Giovedì 18 Aprile 2024

Ucraina Russia: notizie in diretta. Zelensky: “Siglato l’accordo di sicurezza con Meloni”. La premier: “Intesa decennale, anche sostegno militare”. Biden: “Mai vittoria per Putin”

La premier presiede il G7 a Kiev. Ursula von der Leyen: “Straordinaria resistenza del popolo ucraino”. Biden collegato in videoconferenza. Omaggio del G7 a Navalny. Manifestazioni per l’Ucraina: migliaia di persone nelle principali città d’Europa

Kiev, 24 febbraio 2024 – La premier Giorgia Meloni è a Kiev nel secondo anniversario della guerra in Ucraina, e da qui ha tenuto la videoconferenza del G7, in cui è intervenuto anche Volodymyr Zelensky, che ha annunciato poi su X: “Abbiamo firmato un accordo bilaterale di cooperazione in materia di sicurezza tra Ucraina e Italia. Questo documento stabilisce una solida base per il partenariato di sicurezza a lungo termine dei nostri Paesi”.

Approfondisci:

Kiev: “Nuovo video di soldati russi che fucilano ostaggi”. Zelensky: Russia aveva i piani della controffensiva ucraina. “Meloni con noi, ma in Italia molti pro Putin”

Kiev: “Nuovo video di soldati russi che fucilano ostaggi”. Zelensky: Russia aveva i piani della controffensiva ucraina. “Meloni con noi, ma in Italia molti pro Putin”

L'accordo “ha durata decennale ed è il più completo e importante siglato con un Paese non parte della Nato”, ha detto la premier in conferenza stampa a Kiev.

Meloni è giunta nella capitale a bordo dello stesso treno su cui hanno viaggiato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, Alexander De Croo, primo ministro del Belgio che è presidente di turno del Consiglio Ue, e il primo ministro canadese Justin Trudeau. Il viaggio è stato ufficializzato solo all’ultimo per motivi di sicurezza.

Meloni e Zelensky insieme a Kiev
Meloni e Zelensky insieme a Kiev

Appena arrivata, von der Leyen ha subito elogiato la “straordinaria resistenza del popolo ucraino. Più che mai, siamo fermamente al fianco dell'Ucraina. Finanziariamente, economicamente, militarmente, moralmente. Fino a quando il Paese non sarà finalmente libero”.

Approfondisci:

Chi sta vincendo in Ucraina. "Putin in crisi, Zelensky va sostenuto"

Chi sta vincendo in Ucraina. "Putin in crisi, Zelensky va sostenuto"

Le notizie in diretta

19:17
Biden: "Continua il sostegno all'Ucraina. Mai vittoria per Putin" 

Joe Biden rassicura il G7: gli Stati Uniti sono a fianco dell'Ucraina e continueranno a sostenerla. "Il nostro sostegno all'Ucraina non vacillerà, le democrazie mondiali non si divideranno, non ci stancheremo", ha scritto Biden su X, assicurando che l'Ucraina "non sarà mai una vittoria per Vladimir Putin". Ma alla sicurezza ostentata dal presidente si contrappone il blocco degli aiuti americani a Kiev alla Camera, dove i repubblicani fanno muro trainati da Donald Trump.

18:20
Omaggio del G7 a Navalny: "La Russia chiarisca le circostanze della sua morte"

"Rendiamo omaggio allo straordinario coraggio di Alexei Navalny e siamo al fianco di sua moglie, dei suoi figli e dei suoi cari. Ha sacrificato la sua vita lottando contro la corruzione del Cremlino e per elezioni libere ed eque in Russia". Lo si legge nella dichiarazione finale del G7. "Chiediamo al governo russo di chiarire pienamente le circostanze della sua morte" e "di liberare tutti i prigionieri ingiustamente detenuti e di fermare la persecuzione dell'opposizione politica e la repressione sistematica dei diritti e delle libertà. Riterremo responsabili i colpevoli della morte di Navalny, anche continuando a imporre misure".

18:14
Leader G7: "Aumenteremo i costi della guerra russa. Pronti a ulteriori sanzioni"

"Rimaniamo convinti di poter garantire che il popolo ucraino prevalga nella lotta per il proprio futuro e contribuire a forgiare una pace globale, giusta e duratura". È quanto si legge nella dichiarazione dei leader G7 dopo la riunione di oggi in videocollegamento a Kiev. "Continueremo ad aumentare i costi della guerra russa, a degradare le fonti di guadagno della Russia e a ostacolare i suoi sforzi per costruire la sua macchina da guerra, come dimostrano i pacchetti di sanzioni recentemente approvati. Continuiamo a contrastare qualsiasi tentativo di eludere e aggirare le nostre sanzioni. Imporremo ulteriori sanzioni a società e individui di Paesi terzi che aiutino la Russia ad acquisire armi o input chiave per le armi", si legge nel testo.

