Venerdì 19 Aprile 2024

Guerra Ucraina in diretta, Zelensky: “A Odessa ignobile attacco russo”. G7 all’Iran: “Niente missili balistici a Mosca o reagiremo”

Russia: respinte tutte le infiltrazioni a Belgorod e Kursk. Cremlino: la Francia trascinata nel conflitto. Oggi si vota per le presidenziali in Russia, bomba esplode nel Kherson .

Mosca, 15 marzo 2024 – "Niente missili balistici alla Russia o reagiremo”. La minaccia arriva dai leader del G7 ed è rivolta all’Iran, che starebbe “valutando la possibilità di trasferire missili balistici e la relativa tecnologia alla Russia”. La paura che il conflitto in Ucraina si allarghi del resto è reale, con Macron che insiste nell'affermare di non escludere l'invio di truppe in Ucraina, ipotesi che Mosca bolla come “sogno folle”.

Una bomba è esplosa senza causare vittime davanti a un seggio elettorale nella regione del Kherson occupata dalla Russia, nel sud dell'Ucraina, il primo giorno del voto presidenziale russo in cui è attesa la riconferma di Vladimir Putin.

Il ministero della Difesa russo ha fatto sapere che tutti i tentativi di incursione delle forze armate ucraine nei territori conquistati dalla Russia (le regioni di Belgorod e Kursk) sono falliti e sono costati all'esercito di Kiev 1.500 uomini, 500 dei quali sono stati uccisi. Ma Putin ha fatto sapere che gli attacchi di Kiev non resteranno impuniti.

L'attacco russo a Odessa (Ansa)
L'attacco russo a Odessa (Ansa)
Approfondisci:

Ucraina, Scholz: “Coalizione per armi a lungo raggio a Kiev”. Macron: “Impedire la vittoria della Russia”

Ucraina, Scholz: “Coalizione per armi a lungo raggio a Kiev”. Macron: “Impedire la vittoria della Russia”

Sono al momento 20 i morti e oltre 70 i feriti di un attacco missilistico russo a Odessa. Nel raid sono rimasti uccisi anche alcuni soccorritori. Zelensky: “Proprio ora Odessa, le operazioni di soccorso e assistenza sono ancora in corso dopo l'attacco missilistico russo, un attacco molto crudele da parte di questa feccia: due missili, e il secondo quando soccorritori e medici sono arrivati sul luogo dell'impatto”, ha detto Zelensky nel consueto discorso serale su Telegram.

Segui tutti gli aggiornamenti

Approfondisci:

Elezioni in Russia, l’ex portavoce di Medvedev. "Saranno le presidenziali più manipolate di sempre. Kiev potrebbe attaccare"

Elezioni in Russia, l’ex portavoce di Medvedev. "Saranno le presidenziali più manipolate di sempre. Kiev potrebbe attaccare"
Approfondisci:

Russia, voto anche on line: rischio frodi. Così Putin controlla ogni elettore. L’ultimo mistero: altro oligarca morto

Russia, voto anche on line: rischio frodi. Così Putin controlla ogni elettore. L’ultimo mistero: altro oligarca morto
19:11
Zelensky: "Colpiremo la Russia nei suoi punti più vulnerabili"

Al termine di una riunione con i vertici militari, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato di aver identificato gli obiettivi russi più "vulnerabili" da colpire.  Abbiamo determinato "i punti più vulnerabili del nemico, che possono essere usati per infliggere il maggior danno ai russi. Questo danno lo infliggeremo. Più lo stato russo perde e maggiore è il prezzo dell'aggressione, più vicina sarà una fine giusta di questa guerra", ha scritto Zelensky su Telegram.

18:23
Sono 20 i morti nell'attacco russo a Odessa

Continua a crescere il bilancio delle vittime dell'attacco missilistico russo sulla città ucraina di Odessa. Secondo i servizi statali di emergenza, il numero dei morti è salito a 20. Oltre 70 i feriti. Lo riportano i media.

17:11
Zelensky: "A Odessa ignobile attacco russo"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha condannato l'attacco russo "ignobile" a Odessa che ha causato almeno 19 morti e oltre 70 feriti. "Proprio adesso a Odessa, le operazioni di soccorso e assistenza sono ancora in corso dopo l'attacco missilistico russo, un attacco molto crudele da parte di questa feccia: due missili, e il secondo quando soccorritori e medici sono arrivati sul luogo dell'impatto", ha detto Zelensky nel consueto discorso serale su Telegram. "Tra i morti e i feriti ci sono paramedici, soccorritori del Servizio di emergenza statale", ha aggiunto. Il leader ucraino ha spiegato inoltre che "la ricerca delle persone sotto le macerie" continua.

