturbo dei segnali Gps, con conseguenti problemi per i voli aerei: è questa l’ultima frontiera della guerra di Mosca. I Paesi baltici del resto accusano direttamente la Russia e parlano di rischi di incidenti per l'aviazione civile. Il ministro degli Esteri dell'Estonia, Margus Tsahkna, ha scritto sui social che "così facendo la Russia viola le norme internazionali". Il politico estone ha aggiunto di avere discusso della situazione con i ministri degli esteri di Lettonia, Lituania, Finlandia e Svezia. "Affronteremo la questione" con la Nato, gli alleati e gli altri Paesi dell'Ue, ha concluso Tsahkna.

Le interferenze sono state registrate negli ultimi giorni in particolare vicino all’aeroporto di Tartu. Netta anche la condanna del ministro degli Esteri lituano, Gabrielius Landsbergis. "Le cose nella regione baltica stanno diventando troppo pericolose per essere ignorate", ha affermato.

La compagnia aerea Finnair aveva annunciato la sospensione dei voli per Tartu. Secondo Finnair, i voli saranno sospesi in modo che possa essere trovata una soluzione per l'aeroporto che consenta il funzionamento sicuro e regolare dei voli senza segnale Gps. "La maggior parte degli aeroporti dispone di metodi alternativi per l'avvicinamento, ma alcuni aeroporti, come Tartu, dispongono solo di metodi che richiedono un segnale Gps come supporto. Secondo Finnair, l'interferenza del Gps nell'area può impedire all'aereo di avvicinarsi e atterrare all'aeroporto. La settimana scorsa, due voli Finnair sono dovuti tornare all'aeroporto di Helsinki-Vantaa dopo che un'interferenza Gps ha impedito l'atterraggio a Tartu.