Attentato a Londra (Afp)
Attentato a Londra (Afp)

Londra, 4 giugno 2017 - "Potenziale atto di terrorismo", così la premier britannica Theresa May definisce l'attentato (qui le ultime notizie) che hanno colpito il cuore di Londra, prima di iniziare una riunione del comitato di sicurezza 'Cobra'. Un attacco prolungato, quello di stanotte, prima al London Bridge, poi a Borough Market. Il tutto a 4 giorni dalle elezioni in Gran Bretagna. Attacco che colpisce un Regno Unito che ancora non si era ripreso dai fatti di Manchester.  Anche se i sudditi di Sua Maestà hanno sempre dimostrato grande capacità di unirsi in caso diattacco al Paese dimenticando le divisione politiche, non mancheranno le polemiche per la decisione di May di riportare da "critico", il livello più alto di allerta terrorismo che significa "un nuovo attacco e' imminente" a "grave" solo pochi giorni dopo la strage del 22 maggio a Manchester. Intanto, mentre ancora non ci sono rivendicazioni per gli attacchi, sui social media sostenitori dell'Isis, riferisce la Bbc, stanno esultando per l'accaduto.

LE REAZIONI  - "Brutale e scioccante".  Così Jeremy Corbyn, leader dell'opposizione laburista definisce in in un tweet quanto accaduto nel centro di Londra. Corbyn, il cui collegio elettorale è nella capitale, ha rivolto i suoi "pensieri alle vittime e alle loro famiglie", ringraziando le forze intervenute per far fronte all'emergenza.

Immediata anche la solidarietà del presidente Usa Donald Trump. Su Twitter, il tycoon ha espresso la sua solidarietà al popolo britannico. "Qualunque cosa gli Usa possano fare per aiutare Londra ed il Regno Unito, noi saremo al vostro fianco. Siamo con Voi, Che dio vi benedica". Trump non ha pero mancato di usare l'emergenza a scopi politici sostenendo che "abbiamo bisogno del 'travel ban' (il divieto di ingresso negli Usa ai cittadini che provengono da 6 Paesi musulmani, bloccate da giudici federali, ndr) come di un livello extra di sicurezza".  Il presidente Usa ha già parlato con Theresa May. Anche il cancelliere tedesco Angela Merkel interviene: la Germania, dice, è "decisamente dalla parte della Gran Bretagna nella lotta a ogni forma di terrorismo", oggi siamo uniti oltre il confine, nell'orrore e nel lutto, ma anche nella fermezza".

ITALIA - "Londra ancora sotto attacco. Solidarietà al Governo britannico e impegno comune contro il terrorismo. Uniamoci nel ricordo delle vittime", scrive il premier Paolo Gentiloni su Twitter. A esprimere vicinanza anche il ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano. "Siamo uniti nel dolore ai familiari delle vittime e ai feriti, in questi terribili atti di violenza a Londra. Non siete soli!"