Mercoledì 22 Maggio 2024

Hamas: “Colloqui già finiti, Netanyahu è tornato al punto di partenza”. Idf: “Ucciso comandante forze navali di Gaza City”

A un punto fermo i negoziati, ma la delegazione israeliana è rimasta al Cairo. Soluzione a due Stati, Katz: “Premia i terroristi”. Israele: riaperti i valichi. Unrwa smentisce: "Kerem Shalom e Rafah restano chiusi". Gli Usa hanno bloccato l’invio di bombe a Israele. Intanto a est di Gaza si combatte. Marine Usa completano il molo di aiuti per Gaza

Roma, 8 maggio 2024 – Sono ripresi al Cairo i negoziati per il cessate il fuoco "alla presenza di tutte le parti", ovvero con Israele e Hamas al tavolo delle trattative. Tajani spinge per il la tregua.  L’offensiva su Rafah ‘gela’ i rapporti con la Casa Bianca, gli Usa sospendono la consegna di un carico di bombe dopo la mancata risposta di Israele alle “preoccupazioni” di Washington. Israele ha riaperto il valico di Kerem Shalom, stanno arrivando dall’Egitto camion con gli aiuti umanitari per Gaza. Appello del Qatar alla comunità internazionale per fermare il “genocidio a Rafa”. 

Gli ultimi raid. Due persone sono morte e molte altre ferite in un bombardamento israeliano che ha colpito oggi la parte meridionale della città di Rafah, nel sud della Striscia. Sette palestinesi uccisi in un attacco a Gaza City

Segui la diretta qui sotto

Sud della Striscia di Gaza sotto assedio
Sud della Striscia di Gaza sotto assedio
18:08
Usa: "Contrari a evacuazione di Rafah. Non pronto rapporto su violazioni di Israele"

Gli Stati Uniti non hanno approvato l'evacuazione di 100.000 persone a Rafah da parte di Israele. tel Aviv "Non ha avuto la nostra approvazione", ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano, Matthew Miller, in un briefing con la stampa. Sempre Miller ha reso noto che il rapporto sulle violazioni di Israele nella guerra a Gaza che il dipartimento avrebbe dovuto presentare al Congresso oggi "non è pronto". "Sarà disponibile nei prossimi giorni ma è la prima volta che il dipartimento di Stato si occupa di una cosa del genere e vogliamo essere molto attenti", ha sottolineato. 

16:59
Idf: "Ucciso il capo delle Forze navali di Hamas a Gaza"

L'esercito israeliano ha annunciato di aver ucciso Ahmed Ali, il comandante della Forza navale di Hamas a Gaza City, durante un raid.  Idf: "Nel corso degli ultimi anni Ali è stato coinvolto nei progetti dell'unità navale di Hamas nella Striscia di Gaza. Durante la guerra, è stato responsabile di attacchi contro Israele e le truppe di terra operanti nella Striscia di Gaza. La scorsa settimana, ha portato avanti attività terroristiche contro le truppe dell'Idf che operano nel centro di Gaza".

 

15:32
Idf: lanciati 8 razzi da Rafah verso il sud di Israele

Una raffica di otto razzi è stata lanciata dall'area di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, verso il sud di Israele, ne dà notizia l'Idf. In azione le sirene di allarme nella comunità di Shlomit, circa 7 chilometri dal confine con Gaza. Il Times of Israel scrive che il lancio di razzi è stato rivendicato da Hamas, che avrebbe rivendicato di aver preso di mira una postazione militare vicino al valico di Kerem Shalom. 

14:14
I marine Usa hanno completato il molo per Gaza

L'esercito americano ha terminato oggi la costruzione del molo umanitario di fronte alla Striscia di Gaza, lo ha annunciato un ufficiale del Pentagono. Il molo è composto da due parti e sarà spostato al largo, cona non ancora fatta per le condizioni meteorologiche. La struttura costa almeno 320 milioni di dollari. La sua costruzione è iniziata il mese scorso dalle forze sttunitensi. Servirà per aumentare l'accesso di aiuti per la Striscia, che arriveranno tramite navi commerciali sulla piattaforma galleggiante e da lì saranno trasferiti su imbarcazioni più piccole sul molo di Gaza, dove dei camion provvedereanno alla consegna.

Terminato il molo umanitario di fronte alla Striscia di Gaza
Terminato il molo umanitario di fronte alla Striscia di Gaza

 

14:04
Unrwa: "I valichi di Kerem Shalom e Rafah restano chiusi" 

Contrariamente a quanto annunciato in mattinata da Israele, entrambi i valichi verso la Striscia di Gaza di Kerem Shalom e Rafah sono ancora chiusi, lo denuncia l'agenzia dell'Onu per i rifugiati palestinesi Unrwa in una nota. L'agenzia di stampa palestinese Wafa ha confermato che le autorità israeliane hanno richiuso il valico di Kerem Shalom questo pomeriggio.

