Venerdì 21 Giugno 2024

Nato, "nel 2024 la più grande esercitazione dalla Guerra Fredda”. Ft: sarà simulata aggressione russa, coinvolti 41mila uomini

Si prevede che includerà tra le 500 e le 700 missioni di combattimento aereo, coinvolgendo più di 50 navi. Si dvorebbero svolgere tra Germania, Polonia e Paesi Baltici

Portaerei statunitense

Portaerei statunitense

Roma, 11 settembre 2023 – Una maxi esercitazione della Nato, di dimensioni mai viste negli ultimi decenni, si svolgerà nel 2024, secondo quanto riporta il Financial Times.

Sarà la più grande manovra di comando congiunto dai tempi della Guerra Fredda e coinvolgerà 31 Paesi e la Svezia (la cui candidatura alla Nato deve ancora essere ratificata da Turchia e Ungheria). Secondo il FT, citando proprie fonti, le esercitazioni si svolgeranno in Germania, Polonia e nei Paesi baltici nei mesi di febbraio e marzo del prossimo anno.

All'esercitazione, pianificata per respingere un'eventuale aggressione russa contro uno dei membri dell'alleanza, parteciperanno più di 40.000 truppe.

L'operazione inizierà nella primavera del 2024 e si prevede che includerà tra le 500 e le 700 missioni di combattimento aereo, coinvolgendo più di 50 navi e circa 41.000 truppe, hanno dichiarato i funzionari della Nato.

Approfondisci:

G20, Lula precisa: “Se Putin verrà in Brasile deciderà la magistratura se arrestarlo”

G20, Lula precisa: “Se Putin verrà in Brasile deciderà la magistratura se arrestarlo”

Intanto sale la tensione sul fronte del Caucaso meridionale, dove gli Usa “stanno cercano di infiltrarsi”, secondo le accuse di Mosca. La Russia si rammarica delle intenzioni armene di tenere esercitazioni congiunte con gli Stati Uniti, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in una conferenza stampa dopo il vertice del G20, aggiungendo che questa decisione "è deplorevole". La Russia non vede" molto di buono nei tentativi della Nato di infiltrarsi nel Caucaso meridionale", ha sottolineato Lavrov. "Non penso che questo sia un bene per nessuno, compresa la stessa Armenia".

Mercoledì, il Ministero della Difesa armeno ha annunciato che il paese del Caucaso meridionale ospiterà un'esercitazione militare congiunta, Eagle Partner 2023, con gli Stati Uniti dall'11 al 20 settembre.