17:45
Manifestazioni per l'Ucraina: centinaia di migliaia di persone nelle principali piazze d'Europa

Varsavia, Helsinki, Bucarest, Milano, Bruxelles, ma anche Londra, Berlino, Praga o Riga: le principali città d'Europa hanno ricordato il secondo anniversario della guerra in Ucraina con manifestazioni che hanno raccolto centinaia di migliaia di persone, a cominciare dagli ucraini fuggiti dalla guerra in tutta Europa. A Londra, nel pomeriggio, in migliaia si sono riuniti a Trafalgar Square sotto decine e decine di bandiere giallo-blu. A Bruxelles la manifestazione a supporto di Kiev ha avuto luogo di fronte al Parlamento europeo, a Place Luxembourg. A Varsavia, invece, i dimostranti hanno scelto un luogo altamente simbolico per il loro sit-in: il piazzale antistante l'ambasciata russa in Polonia davanti alla quale i manifestanti hanno scaricato un mucchio di letame. "Stand with Ukraine", hanno invece scandito da Dublino. Berlino e Parigi, Madrid, Stoccolma hanno dato il loro contributo con migliaia di persone. A Praga decine e decine di bandiere giallo-blu ha attraversato l'iconico Ponte Carlo. A Riga, capitale di uno dei Paesi maggiormente in prima linea contro Mosca in migliaia si sono radunati davanti al Monumento per la Libertà al grido "Uniti fino alla vittoria". 

ITALY-UKRAINE-PROTEST-RUSSIA-WAR
ITALY-UKRAINE-PROTEST-RUSSIA-WAR
16:56
Meloni: "Nonostante la propaganda, la Russia non sta vincendo"

"Dobbiamo fare molto meglio nello spiegare che l'attuale situazione del conflitto è la nostra vittoria, una vittoria ucraina, e non una vittoria per la Russia come la sua propaganda cerca di affermare". Così la premier Giorgia Meloni nell'introduzione del G7 dedicato all'Ucraina, il primo della presidenza Italiana. "Dobbiamo essere più efficaci - ha aggiunto - nello spiegare come il nostro impegno sia fondamentale non solo per noi, ma per tutti. Perché pochi trarrebbero vantaggio da un mondo senza regole, un mondo governato solo dalla forza militare e dove ogni Stato potrebbe rischiare di essere invaso dal suo vicino". 

++ Zelensky, 'siglato l'accordo di sicurezza con Meloni' ++
++ Zelensky, 'siglato l'accordo di sicurezza con Meloni' ++
16:45
Casa Bianca: Biden in videoconferenza al G7 per il sostegno all'Ucraina

Joe Biden sta partecipando in videoconferenza al G7 presieduto dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky "per discutere il continuo sostegno all'Ucraina e le misure che possiamo intraprendere insieme per continuare a ritenere la Russia responsabile". Lo afferma la Casa Bianca. 

16:36
Presidenza dell'Ucraina: "Le armi italiane hanno salvato migliaia di vite"

"Vi siamo grati per la vostra posizione a fianco dell'Ucraina nella nostra lotta per la libertà. Le armi e le munizioni italiane hanno salvato migliaia di vite ucraine. E soprattutto vi dico grazie per la vostra dimostrazione di umanità". É il ringraziamento all'Italia di Andriy Yermak, capo dell'Ufficio del presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, intervenuto con un video alla manifestazione promossa a Milano a due anni dall'invasione russa. "State al alzando la voce a favore della pace e lo apprezziamo molto" ha detto domandando. "Chiedereste a uno stupratore e alla sua vittima di fare amicizia? Sareste felici di una pace del genere? Senza giustizia non c'è pace. I russi non vogliono la pace ma il dominio, vogliono cancellare l'Ucraina ma noi vogliamo vivere. Quindi dobbiamo continuare a combattere".

15:44
Von der Leyen: "A marzo primi 4,5 miliardi di fondo per Kiev"

"A marzo ci sarà la prima tranche dei pagamenti, da 4,5 miliardi", del fondo da 50 miliardi approvato dall'Ue per l'assistenza all'Ucraina. Lo ha annunciato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen in conferenza stampa a Kiev spiegando che, senza intaccare il mercato unico, Bruxelles si avvia "alla proroga di un anno" delle corsie di solidarietà per favorire l'export ucraino. 

