Venerdì 19 Luglio 2024

Guerra in Ucraina, Kiev di nuovo al buio. News in diretta: bombe su Kherson

Aiea: "Stop raid su Zaporizhzhia". Il direttore generale Rafael Grossi: "Intatte le strutture chiave ma danni diffusi in tutto il sito". Mosca: "Raggiungeremo i nostri obiettivi, ma non puntiamo a un cambio di regime a Kiev"

Kiev, 21 novembre 2022 - Ancora alta la tensione tra Ucraina e Russia. Nella notte è stata colpita da missili la città di Nikopol, mentre in mattinata è stato bombardato un edificio residenziale a Kharkiv. Le autorità ucraine hanno segnalato nuovi raid anche su Kherson: avrebbero colpito infrastrutture civili, provocando feriti e morti. Il Cremlino ha ribadito che in Ucraina raggiungerà i suoi obiettivi, ma non vuole "un cambio di regime" a Kiev. Inoltre, Dmitry Peskov ha affermato che per ora non si discute di una seconda chiamata alle armi, mentre il presidente Zelensky ha invitato i concittadini a riunirsi in Piazza dell'Indipendenza, in occasione della 'Giornata della dignità e della libertà' ucraina.

Intanto la capitale ucraina è di nuovo al buio. L'operatore elettrico Ukrenergo ha fatto sapere che si è registrato un aumento significativo del consumo di elettricità nella regione di Kiev, dovuto soprattutto al freddo, con temperature attorno a zero gradi. "Al fine di evitare incidenti di massa, ci sono interruzioni di emergenza", ha affermato il fornitore, come riporta Espreso tv. Invece nelle zone liberate di Kherson e Mykolaiv i danni alle infrastrutture sembrano troppo gravi: l'Ucraina ha avviato l'evacuazione della popolazione civile, in quanto è impossibile sopportare le temperature invernali in questa situazione. Lo ha dichiarato la vicepremier ucraina, Iryna Vereshchuk. Il governo fornirà i mezzi di trasporto, gli alloggi e le cure mediche necessarie, ha aggiunto. 

A Mykolaiv una delle più antiche chiese cattoliche dell'Ucraina meridionale
A Mykolaiv una delle più antiche chiese cattoliche dell'Ucraina meridionale

L'Aiea (l'Agenzia internazionale per l'energia atomica) nella figura del direttore Rafael Grossi chiede che vengano immediatamente fermati i raid sulla centrale nucleare di Zaporizhzhia, che già nel fine settimana sono stati intensi. Oggi ci sarà un nuovo round di ispezioni: "I ripetuti bombardamenti nel sito della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia hanno danneggiato edifici, sistemi e attrezzature, con alcune delle esplosioni che si sono verificate vicino ai reattori", ha fatto sapere l'ente di controllo delle Nazioni Unite. "Anche se non vi è stato alcun impatto diretto sui principali sistemi di sicurezza e protezione nucleare dell'impianto, il bombardamento si è avvicinato pericolosamente. Stiamo parlando di metri, non di chilometri. Chiunque stia bombardando la centrale nucleare di Zaporizhzhia, sta correndo enormi rischi e giocando d'azzardo con la vita di molte persone", ha aggiunto Grossi.

Leggi anche: Helsinki alza un muro al confine con Mosca: torna la cortina di ferro

