Lunedì 27 Maggio 2024

Israele pronto ad entrare a Rafah. Gli Usa “esigono la riapertura dei valichi”. Ultimatum di Hamas: “Al Cairo ultima possibilità per gli ostaggi”

Chiusi tutti i valichi per Gaza. Tank al valico di Rafah: “Era usato per scopi terroristici”. Negato l’accesso all’Onu. Egitto: interrotti tutti gli aiuti a Gaza. Bombardamenti nella notte. Accordo tregua-ostaggi: sì di Hamas ma Netanyahu smentisce. Attesa per i colloqui di oggi al Cairo dopo la “pressione” israeliana. Brigate al Qassam: “Ostaggio morto sotto le bombe israeliane”

Roma, 7 maggio 2024 – Pesanti bombardamenti nella notte e truppe corazzate in movimento verso Rafah. Sono “attacchi mirati” di Israele per aumentare la pressione sulla città al sud della Striscia, da settimane indicata come obiettivo di un’operazione di terra, in vista dei nuovi colloqui che si terranno oggi in Egitto per finalizzare l’accordo di tregua a Gaza e il rilascio degli ostaggi. Questo dopo che ieri sera Hamas ha comunicato di aver accettato in extremis la proposta di Egitto e Qatar per un accordo sul cessate il fuoco, una posizione però smentita dall'ufficio del primo ministro Netanyahu: Hamas non ha accolto le "richieste essenziali" di Israele. Intanto il segretario dell’Onu Guterres ha definito “intollerabile” un’invasione di terra a Rafah, mentre c’è attesa al Cairo per la trattativa di oggi tra le delegazioni di Hamas e Israele.

Tank israeliani a Rafah
Tank israeliani a Rafah

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Le ultime notizie

20:02
Usa: sappiamo che valico di Karem Shalom riapre domani 

Gli Stati Uniti sono stati informati che il valico di Kerem Shalom riaprirà domani. Lo ha riferito la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre secondo quanto riportato dall'agenzia Reuters sul suo sito.

18:33
Israele ha bombardato il municipio di Rafah

Il fuoco dell'artiglieria dell'esercito israeliano ha colpito il quartier generale del governo locale a Rafah, mentre si intensificano gli attacchi nella città meridionale di Gaza, rende noto un giornalista di Al Jazeera.

17:59
Usa esigono riapertura dei valichi 

"I valichi di Rafah e Karem Shalom" per Gaza "devono riaprire il prima possibile", lo ha affermato portavoce della sicurezza nazionale americana, John Kirby, aggiungendo:  gli Stati Uniti "esigono che ciò accada".

14:56
Hamas: "Colloqui al Cairo ultima chance per Israele per riavere gli ostaggi"

Un responsabile di Hamas definisce i colloqui del Cairo come "l'ultima possibilità" per Israele di recuperare gli ostaggi.
 

14:45
Onu, Guterres: "Attacco a Rafah sarebbe un errore strategico, un incubo umanitario"

Il segretario generale António Guterres, intervenendo ad un urgente conferenza stampa convocata all'Onu sull'operazione dell'esercito israeliano nella Striscia di Gaza ha dichiarato: "Anche i migliori amici di Israele sono consapevoli che un attacco a Rafah sarebbe un errore strategico, una calamità politica e un incubo umanitario".  

14:28
Brigate al Qassam: "Ostaggio di 70 anni morta sotto le bombe israeliane"

Judy Feinstein, ostaggio di Hamas, "è morta per le gravi ferite riportate con un altro ostaggio in un bombardamento dell'Idf sul luogo in cui erano detenuti un mese fa", lo afferma il portavoce delle Brigate Al-Qassam Abu Ubaida.  Secondo quanto riporta la radio turca Tnt la donna sarebbe morta "in mancanza delle necessarie cure mediche a causa della distruzione degli ospedali nella Striscia di Gaza da parte di Israele". La Feinstein era rimasta gravemente ferita il 7 ottobre, ed era stata curata a Gaza.
 