17:05
A Odessa 19 morti e oltre 70 feriti

Continua a salire il bilancio dell'attacco missilistico russo di oggi a Odessa: i morti sono almeno 19 e i feriti oltre 70, ha riferito il procuratore generale ucraino, Andri Kostin, definendo l'attacco un nuovo "crimine di guerra" commesso da Mosca, che non smette di terrorizzare Odessa. Tra "i morti e i feriti ci sono residenti, medici e personale di soccorso", ha scritto su Facebook.

16:48
Si aggrava il bilancio a Odessa: 16 morti e 73 feriti

A Odessa "ad ora risultano morte 16 persone, tra cui un impiegato del Servizio statale di emergenza", mentre "73 persone sono rimaste ferite con diverse gravità". Lo ha riferito su Telegram il ministro dell'Interno ucraino Igor Klymenko, dando un nuovo bilancio dell'attacco missilistico che ha colpito la città meridionale dell'Ucraina.

15:23
Putin: "Attacchi di Kiev tentativo di intimidire le persone"

"Come sapete, nel nostro Paese sono cominciate le elezioni presidenziali in conformità con la Costituzione russa. Nel tentativo di interrompere il processo elettorale e di intimidire le persone, almeno nelle aree di confine con l'Ucraina, il regime neonazista di Kiev sta cercando di mettere in atto una serie di azioni criminali armate dimostrative": lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando a una riunione del Consiglio di sicurezza russo. Putin ha riferito di aver chiesto al ministro della Difesa Serghei Shoigu di fare rapporto al Consiglio sulla situazione degli attacchi ucraini nelle regioni di frontiera. 

15:01
Putin: gli attacchi di Kiev in Russia non resteranno impuniti

Gli attacchi di Kiev contro la Russia non resteranno impuniti. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, citato dalla Tass, aggiungendo che l'Ucraina non riuscirà a rovinare le elezioni presidenziali russe. Secondo Putin, il 95% degli attacchi ucraini sono stati respinti dalle difese aeree russe. 

14:53
G7 all'Iran: "Niente missili alla Russia o reagiremo"

"Siamo estremamente preoccupati per le notizie secondo cui l'Iran sta valutando la possibilità di trasferire missili balistici e la relativa tecnologia alla Russia, dopo aver fornito al regime russo droni che vengono usati in incessanti attacchi contro la popolazione civile in Ucraina. Chiediamo all'Iran di astenersi dal farlo, poiché ciò contribuirebbe alla destabilizzazione regionale e rappresenterebbe un sostanziale incremento materiale del suo sostegno alla guerra della Russia". Così i leader G7 in una nota. In caso contrario, "siamo pronti a rispondere rapidamente e in modo coordinato, anche con nuove e significative misure".

14:37
Bomba esplode di fronte a un seggio nell'Ucraina occupata

Una bomba è esplosa senza causare vittime davanti a un seggio elettorale nella regione di Kherson occupata dalla Russia, nel sud dell'Ucraina, il primo giorno del voto presidenziale russo in cui è attesa la riconferma di Vladimir Putin. "A Skadovsk, un ordigno esplosivo improvvisato è stato collocato in un bidone della spazzatura davanti al seggio elettorale. C'è stata una detonazione, nessuna vittima", ha detto su Telegram la commissione elettorale regionale filorussa. 

13:46
Tajani: "Con truppe Nato a Kiev si rischia terza guerra mondiale"

"Io credo che la Nato non debba entrare in Ucraina. Sarebbe un errore entrare in Ucraina" che "noi dobbiamo aiutare a difendersi", ma "entrare noi a fare la guerra alla Russia significa rischiare la Terza guerra mondiale". Non usa mezzi termini il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, nel bocciare l'idea più volte ribadita da Macron, che non esclude l'invio di forze di terra occidentali nel Paese. "I nostri militari fanno bene quello che fanno nel Mar Rosso a proteggere le nostre navi, fanno bene quello che fanno in Libano, in Africa, in Iraq. I nostri militari sono portatori di pace, garanzia e libertà. Noi non siamo in guerra con la Russia" ha aggiunto il capo della Farnesina in un colloquio con Bruno Vespa a LetExpo. "Tutte le persone di buon senso non vorrebbero" l'escalation del conflitto ha aggiunto il ministro, che è anche tornato sulle parole del Papa che hanno innescato polemiche nelle cancellerie di mezzo mondo. "Il Papa cosa ha detto: io voglio la pace. Mettetevi a un tavolo e fate la pace" ha detto Tajani, "Ma il Papa fa il Papa, deve dire questo. Non mi scandalizza né preoccupa". 

