Sabato 13 Luglio 2024

Francia, anche Mbappé contro Le Pen: “Fermiamo gli estremisti”. Poche ore prima l'appello di Thuram

Il caos politico in Francia dilaga e raggiunge il mondo del calcio. Kylian: “Siamo innanzitutto cittadini, non dobbiamo essere scollegati dal mondo. Ci troviamo in una situazione senza precedenti”. L’attaccante dell’Inter: "Dobbiamo lottare affinché il RN non passi"

Paderborn (Germania), 15 giugno 2024 – In Francia il caos politico che segue il voto delle europee e le nuove elezioni politiche indette da Macron nel Paese, contagia il mondo del calcio. "Siamo in un momento cruciale della storia del paese, e devi vedere le tue priorità. Siamo innanzitutto cittadini, non dobbiamo essere scollegati dal mondo. Ci troviamo in una situazione senza precedenti. Voglio rivolgermi a tutti i francesi e in particolare ai giovani: vediamo che gli estremisti sono alle porte del potere. Abbiamo la possibilità di cambiare tutto, e dobbiamo identificarci con i valori della tolleranza, del rispetto, della diversità. Ogni voce conta. Io condivido gli stessi valori di Marcus, sono dalla sua parte". Così Kylian Mbappé sulle parole di Marcus Thuram, che poche ore prima aveva invitato a non votare per il partito di Le Pen.

Kylian Mbappe, attaccante della nazionale francese (foto Ansa)
Kylian Mbappe, attaccante della nazionale francese (foto Ansa)

"Dobbiamo lottare affinché il RN non passi", ha detto Thuram, primo giocatore della nazionale francese a prendere sabato una posizione chiara contro il Rassemblement National. Finora a quel momento tutti i giocatori dei Blues interpellati sulla situazione politica francese si erano accontentati di chiedere il voto, senza andare oltre. Da Olivier Giroud a Ousmane Dembélé e Benjamin Pavard, le truppe di Didier Deschamps hanno chiesto ai francesi di fare il loro dovere civico, ma niente di più.

Ma il figlio di Lilian Thuram, il campione del mondo del 1998 noto per il suo impegno contro il razzismo, è andato ben oltre, non esitando a rompere la neutralità mostrata dai suoi compagni di squadra, trascinando Mbappé.

Marcus Thuram, 26 anni (foto Ansa)
Marcus Thuram, 26 anni (foto Ansa)

Il ventiseienne attaccante dell'Inter, presente a una conferenza stampa a Paderborn (Renania Settentrionale-Vestfalia) due giorni prima che i vicecampioni di Euro 2024 affrontino l'Austria, non ha esitato a rispondere alle domande sulle prossime elezioni in modo chiaro e diretto. "Penso che la situazione sia triste, molto grave", ha dichiarato. "L'ho saputo (la vittoria della RN alle elezioni europee) dopo la partita contro il Canada (domenica). Nello spogliatoio eravamo tutti un po' scioccati. Dobbiamo dire a tutti di andare a votare e di lottare ogni giorno per assicurarci che la RN non vinca".

Non basta dire che bisogna andare a votare

Thuram non ha poi esitato ad affrontare con delicatezza i suoi compagni di squadra. "Non basta dire che bisogna andare a votare, bisogna spiegare come siamo arrivati fin qui", ha detto, indicando il ruolo dei media: "Non farò il nome di nessun programma in particolare, ma quando accendo la mia TV, mi dico che è stato fatto tutto per garantire l'ascesa della RN".

La Federcalcio francese (FFF) ieri sera aveva chiesto di "evitare qualsiasi forma di pressione e di utilizzo politico della squadra francese" in vista delle elezioni. "Molto attaccata alla libertà di espressione", la FFF "aderisce al necessario invito al voto" ma "auspica che la sua neutralità sia compresa e rispettata da tutti (...) così come quella della selezione", ha affermato.

Sono calciatori ma per prima cosa cittadini

Oggi il ct francese Didier Deschamps, interpellato a riguardo, ha detto: "Non commenterò quello che dicono i giocatori, altri hanno parlato ieri, alcuni vogliono parlare più di altri, è normale perché non sono estranei alla situazione che sta attraversando la Francia. Sono calciatori ma per prima cosa cittadini, e hanno la possibilità di dire cose che, con la loro sensibilità, probabilmente alimenteranno il dibattito. Il calcio può unire tutti e io ricordo che, comunque il Bleu della Francia rappresenta solidarietà, unione e diversità".