Il valico di Kerem Shalom
Il valico di Kerem Shalom

 

13:46
Hamas: "Colloqui finiti, Netanyahu tornato al punto di partenza"

Sono già saltati i colloqui al Cairo per un cessate il fuoco, e lo scambio di ostaggi e prigionieri tra Hamas e Israele. Fonti del gruppo palestinese hanno fatto sapere che Netanyahu è tornato al punto di partenza. Anche una fonte israeliana ha confermato che non c'è stata "una svolta" nei negoziati, pur se la delegazione resta nella capitale egiziana.

10:59
Tajani: "Spingiamo per un cessate il fuoco"

“Abbiamo cessato dal 7 ottobre di vendere armi a Israele, come a tutti i Paesi che sono in guerra. Così dice la legge italiana. Continuiamo a promuovere iniziative di pace”. Lo ha detto oggi il vicepremier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani, a margine di un evento alla Farnesina. "Ho incontrato i ministri degli Esteri dei Paesi coinvolti e continuiamo a spingere perché possa esserci un cessate il fuoco", ha precisato. "Lo abbiamo fatto anche come guida del G7: un cessate il fuoco che permetta la liberazione di ostaggi israeliani e il rinvio di un attacco a Rafah, per salvare il maggior numero di vite umane e permettere l’invio di beni alimentari, e non solo, alla popolazione palestinese, che sta vivendo un momento di estrema difficoltà", ha insistito Tajani.

10:12
Usa blocca le armi, l'Idf minimizza

Gli alleati risolvono qualsiasi disaccordo “a porte chiuse”. Con queste parole l'esercito israeliano è sembrato minimizzare il blocco delle spedizioni di armi da parte dell'amministrazione americana, preoccupata dall'imminente invasione di Rafah, nel sud di Gaza. Interpellato in merito durante una conferenza ospitata dal quotidiano 'Yedioth Ahronoth', il portavoce dell'Idf, Daniel Hagari, ha sottolineato come il coordinamento tra Israele e Stati Uniti ha raggiunto “una portata senza precedenti, credo, nella storia”.

Il portavoce dell'esercito israeliano, Daniel Hagari
Il portavoce dell'esercito israeliano, Daniel Hagari
09:20
Ripresi i negoziati al Cairo, al tavolo Israele e Hamas

Sono ripresi al Cairo i colloqui "alla presenza di tutte le parti". Lo riferisce il canale egiziano 'Al Qahera' passati sette mesi dall'avvio delle operazioni militari israeliane contro Hamas nella Striscia di Gaza dopo l'attacco del 7 ottobre dello scorso anno in Israele.

08:51
Hamas, combattimenti con le truppe israeliane a est di Rafah

Hamas ha reso noto che i suoi uomini stanno combattendo contro le truppe israeliane a est di Rafah. Secondo il Guardian, i residenti hanno detto che i combattimenti erano ancora in periferia. Gruppi armati di Hamas, Jihad islamica e Fatah hanno affermato in dichiarazioni separate che gli scontri a fuoco sono continuati a Gaza centrale mentre i residenti del nord di Gaza hanno riferito di bombardamenti di carri armati israeliani contro le aree orientali della città.

Disperazione per i palestinesi morti a Rafah
Disperazione per i palestinesi morti a Rafah
08:44
Soluzione a due Stati, Katz: "Significa premiare Hamas"

“Riconoscere uno Stato palestinese dopo il 7 ottobre significa premiare Hamas che ha ucciso oltre 1.000 israeliani”. Lo ha detto il ministro degli esteri Israel Katz aggiungendo che “significa dare un premio al regime iraniano, significa vivere con la possibilità di un altro 7 ottobre”. Secondo Katz, l'unica maniera per “promuovere la pace" sono i "negoziati diretti nell'ambito di un processo di normalizzazione regionale”.

08:41
Rafah, Idf in cerca di tunnel con l'Egitto 

L'Idf sta continuando ad operare nella parte orientale di Rafah, soprattutto nelle zone adiacenti alla frontiera tra Gaza e l'Egitto. Lo ha riferito il quotidiano israeliano Haaretz, secondo il quale le forze speciali starebbero setacciando l'area per individuare sia infrastrutture terroristiche e sia tunnel con l'Egitto. Sempre secondo la stessa fonte, l'Idf non intenderebbe avanzare verso la città piena di sfollati palestinesi.

08:04
Qatar, appello al mondo: "Evitare genocidio a Rafah"

Il Qatar ha invitato la comunità internazionale a prevenire un “genocidio” a Rafah. In una dichiarazione rilasciata al Guardian, lo Stato del Golfo – che ha avuto un ruolo nel tentativo di mediazione tra Israele e il gruppo militante Hamas – ha lanciato un appello per “un'azione internazionale urgente per evitare che la città venga invasa e venga commesso un crimine di genocidio”.