Le ultime notizie in diretta

7:00L'appello di Aiea: Stop immediato a raid su ZaporizhzhiaL'Aiea chiede di fermare immediatamente i raid nella zona della centrale di Zaporizhzhia e rinnova l'appello urgente a Ucraina e Russia a trovare un accordo per implementare una zona di sicurezza e la protezione nucleare
7:25Zelensky: Ieri bombardato 400 volte l'est dell'Ucraina"L'esercito russo ha bombardato ieri l'Est dell'Ucraina per 400 volte. Le battaglie più feroci sono in corso nella regione di Donetsk. Nel Sud del Paese stiamo mantenendo la difesa, stiamo distruggendo in modo coerente e calcolato il potenziale degli occupanti". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un messaggio video su Facebook.
7:41Zelensky: Mondo accetterà nostra formula di pace"La formula di pace ucraina è percepita in modo estremamente positivo nel mondo: è costruttiva e realistica, a differenza della vuota e falsa retorica russa sulla loro presunta disponibilità al negoziato". Lo ha dichiarato in un video messaggio il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. "Faremo di tutto per far accettare al mondo la formula di pace ucraina", ha promesso il leader del Kiev.
8:07Kiev, colpito condomio a Kharkiv: persone sotto le macerieUn condominio è stato colpito dai bombardamenti russi a Shevchenkove, nella regione orientale di Kharkiv, le persone potrebbero essere sotto le macerie. Lo ha reso noto il vice capo dell'ufficio del presidente Kyrylo Tymoshenko su Telegram, come riportano i media ucraini.
8:19Nikopol colpita nella notte con missili e artiglieriaIl distretto di Nikopol, nella regione orientale di Dnipropetrovsk, è stato attaccato per sei volte nella notte dall'esercito russo con missili e artiglieria: ha reso noto Valentyn Reznichenko, capo dell'Amministrazione militare regionale, citato da Ukrinform. "Sei colpi durante la notte. I russi hanno nuovamente terrorizzato il distretto di Nikopol con missili e artiglieria pesante. Hanno colpito tre comunità - Nikopol, Marhanets e Myrove. Sono stati sparati quasi 60 proiettili", ha dichiarato Reznichenko. 
9:02Aiea: esplosioni a Zaporizhzhia vicino reattori, metri non kmAlcune esplosioni sono avvenute vicino ai reattori della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia: lo scrive l'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) sul suo sito riportando le parole del Dg Rafael Grossi riferendosi ai bombardamenti di due giorni fa e di ieri nell'area dell'impianto nucleare più grande dì'Europa. "Anche se non c'è stato un impatto diretto sui principali sistemi di sicurezza nucleare dell'impianto, i bombardamenti si sono avvicinati pericolosamente ad essi. Stiamo parlando di metri, non di chilometri", ha detto Grossi, sottolineando che le esplosioni sono state tra le più intense degli ultimi mesi.
9:20Zelensky nel giorno della libertà: "Supereremo tutto, vinceremo"Nella data in cui in Ucraina si celebra la 'Giornata della dignità e della libertà, il presidente Volodymyr Zelensky ha rivolto un messaggio ai cittadini: "Supereremo tutto, sopravvivremo, vinceremo". Lo riporta Unian. Sottolineando che oggi gli ucraini si riuniranno per l'occasione in Piazza dell'Indipendenza, Zelensky ha scritto sui social: "Dove la dignità e la libertà sono sempre state protette. Sul granito, sulle barricate durante la Rivoluzione arancione e la Rivoluzione della dignità. Dove abbiamo celebrato il 30/o anniversario dell'indipendenza dell'Ucraina. E dove celebreremo il Giorno della vittoria dell'Ucraina. Nella pacifica Kiev. Gloria all'Ucraina".
