Lunedì 17 Giugno 2024

Donald Trump torna sui social. Il libro di memorie e quei dettagli inediti su Melania

Il tycoon e la strategia comunicativa in vista delle presidenziali 2024. Miller (ex segretario alla Difesa): quando l'ex first lady entrò nella situation room

Washington, 11 febbraio 2023 - Donald Trump è tornato. Almeno sui social. L'ex presidente degi Stati Uniti ad un paio di mesi dal ripristino dell’account Twitter è tornato anche su Facebook e Instagram. La riapertura degli account social del tycoon è stata decisa da Meta dopo una breve discussione interna, puntellata dalle critiche dei fan e terminata a fine gennaio.

Trump al suo primo comizio elettorale. Perché ha scelto Waco in Texas

Trump e l'incriminazione per i soldi alla pornostar. Media: "Questione di ore"

Chi è Stormy Daniels, la pornostar che fa tremare Trump

Trump, la pornostar e i timori su Melania. L'ex amica: lei sapeva tutto

Trump su Facebook: "Sono tornato". Riammesso anche su YouTube

Donald e Melania Trump
Donald e Melania Trump

"Melania Trump, al-Baghdadi e il cane eroe"

E torna a far parlare l'ex first lady Melania trump. In un libro di memorie l'ex segretario alla Difesa ad interim Christopher Miller rivela che Melania era nella situation room nel 2019 quando è stato ucciso il leader dell'ISIS Abu Bakr al-Baghdadi. "La sua presenza è stata a dir poco inaspettata", ha scritto Miller.  "Mi chiedevo come sarebbe andata a finire sulla stampa se si fosse sparsa la voce che la first lady era venuta per assistere a un'importante operazione militare". Melania avrebbe anche consigliato Trump si far conoscere la storia di Conan, il cane eroe che è stato ferito durante l'operazione. "Tutti amano i cani", avrebbe detto.

Donald Trump e la strategia social

Ora il tycoon ha in programma di seguire il ripristino dell’accesso la scorsa settimana a Facebook e Instagram con il ripristino del suo pieno accesso anche su YouTube. Lo hanno riferito i media statunitensi. Trump vede il suo ritorno al pieno accesso su tutte e tre le piattaforme una componente chiave nella sua candidatura alla presidenza degli Stati Uniti per la terza volta alle elezioni del 2024 e prevede di ripristinare il pieno accesso alla pubblicazione di videomessaggi su YouTube dopo essere tornato su Facebook e Instagram, ha scritto il Wall Street Journal.

Quando Donald Trump era stato bandito dai social

L’ex presidente è stato bandito da tutte e tre le piattaforme dopo le proteste e la rivolta del 6 gennaio 2021 scoppiate nel Campidoglio degli Stati Uniti Le prime discussioni sul reintegro di Donald Trump su Facebook e Instagram sono sorte dentro Meta a inizio gennaio, in seguito al ritorno del tycoon su Twitter per volere di Elon Musk, che in effetti ha ripristinato gli account di numerosi personaggi controversi della politica americana.

Il tycoon teste in un processo contro di lui

Trump è in cima alla lista dei testimoni in una causa civile per diffamazione intentata contro di lui dalla giornalista E. Jean Carroll. La donna afferma che  Trump la violento’ negli anni Novanta. Il processo comincera’ il 25 aprile a New York e dovrebbe durare una settimana. Tra i testi ci sono anche il noto giornalista della Cnn, Anderson Cooper e l’editore del periodico New York, David Haskell, che intervistarono la querelante, e un’amica di Carroll, alla quale la scrittrice confido’ la presunta violenza. I fatti denunciati sarebbero avvenuti nei camerini del centro commerciale di lusso Bergdorf Goodman sulla Quinta strada, a meta’ degli anni Novanta. Carroll, a sua volta, e’ una potenziale testimone, secondo documenti legali presentati alla corte e citati da alcuni media.