Sabato 22 Giugno 2024

Chi è Ilya Ponomarev, il miliardario capo dei partigiani anti Putin. Perché si definisce il De Gaulle russo

Dal 2016 vive a Kiev, dall’inizio dell’invasione russa ha messo a disposizione dell’Ucraina la sua brigata

Roma, 3 giugno 2023 - Ilya Ponomarev, 47 anni, miliardario russo e dissidente in esilio: ecco chi è il capo dei partigiani che vuole cacciare Putin (con la forza).

Ilya Ponomarev, capo dei partigiani anti Putin
Ilya Ponomarev, capo dei partigiani anti Putin

Chi è Ilya Ponomarev

Ponomarev, ex deputato dell’opposizione russa, unico nel 2014 a votare contro l’annessione della Crimea, dal 2016 vive in esilio a Kiev che gli ha poi concesso la cittadinanza.

Perché si è definito il De Gaulle russo

All’inizio dell’invasione dell’Ucraina, Ponomarev si è autodefinito il ‘De Gaulle russo’. Modello importante, quello del generale francese della Seconda Guerra Mondiale. Il miliardario, partendo da una base all’estero, ha come obiettivo l’abbattimento di Putin. Naturalmente con la forza.

La carriera politica di Ponomarev

Da deputato della Duma, Ponomarev divenne tra i più influenti leader delle proteste di piazza con accuse di brogli e irregolarità dopo l’ultima vittoria alle presidenziali di Putin.

"Libereremo la Russia”

Nelle interviste ai media internazionali, Ponomarev si è dimostrato sicuro della vittoria. “Non un solo soldato ucraino è entrato nella Federazione russa, sono solo russi – ha dichiarato di recente -. Riusciranno a liberare la Russia, sventolando la bandiera bianco-blu-bianca sul territorio liberato e costruendo un nuovo Paese”. Il riferimento è al simbolo dei dissidenti che combattono Putin.

Cosa si prepara per l’8 giugno

Secondo Ponomarev, a Varsavia l’8 giugno si terrà un congresso di ex deputati russi. Il dissidente fa sapere che saranno decine. Il suo verdetto: Alla fine i nostri ragazzi saranno a Mosca e Putin non sarà al Cremlino”.