15:32
Meloni: "Accordo decennale, anche sostegno militare"

L'accordo per le garanzie di sicurezza con l'Ucraina "ha durata decennale ed è il più completo e importante siglato con un Paese non parte della Nato". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni in conferenza stampa a Kiev. Senza aggiungere dettagli sull'impegno economico per l'Italia, ha spiegato: "Continuiamo a sostenere l'Ucraina in quello che ho sempre ritenuto il giusto diritto del suo popolo a difendersi. Questo presuppone necessariamente anche il sostegno militare perché confondere la tanto sbandierata parola pace con la resa, come fanno alcuni, è un approccio ipocrita che non condivideremo mai".

15:31
Zelensky: "Siglato l'accordo di sicurezza con Meloni"

 "I nostri incontri con la premier italiana Giorgia Meloni sono sempre significativi. Oggi abbiamo un risultato importante. Abbiamo firmato un accordo bilaterale di cooperazione in materia di sicurezza tra Ucraina e Italia". Lo annuncia il presidente ucraino Volodymyr Zelensky su X. "Questo documento stabilisce una solida base per il partenariato di sicurezza a lungo termine dei nostri Paesi. Abbiamo anche discusso di un ulteriore sostegno all'Ucraina nel contesto della presidenza italiana del G7. Sono grato all'Italia per il sostegno all'Ucraina", aggiunge pubblicando un video dell'incontro e della firma con Meloni. 

11:49
Zelensky: "Vinceremo la guerra e sarà il giorno più bello della nostra vita"

"Vinceremo". Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel secondo anniversario dell'invasione russa, in un video diffuso dalla presidenza ucraina. "Stiamo combattendo per questo. Per 730 giorni della nostra vita. E vinceremo, nel giorno più bello della nostra vita", ha affermato durante una cerimonia commemorativa all'aeroporto militare di Gostomel, vicino Kiev, teatro di una battaglia chiave con i russi nei primi giorni dell'invasione.

11:48
A fuoco impianto russo usato per produrre missili e droni

Secondo il media russo Mash, vicino ai servizi segreti di Mosca, un vasto incendio in un importante impianto metallurgico nella Russia centro-meridionale - la Nlmk di Lipetsk - è scoppiato dopo alcune esplosioni. Successivamente una fonte anonima ucraina ha affermato che dietro l'attacco ci sono i servizi di sicurezza di Kiev, riporta la Cnn: "È uno dei più grandi impianti metallurgici della Russia", ha detto la fonte, l'impianto opera nel settore militare-industriale con un gran numero di ordini. "Le materie prime sono utilizzate per la produzione di missili, artiglieria, droni: è un obiettivo legittimo per l'Ucraina". 

11:09
Macron non partecipa al G7, al suo posto il ministro degli Esteri Séjourné

Il presidente francese Emmanuel Macron non parteciperà alla videoconferenza del summit del G7, presieduto dalla premier Giorgia Meloni da Kiev questo pomeriggio, e sarà sostituito dal ministro degli Esteri Stéphane Séjourné. Lo riferiscono fonti dell'Eliseo, precisando che oggi Macron è impegnato "per tutto il giorno" al Salone dell'Agricoltura nel tentativo di placare la crisi dei trattori.

10:32
Arresti a Mosca durante la protesta delle mogli dei soldati

La polizia ha arrestato alcune persone, tra cui anche giornalisti, durante una manifestazione delle mogli dei soldati russi mobilitati per combattere in Ucraina, nel giorno del secondo anniversario della guerra. Lo riferiscono due media russi indipendenti. I video dei media Sota e SOTAvision hanno mostrato la polizia mentre interroga diverse persone, tra cui due che indossavano gilet gialli con la parola "stampa" cancellata, e che si trovavano sul posto per seguire l'incontro del movimento 'Pout Domoï' (Via di casa, in russo) vicino al milite ignoto all'ombra del Cremlino. Secondo SOTAvison, due dei suoi reporter sono tra i fermati

10:03
Ucraina, Gb: aiuti militari e umanitari per circa 300 milioni di euro

Il Regno Unito ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti a favore dell'Ucraina pari a circa 300 milioni di euro. Si tratta in particolare di 287 milioni (245 milioni di sterline) per l'arsenale di Kiev e di altri 9,9 milioni (8,5 milioni di sterline) per sostegni di natura umanitaria. Gli aiuti militari mirano a "irrobustire le catene di approvvigionamento al fine di produrre le munizioni di artiglieria di cui l'Ucraina ha urgente bisogno per aumentare le sue riserve", riferisce un comunicato del Ministero della Difesa britannico.

09:23
Von der Leyen: "Kiev farà parte dell'Europa"

"Il sogno degli ucraini è di avere posto nella famiglia europea e insieme raggiungeremo il vostro sogno. L'Ucraina in pace farà parte dell'Europa". Lo ha affermato la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, in una dichiarazione alla stampa durante la cerimonia all'aeroporto di Hostomel, in occasione del secondo anniversario dell'invasione russa.