 

11:00
Hamas accusa Israele: "Occupazione a Rafah per interrompere la mediziazione sulla tregua"

"L'occupazione di Rafah conferma l'intenzione dell'occupazione di interrompere gli sforzi di mediazione per il cessate il fuoco e il rilascio dei prigionieri, nell'interesse personale di Netanyahu e del suo governo estremista". Lo ha detto Hamas su Telegram. "Chiediamo all'amministrazione Usa e alla comunità internazionale - ha aggiunto - di esercitare pressioni sull'occupazione per fermare questa escalation che minaccia la vita di centinaia di migliaia di civili sfollati a Rafah e nell'intera Striscia di Gaza".

10:56
ActionAid: chiusi tutti i valichi, nessun aiuto può entrare a Gaza

Con la chiusura dei valichi di Rafah, Kerem Shalom ed Erez nessun aiuto può entrare nella Striscia di Gaza. Lo ha dichiarato un portavoce di ActionAid. "Siamo seriamente preoccupati che l'intensificarsi dell'attacco a Rafah abbia portato alla chiusura di tutte le rotte degli aiuti verso Gaza", ha detto un portavoce dell'ong. "Non arriva alcun aiuto umanitario, creando una situazione disastrosa per i 2,2 milioni di persone che già lottano contro la fame, le malattie e una grave mancanza di supporto medico", ha aggiunto.

Carro armato israeliano
Carro armato israeliano
10:40
Idf: chiuso il valico di Erez a nord di Gaza

Il valico di Erez tra Israele e il nord della Striscia di Gaza è stato chiuso. Lo hanno reso noto le Forze di difesa israeliana, che in precedenza avevano annunciato la chiusura del valico di Rafah tra Egitto e la Striscia di Gaza e quello di Kerem Shalom tra Israele e l'enclave palestinese. 

 

10:32
Fonte israeliana: proposta di Hamas inaccettabile ma andremo ai colloqui al Cairo

La proposta di accordo di Hamas "è inaccettabile" ma una delegazione israeliana andrà al Cairo nelle prossime ore per condurre "una valutazione sulla capacità di Hamas di cambiare le sue posizioni". Lo ha detto una fonte israeliana citata dai media. Già ieri il Gabinetto di guerra aveva definito la proposta di accordo della fazione islamica "lontana dai requisiti necessari per Israele".

10:20
Funzionari israeliani: Usa non hanno informato Israele sull'ultima bozza dell'accordo

Funzionari israeliani sostengono che l'amministrazione Biden era a conoscenza dell'ultima proposta di accordo sugli ostaggi e di cessate il fuoco negoziato da Egitto e Qatar con Hamas, ma non ha informato Israele prima che Hamas annunciasse di averla accettata ieri sera. Lo riporta Axios pur riportando che un alto funzionario statunitense ha negato dicendo che "i diplomatici americani sono stati impegnati con le controparti israeliane". L'episodio ha creato profonda delusione e sospetto in Israele riguardo al ruolo degli Usa nei colloqui per la trattativa sugli ostaggi e potrebbe influenzare negativamente l'andamento dei negoziati. 

09:54
Media: sei colpi di mortaio di Hamas al valico di Kerem Shalom

Sono stati 6 i colpi di mortaio sparati da Hamas sul valico di Kerem Shalom in Israele dove sono risuonate le sirene di allarme. Lo hanno detto i media. Non sono segnalate vittime.

09:45
Onu: Israele ci ha negato l'accesso al valico di Rafah

Le Nazioni Unite si sono viste negato da Israele l'accesso al valico di Rafah nella Striscia di Gaza. Lo ha denunciato un portavoce dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari. "Al momento non abbiamo alcuna presenza fisica al valico di Rafah perché il Cogat (l'organismo israeliano responsabile del coordinamento della politica israeliana nei Territori palestinesi occupati) ci ha negato l'accesso a quest'area", che è il principale punto di passaggio per gli aiuti umanitari, ha dichiarato Jens Laerke durante un regolare briefing con la stampa a Ginevra.

