Martedì 11 Giugno 2024

Esercitazioni militari russe, gli Usa muovono le navi. Cosa sta succedendo tra Cuba e Florida

Il distaccamento della Flotta del Nord ha compiuto delle esercitazioni nell’Atlantico. Navi di Stati Uniti e Canada seguono le operazioni al largo della Florida

L’Havana, 11 giugno 2024 – Previsto per domani l’arrivo di un distaccamento di navi da guerra russe, parte della Flotta del Nord, a Cuba. L’annuncio è del comandante della Marina russa, Alexander Moiseev: la manovra “rientra nell’ambito della cooperazione internazionale tra Russia e Cuba”. 

Negli scorsi giorni, L’Avana aveva precisato la composizione del gruppo di navi: sarebbero in arrivo la fregata Ammiraglio Gorshkov, che trasporta missili ipersonici Zirkov, il sottomarino nucleare Kazan, la petroliera della Flotta Pashin e il rimorchiatore di salvataggio Nikolai Chiker.

La fregata e il sottomarino stanno compiendo esercitazioni nell’Atlantico con l’impiego di armi guidate di precisione. Durante le manovre sono stati simulati lanci di missili fino a oltre 600 chilometri di distanza, ha detto il Ministero della Difesa. La conclusione della missione è prevista per il 17 giugno.

Approfondisci:

Navi da guerra russe entrano a Cuba: dalla fregata missilistica Gorshkov al sottomarino nucleare Kazan. Gli Usa vigilano

Navi da guerra russe entrano a Cuba: dalla fregata missilistica Gorshkov al sottomarino nucleare Kazan. Gli Usa vigilano
L'arrivo delle navi russe a Cuba è previsto per domani (Ansa)
L'arrivo delle navi russe a Cuba è previsto per domani (Ansa)

Navi militari statunitensi e canadesi seguono la flottiglia russa, che sta navigando a largo della costa orientale della Florida. Per monitorare i movimenti dei russi, gli Usa hanno messo in campo anche un aereo P-8A Poseidon, un ‘caccia sommergibili’.

Nel frattempo, il ministro degli Esteri di Cuba, Bruno Rodrìguez, si trova in Russia, dove è arrivato ieri per partecipare a una riunione del consiglio dei ministri Brics, su invito del suo omologo Sergei Lavrov. Rodrìguez si recherà domani a Mosca per una visita ufficiale, durante la quale sarà ricevuto dal ministro degli Esteri russo per analizzare questioni riguardanti “l’approfondimento dell’associazione bilaterale” tra i due Stati.