9:31007 Gb: a nord est le truppe sono più vulnerabili"Negli ultimi sette giorni le forze russe hanno continuato a dare priorità alla costruzione di posizioni difensive, quasi certamente parzialmente presidiate da riservisti mobilitati scarsamente addestrati, intorno al settore di Svatove, nell'Oblast di Lugansk, nell'Ucraina nord-orientale". Lo dichiara l'intelligence del ministero della Difesa britannico su twitter. "Con la linea del fronte russo sud-occidentale ora più facilmente difendibile lungo la riva orientale del fiume Dnipro, il settore di Svatove è probabilmente ora un fianco operativo più vulnerabile delle forze russe. Secondo l'intelligence britannica, "essendo un importante centro abitato all'interno dell'Oblast di Lugansk, i leader russi considereranno molto probabilmente il mantenimento del controllo di Svatove una priorità politica". "Tuttavia, è probabile che i comandanti stiano lottando con le realtà militari del mantenimento di una difesa credibile, tentando al tempo stesso di finanziare le operazioni offensive più a sud, a Donetsk. La capacità difensiva e offensiva russa continua ad essere ostacolata da gravi carenze di munizioni e di personale specializzato".
10:39Sánchez: da fine mese centro addestramento a ToledoLa Spagna conta di poter "rendere operativo" a partire da fine novembre un "centro di addestramento" situato a Toledo per "partecipare alla missione di addestramento europea" Eumam rivolta a militari ucraini: lo ha affermato il premier del Paese iberico, Pedro Sánchez, intervenendo di fronte alla 68esima sessione annuale dell'assemblea dei parlamentari della Nato, riunita in questi giorni a Madrid. Nel corso del suo discorso, Sánchez ha fatto di nuovo appello alla necessità di "unità" da parte della comunità internazionale per ottenere la fine della guerra in Ucraina.
10:44Lituania aumenta truppe per missione NatoLa Lituania aumenterà a partire dal prossimo anno il numero di truppe a disposizione per le missioni internazionali della Nato. Secondo quanto previsto dal relativo Decreto presidenziale, nel 2023 le truppe lituane a disposizione delle missioni dell'Alleanza saranno 440 e aumenteranno a 541 nel 2024. Il Decreto prevede inoltre di mettere a disposizione altre 160 persone tra truppe e civili per le missioni Nato nei Paesi dell'Alleanza e nei territori dell'Unione Europea. Al momento, la Lituania fornisce alla Nato 340 soldati per le missioni internazionali e 142 tra militari e civili per le missioni interne. Il Decreto dovrà essere confermato dal voto del Parlamento lituano (Seimas). La decisione di aumentare il contributo alla Nato avviene nel contesto della generale implementazione della collaborazione tra il Paese baltico e l'Alleanza successivo all'aggressione russa all'Ucraina.
10:50Cremlino: in Ucraina raggiungeremo i nostri obiettivi

