Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
27 apr 2022

Macron va al mercato, gli lanciano i pomodori: il video

Il bodyguard apre l'ombrello. Imbarazzante uscita del presidente francese, appena rieletto, nel quartiere operaio di Cergy

27 apr 2022
featured image
Un ombrello protegge Macron dal lancio di pomodori: nel riquadro un frame del video live
featured image
Un ombrello protegge Macron dal lancio di pomodori: nel riquadro un frame del video live

Parigi, 27 aprile 2022 - Non è andata bene la prima uscita pubblica di Emmanuel Macron dopo la rielezione. L'inquilino dell'Eliseo, riconfermato domenica presidente della Francia, era oggi al mercato di Cergy-Pontoise, nella periferia di Parigi. Una visita ufficiale, anche se annunciata solo in mattinata, durante la quale Macron è stato bersagliato da un fitto lancio di pomodori

Macron stava passeggiando tra i banchi nella piazza di Saint-Christophe, attorniato dalla folla, quando si è visto arrivare addosso gli ortaggi. E' riuscito a schivarli, non senza qualche difficoltà, tanto che i bodyguard hanno pensato bene di aprire un ombrello nero per proteggerlo. I pomodori sono finiti però su due malcapitati che si trovavano a pochi passi. 

La visita è proseguita tranquillamente ma il video dell'episodio, girato in presa diretta da un presente, ha fatto il giro del web, in Francia e non solo. Nel filmato, diffuso da Bfmtv, si vede il servizio di sicurezza che si stringe intorno a Macron e tenta di fargli scudo. Il momento è concitato. 

"Dobbiamo rispondere alla rabbia della gente", aveva detto Macron nel discorso tenuto davanti alla Tour Eiffel dopo la vittoria al ballottaggio. Si riferiva ai milioni di francesi che alle elezioni hanno votato per la sfidante Marine Le Pen, leader dell'estrema destra. Oggi Macron si trovava in un sobborgo operaio, quindi è probabile che i pomodori siano arrivati da qualche socialista. Ma la passeggiata di oggi al mercato è stata l'occasione per familiarizzare da vicino con questa rabbia e mettere in pratica i buoni propositi. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?