Domenica 14 Luglio 2024

NYT: “Biden lasci, è il miglior servizio che può fornire agli Stati Uniti”

In un editoriale l’invito al leader Dem a ritirarsi dalla corsa alla Casa Bianca: “Non è più l'uomo che era quattro anni fa”

Roma, 29 giugno 2024 - Anche il New York Times ha invitato Joe Biden a ritirarsi dalla corsa alla Casa Bianca. La disastrosa performance nel duello con l'avversario Donald Trump ha scioccato i Dem: Nell'editoriale dal titolo: "Per servire il suo Paese, il presidente Biden dovrebbe lasciare la corsa" si legge la dura bocciatura. "Biden ha affermato di essere il candidato con le migliori possibilità di affrontare questa minaccia di tirannia e di sconfiggerla. La sua argomentazione si basa in gran parte sul fatto di aver battuto Trump nel 2020. Ma questa non è più una motivazione sufficiente per spiegare perché Biden dovrebbe essere il candidato democratico quest'anno".

Joe Biden e la First Lady Jill Biden
Joe Biden e la First Lady Jill Biden

Il quotidiano lo definisce un "presidente ammirevole", ricordandone i risultati, "tuttavia, non ci si può aspettare che gli elettori ignorino ciò che era invece evidente: Biden non è più l'uomo che era quattro anni fa", spiega l'editoriale: "Il presidente è apparso come l'ombra di un grande servitore pubblico. Ha faticato a spiegare cosa avrebbe realizzato in un secondo mandato. Ha faticato a rispondere alle provocazioni di Trump. Ha faticato per chiedere conto a Trump delle sue bugie, dei suoi fallimenti e dei suoi piani agghiaccianti. Più di una volta ha faticato ad arrivare alla fine di una frase".

Ora, sottolinea il NYT, "il più grande servizio che può rendere ora è annunciare che non continuerà a correre", anche se "sarebbe contrario a tutti i suoi istinti personali e politici". L'unica soluzione possibile per il quotidiano: "La performance del presidente non può essere liquidata come una brutta serata o attribuita a un presunto raffreddore, perché conferma preoccupazioni che sono andate crescendo per mesi o addirittura anni. Anche quando Biden ha provato a presentare le sue proposte politiche, è inciampato. Non può essere controbilanciato da altre apparizioni pubbliche perché ha limitato e controllato attentamente le sue apparizioni pubbliche".

L'editoriale conclude: "La verità che Biden deve affrontare ora è che ha fallito il suo stesso test", e invita i Dem a cercare candidati "meglio attrezzati per presentare alternative chiare, convincenti ed energiche a una seconda presidenza Trump". "È la migliore occasione per proteggere l'anima della nazione, la causa che ha portato Biden a candidarsi alla presidenza nel 2019, dalle maligne deformazioni di Trump. Ed è il miglior servizio che Biden può fornire a un Paese che ha nobilmente servito per così tanto tempo".