"La Russia vuole raggiungere i suoi obiettivi, e li raggiungerà", ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in merito all'operazione militare in  Ucraina, rispondendo al presidente Volodymyr Zelensky che ha accusato Mosca di non volere negoziare con Kiev e di essere invece intenzionata ad ottenere solo una pausa nelle ostilità. Lo riferisce l'agenzia Tass.

10:54Cremlino: non puntiamo a cambio regime a KievIl fine dell'operazione militare russa in Ucraina non è provocare un cambio di regime a Kiev. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dalle agenzie russe.
11:02Cremlino: "Troveremo chi ha ucciso prigionieri russi""Senza dubbio, la Russia cercherà coloro che hanno commesso questo crimine, che devono essere trovati e puniti", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in merito all'uccisione di dieci prigionieri russi con un colpo alla testa da parte delle forze ucraine, denunciata da Mosca. Lo riferisce l'agenzia Ria Novosti. 
11:02Kiev: bombe a Zaporizhzhia per far morire di freddo gli ucraini"Il bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzhia è la tattica russa per interrompere le forniture di energia agli ucraini, gli attacchi durante il fine settimana equivalgono a una campagna genocida per privare i cittadini dell'elettricità e far congelare gli ucraini fino a che muoiono": ha dichiarato il consigliere del Ministero della Difesa ucraino Yuriy Sak al programma Today di Bbc Radio 4. "Poichè i russi non stanno ottenendo nulla sul campo di battaglia, stanno cercando disperatamente un modo per ottenere quella che chiamano una pausa operativa. Ma da parte nostra non ci sarà alcuna pausa", ha detto Sak. 
11:10Cremlino: convincere Kiev a smettere attacchi a ZaporizhzhiaLa Russia chiede a tutti i Paesi di usare la loro influenza per convincere "l'esercito ucraino a smettere di bombardare la centrale nucleare di Zaporizhzhia". Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dalle agenzie russe. Secondo il ministero della Difesa di Mosca, le forze ucraine hanno ripreso i bombardamenti sulla centrale, controllata e gestita dai russi, dopo una tregua di due mesi, e tra sabato e domenica hanno colpito l'impianto con 25 proiettili di artiglieria. Uno di questi si è abbattuto sul tetto dell'Edificio speciale numero 2, dove è stoccato combustibile nucleare. Nell'area, tuttavia, la radioattività rimane a livelli normali. 
11:21Stoltenberg: prepariamoci a guerra di lungo corso"Ci dobbiamo preparare a una guerra di lungo corso". Lo ha dichiarato il segretario della Nato, Jens Stoltenberg, nel suo intervento all'assemblea parlamentare dell'Alleanza a Madrid. "Non possiamo permettere a Putin di vincere, bisogna continuare il sostegno a Kiev", ha invitato Stoltenberg. "I fallimenti russi sul terreno non hanno cambiato la convinzione di Mosca di vincere", ha aggiunto l'ex premier norvegese che ha invitato a "non sottovalutare le capacità militari della Russia".
11:31Nato: fornire armi a Kiev per poter negoziare"Se vogliamo una soluzione politica pacifica al conflitto dobbiamo fornire maggiore aiuto militare all'Ucraina". Lo ha dichiarato il segretario della Nato, Jens Stoltenberg, nel suo intervento all'assemblea parlamentare dell'Alleanza a Madrid. "Perché se Putin smette di combattere avremo la pace. Se Zelensky e gli ucraini smettono di combattere, smetterà di esistere l'Ucraina come Paese democratico", ha aggiunto.
11:40Cremlino: non discutiamo di una seconda chiamata alle armiAl Cremlino "non si discute" della possibilità di una seconda chiamata alle armi per i riservisti dell'esercito russo: lo sostiene il portavoce di Putin, Dmitri Peskov. A fine settembre il Cremlino ha annunciato la mobilitazione "parziale" dei riservisti per il conflitto in Ucraina. Ufficialmente, sono stati richiamati 300.000 riservisti. A fine ottobre, il governo ha detto di aver completato la mobilitazione, ma non è stato pubblicato nessun decreto ufficiale in tal senso. "Non ci sono discussioni a tal proposito. Per quanto riguarda il ministero della Difesa, io non posso parlare per il ministero della Difesa. Il Cremlino non ne sta discutendo", ha detto Peskov, secondo l'agenzia Interfax, rispondendo alla richiesta di un commento sulle voci che circolano sul web sulla possibilità di una seconda chiamata alle armi.