12:24
Attacco russo a Odessa: 14 morti e 46 feriti

Sono in tutto 14 i morti e 46 i feriti di un attacco missilistico russo a Odessa, città portuale nel sud dell'Ucraina. Lo ha detto il governatore regionale. Nel raid sono rimasti uccisi anche due soccorritori. "L'attacco missilistico russo ha ucciso un autista di ambulanza e un soccorritore arrivati sul posto dopo una prima esplosione per aiutare", ha detto Oleg Kiper su Telegram. "Ci sono feriti gravi anche tra i paramedici e i soccorritori", ha aggiunto. 

11:07
Attacco russo a Odessa. "Uccisi un paramedico e un soccorritore"

Un paramedico e un soccorritore arrivati dopo la prima esplosione del bombardamento russo a Odessa sono stati uccisi da una successiva esplosione. Lo riferisce su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale Oleg Kiper, aggiungendo che tra medici e soccorritori ci sono anche feriti gravi. "La Russia è un Paese terrorista", ha scritto nel suo post Kiper. 

10:37
Il sindaco di Belgorod smentisce la sospensione delle operazioni di voto

L'ufficio del sindaco di Belgorod, città russa sottoposta a bombardamenti da parte delle forze ucraine, ha smentito le voci diffuse da media di Kiev secondo le quali le operazioni di voto sarebbero state sospese. "Tutti i seggi nella regione sono aperti e gli elettori stanno votando", si legge in un comunicato. "Fidatevi solo delle fonti ufficiali d'informazione", si aggiunge nella nota. 

10:20
Ong: dissidente Orlov ha rifiutato di combattere in Ucraina

Il dissidente russo Orlov, premio Nobel nel 2022, in prigione dopo una condanna a due anni e mezzo, dice di aver rifiutato il contratto per combattere in Ucraina. Lo riferisce l'organizzazione di difesa dei diritti. 

10:11
Cremlino: la Francia trascinata nel conflitto

La Francia è stata "trascinata nel conflitto in Ucraina" ed è pronta ad aumentare il suo coinvolgimento. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, in merito alle parole del presidente francese Emmanuel Macron sul possibile invio di truppe.

10:06
Mosca: ipotesi di Macron su invio truppe "sogno folle"

Il direttore del servizio di intelligence estera russa, Sergey Naryshkin, ha bollato le dichiarazioni del presidente francese Emmanuel Macron sul possibile invio di truppe Nato in Ucraina come "sogni folli e paranoici". Lo riporta l'agenzia Reuters. 

09:27
L'ambasciatore ucraino presso la Santa sede: "Visita del Papa sarebbe segnale per il mondo"

 "In qualsiasi momento, se il Santo Padre deciderà di visitare l'Ucraina sarà molto importante non solo per il Paese, ma sarà un segnale, un simbolo per tutto il mondo". Lo ha affermato l'ambasciatore ucraino presso la Santa sede, Andrii Yurash, ospite di Start su Sky Tg24. Yurash è tornato sull'intervista di Papa Francesco in cui parlava di alzare 'bandiera bianca' e trattare con la Russia. "Sicuramente la spiegazione del cardinale Parolin è stata molto utile per comprendere la posizione del Papa e della Santa Sede" ha affermato. "Non siamo d'accordo e non possiamo accettare il simbolo della bandiera bianca" ha ribadito. "Siamo sulla stessa linea su pace e negoziati e l'
Ucraina ha già fatto passi importanti in questa direzione", ha aggiunto.

08:25
Mosca: respinte tutte le infiltrazioni a Belgorod e Kursk

Il ministero della Difesa russo ha detto che tutti i tentativi di infiltrazione negli ultimi tre giorni dall'Ucraina nelle regioni di Belgorod e Kursk sono stati respinti. "I nemici hanno perso 1.500 uomini e 18 carri armati", afferma il ministero.