09:10
Hamas: quasi 35mila persone morte a Gaza dall'inizio della guerra

Almeno 34.789 palestinesi sono stati uccisi a Gaza dall'inizio della guerra scatenata dall'assalto di Hamas del 7 ottobre. Lo ha affermato il ministero della Sanità gestito da Hamas nella Striscia di Gaza. Le cifre non possono essere verificate in modo indipendente e comprendono almeno 13mila uomini armati di Hamas che Israele sostiene di aver ucciso in battaglia. Israele ha inoltre affermato di aver ucciso circa mille terroristi all'interno di Israele il 7 ottobre. Durante l'offensiva di terra contro Hamas e durante le operazioni lungo il confine con Gaza, 277 soldati sono stati uccisi

08:40
Hamas: razzi contro le truppe israeliane al valico di Kerem Shalom

Le Brigate Ezzedine al-Qassam, braccio armato di Hamas, hanno sparato razzi contro le truppe israeliane al valico chiave di Kerem Shalom (e non Rafah, come reso noto in precedenza) tra Israele e Gaza, già chiuso dopo il precedente lancio di razzi nel fine settimana. Le Brigate, che domenica hanno rivendicato un attacco missilistico sul valico che ha ucciso quattro soldati israeliani, hanno affermato in un comunicato di aver "preso di mira un raggruppamento di forze nemiche".

08:25
Egitto: interrotti tutti gli aiuti a Gaza "finché gli israeliani non lasceranno" il valico di Rafah

L'Egitto ha interrotto l'operatività del terminal al valico di Rafah anche dal lato egiziano dopo che Israele ha preso il controllo del lato palestinese nelle prime ore del mattino. Una fonte della sicurezza della Rafah egiziana ha rivelato che il traffico al valico oggi è stato completamente bloccato in entrambe le direzioni "finché le forze israeliane non lo lasceranno", sottolineando che il varco ha sempre funzionato dal 12 ottobre per l'invio di aiuti e squadre di soccorso medico e l'ingresso in Egitto di feriti con accompagnatori, stranieri e persone con doppia nazionalità. Il capo della Mezzaluna Rossa egiziana nel Nord Sinai, Khaled Zayed, ha confermato che il flusso degli aiuti verso la Striscia di Gaza è stato completamente interrotto, sia dal valico di Rafah che da Kerem Shalom. "Ci aspettiamo di sapere nei prossimi giorni come gli aiuti entreranno nella Striscia di Gaza alla luce dell'occupazione israeliana". 

07:06
Idf: il valico di Rafah usato per scopi terroristici

Le Forze di difesa israeliane (Idf) hanno riferito di aver avuto ''informazioni di intelligence'' sul fatto che ''il valico di Rafah nella parte orientale veniva usato per scopi terroristici'' e per questo hanno attaccato. Si è tratta di un'operazione ''di precisione'', si legge in una nota condivisa su Telegram, durante la quale sono stati uccisi circa 20 miliziani di Hamas e sono stati ''scoperti tre tunnel operativi''. Spiegando che ''l'operazione continua'', le Idf hanno spiegato che ''i residenti della zona orientale di Rafah sono stati incoraggiati a evacuare temporaneamente nell'area umanitaria ampliata di Al-Mawasi''. Qui, spiegano le Idf, sono stati costruiti ''ospedali da campo, tende ed è stata aumentata la disponibilità di acqua, cibo, aiuti e forniture mediche''. 

06:40
Nyt: Hamas intende consegnare anche ostaggi morti nell'accordo per 42 giorni di tregua

Hamas intende includere i corpi di alcuni ostaggi morti tra i 33 che intende liberare nella prima fase dell'accordo che prevede 42 giorni di tregua a Gaza. Lo scrive il New York Times citando due fonti vicine ai colloqui. Hamas, secondo le fonti, avrebbe detto ai mediatori che non sono tutte vive le persone che saranno consegnate alle autorità israeliane. In base all'accordo, nella prima fase era prevista la liberazione di donne, bambini, anziani e malati in cambio di un numero significativo di detenuti palestinesi dalle carceri israeliane. Israele aveva insistito perché la prima fase prevedesse il rilascio solo di ostaggi ancora in vita, abbassando a quaranta la richiesta. Si ritiene che siano ancora 132 le persone trattenute nella Striscia di Gaza dal 7 ottobre, non tutte ancora in vita.

06:36
Idf: chiuso "per sicurezza" il valico di Kerem Shalom

Il valico di Kerem Shalom tra Israele e la Striscia di Gaza è stato chiuso questa mattina ''per ragioni di sicurezza'' e ''verrà riaperto non appena le condizioni lo permetteranno''. Lo riferiscono le Forze di difesa israeliane.

Tank israeliani in movimento (foto d'archivio)
Tank israeliani in movimento (foto d'archivio)
05:28
Idf conferma: preso il controllo del valico di Rafah

Le Forze di difesa israeliane hanno confermato che la 401ma Brigata corazzata ha preso il controllo questa mattina del valico di Rafah dal lato di Gaza. Il varco con l'Egitto adesso non è più collegato alla strada Salah a-Din road, nella parte orientale della città, che nella notte è stata conquistata dalla Brigata Givati. E nell'operazione, hanno riferito le Idf, sono stati uccisi 20 miliziani, mentre sono stati localizzati tre "importanti" tunnel. Inoltre è stata colpita e distrutta un'auto carica di esplosivo lanciata contro un carro armato israeliano. Nessun militare è finora rimasto ferito nell'azione.

 

05:08
Media israeliani: i tank sono arrivati al valico di Rafah

Rapporti hanno sostenuto che "l'esercito israeliano è arrivato al valico di Rafah nel lato di Gaza e che le spedizioni umanitarie sono state interrotte". Lo ha riferito Haaretz. La tv Canale 12 ha mostrato un video diffuso sui social che mostra un tank israeliano avanzare nel lato di Gaza del valico di Rafah, al confine con l'Egitto. L'Idf finora non ha ancora fornito dettagli sulle operazioni avviate da ieri sera nella parte orientale di Rafah, tranne l'annuncio che stava operando contro obiettivi di Hamas nella zona. Finora non c'è stata alcuna conferma da parte dell'Idf. 

 

04:10
Idf: due soldati uccisi da droni di Hezbollah

Le forze di difesa israeliane hanno annunciato questa mattina la morte di due riservisti, uccisi in un attacco con droni a Metula, nel nord di Israele. Hezbollah ha dichiarato di avere effettuato un attacco con droni contro una postazione militare israeliana vicino alla città settentrionale israeliana.

03:55
Media palestinesi: almeno 8 morti nei bombardamenti a Rafah

L'agenzia di stampa palestinese Wafa afferma che è salito ad almeno otto morti e diversi feriti il bilancio degli ultimi attacchi israeliani sulla città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

01:00
Media: esercito israeliano in movimento verso il valico di Rafah

Le forze israeliane si sono mosse per impadronirsi del lato palestinese del valico di Rafah tra Egitto e Gaza nelle prossime ore e monitorare tutti gli aiuti che arrivano nella Striscia: lo riferisce Axios, citando due fonti con conoscenza diretta della situazione. Una delle fonti ha detto che Israele crede che prendere il controllo del valico impedirà ad Hamas di dimostrare che sta ancora governando Gaza. Nei prossimi giorni e settimane, secondo la fonte, Israele vuole che i palestinesi di Gaza che non sono collegati ad Hamas siano coinvolti nel controllo e nella distribuzione degli aiuti che entrano nella Striscia. 

ISRAEL-PALESTINIAN-CONFLICT
ISRAEL-PALESTINIAN-CONFLICT