Martedì 23 Aprile 2024

Ucraina, cosa sono i nuovi missili ipersonici Zircon usati oggi nell’attacco su Kiev e perché sono invincibili

Oggi Mosca ne ha usati sei e la loro velocità supersonica rende impossibile per i civili mettersi al riparo. Una mossa calcolata dal Cremlino perché coincide con l'anniversario dei servizi di sicurezza ucraini (Sbu). Il consulente Scaramella: “Scenario da Star Wars”

Il test del missile ipersonico russo Zircon (Ansa)

Il test del missile ipersonico russo Zircon (Ansa)

Kiev, 25 marzo 2024 – Ancora un attacco con i missili ipersonici di nuova concezione Zircon quello che oggi ha preso di mira Kiev. La Russia stamani ne ha usati sei, secondo quanto rivela il sito specializzato Defence Blog, evidenziando come sia una mossa calcolata dal Cremlino in quanto coincide con l'anniversario dei servizi di sicurezza ucraini (Sbu). La testata di uno dei missili abbattuti è stata trovata in un edificio residenziale.

Approfondisci:

Guerra Ucraina news, potenti esplosioni nella capitale. Mille bombe in una settimana. Usa: “La Russia ha usato missili ipersonici”

Guerra Ucraina news, potenti esplosioni nella capitale. Mille bombe in una settimana. Usa: “La Russia ha usato missili ipersonici”

Secondo Defence Blog, i missili ipersonici 3M22 Zirkon sono stati lanciati da sistemi terrestri situati in Crimea. Per altre fonti sono stati lanciati invece da sottomarini. Questi missili, che pesano circa quattro tonnellate e possono viaggiare a una velocità di oltre sette volte superiore a quello del suono (4.000-9.000 chilometri orari, da mach 4 a mach 8), rappresentano una sfida molto difficile per i sistemi di difesa aerea. 

Il test del missile ipersonico russo Zircon (Ansa)
Il test del missile ipersonico russo Zircon (Ansa)

ll vettore, infatti, ha colpito Kiev solo 10 secondi dopo l'attivazione delle sirene di allarme, rendendo di fatto impossibile per i civili mettersi al riparo nei rifugi. Si calcola che questo tipo di missili impieghi 5-6 minuti per raggiungere la capitale ucraina dalla Crimea. "L'uso di un'arma così avanzata oggi a Kiev, ipersonica, inintercettabile e del peso di ben quattro tonnellate è evidentemente una prova di forza che vuol schiacciare la diplomazia", ha commentato Mario Scaramella, consulente della agenzia per la gestione emergenze nazionali dell'Ucraina, parlando di uno scenario da "Star Wars". "Temo che Mosca stia minacciando direttamente noi e stia affinando le tattiche per lanciare testate inintercettabili e non convenzionali", aggiunge, sottolineando che "la minaccia di Mosca è sempre più violenta ed imprevedibile".

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui