Ucraina, il Senato Usa blocca gli aiuti. Droni, apache, blackhawk: ecco le armi chieste da Kiev

Biden: “Putin non si fermerà, rischio coinvolgimento di truppe americane”. Cremlino: “Speriamo nello stop ai fondi". Kiev: “Non rinunceremo a un solo pezzo della nostra terra”. Caccia Nato intercettano jet russi sul Mar Baltico

Roma, 7 dicembre 2023 – Guerra in Ucraina: dai repubblicani in Senato schiaffo al presidente Joe Biden: bocciato lo stanziamento di 111 miliardi per Kiev. Il testo prevedeva anche fondi per Israele e aiuti umanitari a Gaza. Con il Gop ha votato anche il senatore indipendente Bernie Sanders.  A favore per l'esame della legge in via d'urgenza hanno votato in 51, contro 49. Sarebbero serviti sessanta voti. Per il presidente degli Stati Uniti è uno schiaffo, poche ore dopo il suo appello al Congresso ad approvare lo stanziamento di fondi in un momento critico della guerra. Il presidente aveva avvertito: "Se Putin attacca la Nato, risponderemo". E aveva evocato il coinvolgimento di truppe americane. Il Cremlino “spera” che il Congresso americano blocchi i nuovi finanziamenti all'Ucraina, ha detto il portavoce, Dmitry Peskov.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Le notizie in diretta

Il segretario della Difesa Usa Lloyd Austin incontra i vertici ucraini (foto Ansa)
Il segretario della Difesa Usa Lloyd Austin incontra i vertici ucraini (foto Ansa)

12:48
Kiev: non rinunceremo a un solo pezzo della nostra terra

L'Ucraina non abbandonerà la difesa di un solo pezzo di terra, indipendentemente da come gli altri Paesi voteranno le proposte a sostegno dell'Ucraina, ha scritto su X Oleksiy Danilov, segretario del Consiglio nazionale di sicurezza e difesa dell'Ucraina. "Calma e fermezza. Indipendentemente da chi, dove e come hanno votato in qualsiasi Paese del mondo, non smetteremo di difendere il nostro Paese, non rinunceremo a un solo pezzo della nostra terra e non perdoneremo per nessuno ucciso o ferito. Ci concentreremo, trarremo conclusioni, ricaricheremo le nostre armi e continueremo a distruggere il mostro russo", ha scritto Danilov.

10:56
Caccia Nato intercettano aerei da combattimento russi sul Mar Baltico

Il comando aereo alleato su X scrive: "Primo scramble: gli F-16 begli e i Mirage 2000 francesi, attualmente in missione di controllo aereo della Nato nei Paesi Baltici, e i JAS 39 Gripen svedesi, hanno effettuato un decollo di emergenza quando i caccia russi si sono avvicinati allo spazio aereo alleato. L'intercettazione è stata coordinata dal controllo aereo della Nato e della Svezia".

08:48
La liste della armi chieste da Kiev

L'ultima lista delle armi americane di cui l'Ucraina afferma di aver bisogno per combattere l'esercito russo comprende sofisticati sistemi di difesa aerea, aerei da combattimento F-18 'Hornet', droni, elicotteri Apache e Blackhawk, secondo i documenti visionati da Reuters, in base a quanto riporta l'agenzia sul suo sito. Funzionari del Ministero della Difesa ucraino hanno presentato un "elenco di armamenti" durante una sessione a porte chiuse di una conferenza a Washington ieri, alla quale hanno partecipato funzionari governativi e dirigenti dell'industria della difesa.