11:50Kiev: l'esercito russo sta bombardando Kherson"L'esercito russo sta bombardando Kherson, liberata 10 giorni fa, sono state colpite infrastrutture civili. Ci sono feriti tra la popolazione": Lo rende noto il vicepresidente del consiglio regionale Yuriy Sobolevsky, come riporta Unian. La pubblicazione 'Suspilne Kherson' ha riferito di una serie di esplosioni nella città a cominciare dalle 11 di questa mattina.
12:22Kiev: salta il piano di emergenza elettricità, capitale al buioSalta il piano sull'orario delle interruzioni dell'elettricità nella capitale e nella regione di Kiev a causa dell'elevato consumo di corrente dovuto specialmente al freddo: oggi "nella capitale sono stati applicati arresti dell'elettricità di emergenza. I programmi sono temporaneamente sospesi fino a quando la situazione non si sarà stabilizzata", ha affermato l'operatore elettrico ucraino Ukrenergo. L'amministrazione ha spiegato che "attualmente, il consumo di elettricità è aumentato in modo significativo nella regione di Kiev. Al fine di evitare incidenti di massa, ci sono interruzioni di emergenza", riporta Espreso tv.
12:37Procura Kiev: scoperti quattro luoghi di tortura a KhersonL'ufficio dela Procura di Kiev ha dichiarato oggi di aver scoperto quattro "luoghi di tortura" utilizzati dai russi a Kherson durante l'occupazione della città nel sud dell'Ucraina. "A Kherson, i procuratori continuano a stabilire i crimini della Russia: i luoghi di tortura sono stati scoperti in quattro edifici", ha affermato l'ufficio del procuratore. 
14:08Kiev: primo obiettivo è ripristinare l'elettricità a KhersonRipristinare le reti elettriche nella città di Kherson, il cui controllo è stato ripreso dagli ucraini, è l'obiettivo principale delle autorità di Kiev. Lo ha spiegato un funzionario dell'ufficio del presidente Volodymyr Zelensky alla televisione ucraina.  "Non c'è elettricità nella città di Kherson. Ci stiamo lavorando", ha dichiarato Kyrylo Tymoshenko, vice capo dell'ufficio del presidente. "Questo è sicuramente il compito numero uno", ha aggiunto.
14:21Zelensky chiede nuovi sistemi di difesa aerea e anti-missiliL'Ucraina "ha bisogno" di "sistemi di difesa aerea e anti-missili in quantità e di qualità sufficienti", oltre che "nuovi pacchetti di sanzioni" e "sostegno finanziario", per evitare che "la Russia commetta nuovi atti terroristici": lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, intervenendo in collegamento video alla 68esima sessione annuale dell'Assemblea Parlamentare della Nato, in corso a Madrid. "Mi piacerebbe che i vostri Parlamenti riconoscano la Russia come uno stato terroristico", ha aggiunto Zelensky, che ha anche chiesto ai "terroristi russi" di "mettere fine" ad azioni "pericolose" e "sabotaggi" nei pressi di impianti nucleari. 
14:38Filorussi: bombe ucraine vicino alla centrale di ZaporizhzhiaLe forze ucraine stanno bombardando anche oggi la città di Energodar, dove sorge la centrale nucleare di Zaporizhzhia, in mano ai russi. Lo afferma Vladimir Rogov, membro dell'amministrazione della parte della regione di Zaporizhzhia sotto il controllo russo. "Secondo le informazioni preliminari, i colpi stanno arrivando vicino alla sponda" sul bacino della diga su cui sorge l'impianto, ha precisato Rogov, citato dall'agenzia russa Ria Novosti. 
14:57Rosatom: Zaporizhzhia a rischio incidente nucleareLa centrale nucleare di Zaporizhzhia è "a rischio di un incidente nucleare". Lo ha affermato l'amministratore delegato della società statale russa per l'energia atomica Rosatom, Alexei Likhachev, citato da Interfax. Da settembre fino a poco tempo fa, la centrale ha visto "un periodo piuttosto tranquillo", ha detto Likhachev. "Tuttavia, ci sono stati almeno 30 attacchi durante il fine settimana. L'impianto di stoccaggio del combustibile nucleare esaurito, l'edificio speciale e le vie di trasporto sono stati colpiti e i generatori diesel di riserva sono stati danneggiati", ha detto l'ad di Rosatom.
