Giappone: crepa nel finestrino della cabina di pilotaggio, Boeing torna indietro dopo il decollo

Il volo della compagnia Ana era da poco partito da Sapporo. Non ci sono stati feriti tra i 59 passeggeri e sei membri dell'equipaggio

Un aereo della compagnia della All Nippon Airways impegnato in un atterraggio (Ansa)

Un aereo della compagnia della All Nippon Airways impegnato in un atterraggio (Ansa)

Tokyo, 13 gennaio 2024 – Nuovi problemi su un aereo Boeing. Questa volta però in Giappone e non su un modello 737 MAX 9 come quello dell’Alaska Airlines a cui si è staccato un portellone. Un volo nazionale della All Nippon Airways (Ana) è tornato all'aeroporto di partenza dopo che è stata segnalata una crepa sul finestrino della cabina di pilotaggio. Fortunatamente non ci sono stati feriti tra i 59 passeggeri e sei membri dell'equipaggio.

Il volo Ana NH1182 era partito dalla città di Sapporo, nell'Hokkaido, ed era diretto a Toyama, sull'isola principale del Giappone, Honshu. L'aereo, un Boeing 737, è atterrato all'aeroporto New Chitose di Sapporo intorno alle 12,10 ora locale.

"La crepa non ha influenzato il controllo o la pressurizzazione del volo", ha detto il portavoce della compagnia aerea. L'esperto di aviazione John Strickland ha riferito che la causa della rottura è ancora sconosciuta. "Queste cose a volte succedono, qualcosa può aver colpito la finestra, ad esempio un uccello, un grosso chicco di grandine, non è una cosa inaudita".

Questo è il secondo incidente che coinvolge un aeromobile Boeing 737 in 2 settimane. Come detto il volo Ana non era un Boeing 737 MAX 9, ma una versione precedente che tuttavia "non era affatto vecchia", ha detto Strickland.

Intanto l'agenzia americana per l'aviazione civile (Faa) ha annunciato che tutti gli aerei Boeing 737 Max 9 dovranno restare a terra a tempo indefinito finché non saranno completate le ispezioni e forniti più dati sul distacco di un portellone avvenuto di recente in un volo della Alaska Airlines.