Proteste in tutto il mondo per sospendere l'operazione a Rafah
Proteste in tutto il mondo per sospendere l'operazione a Rafah
06:55
Familiari ostaggi bloccano l'autostrada di Tel Aviv

I familiari degli israeliani tenuti in ostaggio da Hamas a Gaza hanno bloccato questa mattina l'autostrada di Tel Aviv per 20 minuti, durante l’ora di punta del traffico. L'autostrada di Tel Aviv ha poi riaperto al traffico in direzione nord dopo essere stata bloccata dagli attivisti che chiedevano un accordo con Hamas per la liberazione degli ostaggi. I manifestanti hanno bloccato il traffico in direzione nord allo svincolo di Rokach prima dell'arrivo in Israele del capo della Cia, Bill Burns, chiedendo un accordo con Hamas per il rilascio dei rapiti.

Una protesta dei familiari degli ostaggi nelle mani di Hamas
Una protesta dei familiari degli ostaggi nelle mani di Hamas
06:30
Cogat: riaperto il valico di Kerem Shalom (Rafah)

Israele ha annunciato la riapertura del valico di Kerem Shalom con Gaza sud per l'ingresso degli aiuti umanitari. Lo ha fatto sapere il Cogat, l'ente israeliano per i Territori, ricordando che era stato chiuso “per il lancio dei razzi di Hamas nell'area”.

“Camion dall'Egitto con aiuti umanitari donati dalla Comunità internazionale – ha aggiunto il Cogat – stanno già arrivando al valico. Dopo le ispezioni di sicurezza, saranno trasferiti nel lato di Gaza del valico”. Stati Uniti e Onu ieri avevano chiesto ieri la riapertura del valico, dopo la chiusura a Gaza di quello di Rafah ora sotto controllo israeliano.

Il Cogat ha poi sottolineato che “in parallelo alla riapertura di Kerem Shalom, il valico di Erez continua ad operare per facilitare l'ingresso di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza a seguito dei controlli di sicurezza in Israele, come ha fatto mentre il valico di Kerem Shalom era chiuso a causa degli attacchi dall'organizzazione terroristica Hamas”. 

05:34
Israele: "Colpiti obiettivi Hezbollah ​​​​​in Libano"

L'esercito israeliano ha colpito durante la notte “strutture militari degli Hezbollah nelle aree di Kfarkela, Ayta el Chaeb, Khiam e Maroun El Ras, così come a Houla e Aitaroun nel sud del Libano”. Lo ha fatto sapere il portavoce militare dell’Idf aggiungendo che “per rimuovere una minaccia sono stati colpiti anche a Tayr Harfa e Jibbain”.

05:15
Usa: il valico di Kerem Shalom riaprità oggi

Gli Stati Uniti sono stati informati che il valico di Kerem Shalom riaprirà oggi. Lo ha riferito la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre, secondo quanto riportato dall'agenzia Reuters sul suo sito.

05:00
Usa sospendono l'invio di bombe a Israele

Gli Stati Uniti hanno sospeso la spedizione di bombe a Israele a causa delle preoccupazioni sul potenziale utilizzo nell'incursione di Rafah. Secondo i media americani, la scorsa settimana gli Stati Uniti hanno trattenuto un invio di bombe a Israele a causa del timore che Israele potesse lanciare un'operazione su vasta scala a Rafah. Il riferimento è a un alto funzionario dell'amministrazione Biden come fonte dell'informazione. “La spedizione, trattenuta la settimana scorsa, comprende 1.800 bombe del peso di oltre 900 chili e 1.700 bombe del peso di 226 chili”, dice la Cnn. Lunedì Israele ha effettuato quella che gli Stati Uniti hanno descritto come un’operazione "limitata" a Rafah, prendendo il controllo del valico di frontiera con l’Egitto che è un’ancora di salvezza vitale per gli aiuti umanitari.

 

04:45
Due morti a Rafah

L'agenzia palestinese Wafa afferma che due persone sono morte e diverse altre sono rimaste ferite in un bombardamento israeliano che ha colpito oggi la parte meridionale della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

 

04:30
Sette persone uccise a Gaza City

Un attacco aereo israeliano ha ucciso almeno sette persone e ne ha ferite molte altre a Gaza City. Lo rende noto l'ospedale locale al-Ahli, affermando che un attacco aereo contro un appartamento ha ucciso sette membri della famiglia al-Louh nella città settentrionale di Gaza. Alcuni testimoni, inoltre, hanno riferito di colpi d'arma da fuoco e di attacchi nel centro e nel sud della Striscia di Gaza, in particolare nell'area di Rafah.

Un soldato israeliano lancia un veicolo aereo senza pilota
Un soldato israeliano lancia un veicolo aereo senza pilota