09:21
Medvedev: "La Russia si vendicherà delle nuove sanzioni"

"Ci siamo abituati alle loro (dell'Occidente, ndr) infinite sanzioni e abbiamo imparato a conviverci: queste restrizioni non sono più dirette contro le autorità o le imprese del Paese, come ama dire il nostro avversario. Sono stati adottati contro l'intera popolazione della Russia. Dovremo ricordarcene e vendicarci di loro ovunque sia possibile. Sono i nostri nemici". Lo ha scritto su Telegram l'ex presidente russo Dmitry Medvedev, commentando le ultime sanzioni alla Russia.

09:17
Meloni: "Ucraina è un pezzo della nostra casa, faremo di tutto per difenderla"

"L'Ucraina è un pezzo della nostra casa e faremo la nostra parte per difenderla". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni all'aeroporto di Antonov - Hostomel di Kiev, durante la cerimonia di consegna di onorificenze ai difensori dell'aeroporto, alla presenza del presidente dell'Ucraina Zelensky.

09:05
Zelensky: "Ogni male può essere distrutto, anche la Russia"

"A Hostomol Putin ha fallito, è stato sconfitto e il popolo ucraino ha resistito. Oggi siamo riconoscenti ai paesi amici che ci hanno aiutato. Ogni male può essere distrutto, anche la Russia". Lo dice il presidente ucraino Zelensky durante la cerimonia di consegna delle onorificenze ai difensori dell'aeroporto di Hostomol, alla presenza della premier Giorgia Meloni, della presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e i primi ministri di Belgio e Canada, Alexander De Croo e Justin Trudeau. Zelensky ha ringraziato i partner "per aiutarci a distruggere l'occupante. Siamo felici di poter contare sul vostro sostegno e di averlo potuto fare in questi due anni", ha aggiunto.

08:22
Stoltenberg: "Due anni di guerra, non perdiamoci d'animo"

Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha esortato l'Ucraina e i suoi alleati a "non perdersi d'animo" nel secondo anniversario dell'invasione del Paese da parte della Russia. "La situazione sul campo di battaglia rimane estremamente difficile. L'obiettivo del presidente Putin di dominare l'Ucraina non è cambiato e non c'è alcun segno che si stia preparando alla pace. Ma non dobbiamo perdere la speranza", ha dichiarato il segretario generale dell'Alleanza in un messaggio registrato.

08:03
Meloni: "Al fianco di Kiev per la forza del diritto"

Avanti a fianco dell'Ucraina per la forza del diritto e per una pace giusta. Su Navalny responsabilità di Mosca. In Medio Oriente un lungo cessate il fuoco e ostaggi liberi per dare prospettive a Gaza, rilanciando i 'due popoli e due stati' Intervista esclusiva al Giornale della premier Giorgia Meloni, oggi a Kiev da dove presiede il G7. E dalla capitale ucraina, spiega, arriverà il messaggio che essere al fianco di Kiev vuol dire impedire che il sistema internazionale fondato sulle regole vada definitivamente in frantumi. E Putin può essere convinto a negoziare solo se è garantito l'equilibrio delle forze in campo.

07:09
Kiev: "Morto un uomo in raid russo. Abbattuti 12 droni e due missili"

Un uomo è rimasto ucciso in un raid russo e almeno 12 droni sono stati abbattuti sugli oblast di Mykolaiv, Kirovohrad e Odessa. Lo hanno riferito le Forze di difesa meridionali di Kiev su Telegram, aggiungendo che le forze russe hanno preso di mira le oblast meridionali dell'Ucraina durante la notte con droni d'attacco Shahed-131/136 e hanno lanciato missili Kh-59 dal Mar d'Azov.

06:44
Zelensky: "Aiuti Usa fondamentali per la nostra difesa"

"Questo pacchetto non è ordinario, è di fondamentale importanza per la nostra difesa, sia per il suo contenuto che per il segnale che il sostegno o il non sostegno a questo pacchetto invia al mondo". Lo ha detto il presidente ucraino Volodomyr Zelensky nel suo discorso video notturno, parlando del pacchetto americano bloccato alla Camera dei Rappresentanti.

06:43
Mosca: "Il ministro della Difesa visita le truppe in Ucraina"

Il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, ha fatto visita alle truppe nei territori occupati dell'Ucraina nel giorno del secondo anniversario della guerra. Lo ha annunciato l'esercito di Mosca in una nota. "Oggi, nei rapporti di forze, il vantaggio è della nostra parte", ha detto il ministro ai militari.

06:41
Meloni si collega al G7 dalla cattedrale di Santa Sofia a Kiev

È la cattedrale di Santa Sofia di Kiev la location da dove la premier Giorgia Meloni si collegherà per il G7 in videoconferenza (alle 16 italiane), nel secondo anniversario della guerra.