16:29Assemblea parlamentare Nato: Russia stato terroristaL'Assemblea parlamentare dell'Nato ha riconoscioto la Russia come "stato terrorista". Lo riferisce il Kyiv Independent. L'Assemblea ha sostenuto le proposte della delegazione ucraina e ha adottato una risoluzione che riconosce la Russia come "stato terrorista", ha riferito Yehor Cherniev, capo della delegazione permanente di Kiev. "La risoluzione riconosce la Russia come la minaccia più diretta alla sicurezza euro-atlantica", ha affermato Tomas Valasek, membro della delegazione slovacca che ha presentato la risoluzione. Il documento include anche richieste ucraine per aumentare l'assistenza militare, sviluppare misure specifiche per quanto riguarda l'adesione di Kiev alla Nato e creare un meccanismo per riscuotere risarcimenti dalla Russia per i danni causati dalla sua aggressione, secondo il diplomatico ucraino. 
17:30Mosca: Occidente complice di attacchi a ZaporizhzhiaI Paesi dell'Occidente "hanno dato carta bianca all'Ucraina per continuare a cercare di provocare danni irreparabili alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, il che li rende complici": lo ha dichiarato la portavoce del Ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. L'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica ha adottato giovedì scorso una risoluzione in cui si chiede a Moca di abbandonare le "rivendicazioni infondate" sulla centrale e di ritirare le truppe schierate nell'impianto. 
18:14L'allarme dell'Oms per l'inverno: "Milioni di persone rischiano la vita"L’Organizzazione Mondiale per la Sanità mette in guardia rispetto ad un inverno che "mette a rischio la vita" di milioni di persone in Ucraina. Il direttore regionale dell’Oms per l’Europa, Hans Henri P. Kluge, ha chiesto oggi la creazione di un "corridoio sanitario umanitario" in tutte le aree dell’Ucraina recentemente riconquistate da Kiev, nonché in quelle occupate dalle forze russe. Secondo Kluge, la guerra ha avuto un impatto sull’accesso all’assistenza sanitaria, così come sulle linee di approvvigionamento per il flusso di aiuti umanitari.  Il funzionario dell’Organizzazione mondiale della sanità ha inoltre espresso particolare preoccupazione per i 17.000 pazienti affetti da HIV a Donetsk, che secondo lui potrebbero presto esaurire i farmaci antiretrovirali che li tengono in vita. 
18:42Kiev ha avviato l'evacuazione dei civili a Kherson e MykolaivL'Ucraina ha avviato lo sgombero della popolazione civile dalle zone liberate di Kherson e Mykolaiv, dal momento che i danni alle infrastrutture si sono rivelati troppo gravi perché sia possibile sopportare le temperature invernali: lo ha dichiarato la vicepremier ucraina, Iryna Vereshchuk. Il governo di Kiev fornirà i mezzi di trasporto, gli alloggi e le cure mediche necessarie, ha concluso la vicepremier.
20:07Usa: tribunale indipendente sui crimini di guerraSono in corso le discussioni su come creare un tribunale internazionale che possa giudicare i crimini di guerra commessi dalle truppe russe in Ucraina: lo hanno reso noto fonti del Dipartimento di Stato americano, precisando che una delle opzioni passa per una mediazione delle Nazioni Unite. Nello scorso settembre il responsabile della politica estera dell’Unione Europea, Josep Borrell, si era detto favorevole alla creazione di un tribunale indipendente che si occupasse dell’invasione russa dell’Ucraina e i relativi crimini di guerra.  
20:51Macron: garantire la sicurezza di Zaporizhzhia"Ho avuto una telefonata urgente con Zelensky oggi. Attualmente la situazione rimane difficile. L’Ucraina continua a essere bombardata, la minaccia rimane alla centrale nucleare di Zaporizhzhia”, ha detto il presidente francese Emmanuel Macron, parlando al terzo incontro della Piattaforma di supporto per la Moldova a Parigi. Nella telefonata, Macron ha sottolineato la necessità di garantire la sicurezza della centrale nucleare di Zaporizhzhia e di altre centrali nucleari nel Paese. 
21:12Aiea su Zaporizhzhia: intatte le strutture chiave della centrale"Nonostante la gravità dei bombardamenti, le apparecchiature chiave sono rimaste intatte e non ci sono problemi immediati di sicurezza nucleare". Lo ha riferito il direttore generale dell’Aiea Rafael Grossi dopo l’ispezione di un suo team alla centrale di Zaporizhzhia, come riporta il sito dell’agenzia. "Lo stato dei sei reattori è stabile e l’integrità del combustibile esaurito, del combustibile fresco e dei rifiuti radioattivi a bassa, media e alta attività nelle rispettive strutture di stoccaggio è stata confermata", ha dichiarato il team. Ma i danni diffusi in tutto il sito sono "motivo di grande preoccupazione".