Martedì 28 Maggio 2024

Corea del Nord, l'escalation di Kim: "Nuovo test del drone sottomarino nucleare"

Pyongyang: "E' esploso dopo aver viaggiato per 600 chilometri. E' in grado di provocare uno tsunami radioattivo". I dubbi di Seul: "Arma ancora in fase iniziale di sviluppo"

Kim Jong Un visita l'istituto di armi nucleari di Pyongyang (Ansa)

Kim Jong Un visita l'istituto di armi nucleari di Pyongyang (Ansa)

Seul, 28 marzo 2023 - Kim Jong Un spinge sull'acceleratore atomico. Secondo quanto scrive Le Figaro che cita i media di Stato, il leader nordcoreano intende aumentare la produzione di "materiale nucleare militare" e fabbricare armi più potenti. E' l'ennesima minaccia che segue il precedente annuncio in cui diceva di voler incrementare la produzione di armamenti nucleari "in modo esponenziale" e precede l'arrivo della della portaerei della Marina degli Stati Uniti Nimitz in Corea del Sud. L'escalation annunciata da Pyongyang appare come una risposta alle grandi esercitazioni primaverili che Washington e Seul stanno conducendo a sud del 38 parallelo.

Il drone sottomarino nucleare 

Il Nord deve essere "pronto a usare le armi nucleare ovunque e in qualsiasi momento", ha detto il dittatore nordcoreano, citato dall'agenzia di stampa governativa. In questo clima rientra l'annuncio di un nuovo test del drone sottomarino nucleare Poseidon.

L'esistenza di una nuova arma subacquea era stata comunicata venerdì scorso. E' in grado di generare uno "tsunami radioattivo", aveva detto Pyongyang. Il drone, che la KCNA chiama "Haeil-1" (Tsunami-1 in coreano), sarebbe stato testato al largo della costa orientale e avrebbe fatto esplodere la sua testata simulata nell'area del bersaglio dopo aver viaggiato per 600 chilometri lungo una rotta "irregolare ed ellittica" per 41 ore e 27 minuti.

Il test di oggi, ha spiegato l'agenzia di stampa KCNA, è servito a verificare "l'affidabilità e la sicurezza" dell'arma e "ha stimato correttamente tutte le specifiche tattiche e tecniche del sistema e i suoi indici tecnici di navigazione subacquea".

I dubbi di Seul 

Ieri il comando sudcoreano aveva ventilato la possibilità che che gli annunci sul drone possano essere "esagerati" o addirittura "inventati": "Ci sono movimenti che indicano che il Nord stia lavorando per sviluppare un veicolo sottomarino senza pilota, ma la nostra valutazione è che sia ancora in una fase iniziale (di sviluppo)", aveva aggiunto.

Le “prove” 

L'agenzia KCNA ha poi pubblicato foto di Kim che ispeziona diversi modelli di testate nucleari tattiche che si suppone siano state progettate per essere montate sui missili da crociera strategici Hwasal-1 e Hwasal-2 e sui missili balistici a breve raggio KN-23. A questo proposito, l'agenzia ha anche riferito che i due missili lanciati dal regime lunedì erano "equipaggiati con testate nucleari simulate" e sono esplosi a circa 500 metri sopra il bersaglio simulato su un isolotto al largo della città di Kim Chaek, al largo della costa nordorientale, come mostrano le foto pubblicate.

La Corea del Nord sostiene da tempo di avere armi nucleari tattiche, ma questa volta si è spinta più avanti, pubblicando sul giornale di Stato le prove fotografiche che ne dimostrerebbero l'effettivo possesso. E' tuttavia impossibile, secondo la Bbc, verificare se queste testate siano veramente in possesso della Corea del Nord. Almeno "fino a quando non testerà uno di questi dispositivi. Fino ad allora, rimarremo a indovinare. Pyongyang ha passato le ultime due settimane a simulare attacchi nucleari su Seul". 

I missili 

Recentemente Pyongyang ha lanciato una serie di missili balistici: secondo la Kcna un'unità militare guidata dal Missile General Bureau delle forze armate del Nord ha testato due missili balistici tattici terra-terra caricati con finte testate nucleari, entrambi esplosi 500 metri sopra il target previsto. L'Accademia delle scienze della difesa, inoltre, ha condotto test di droni per l'attacco nucleare sottomarino per tre giorni fino a lunedì, ha detto l'agenzia. Nel dettaglio, è stato sperimentato un nuovo sistema capace di generare uno tsunami radioattivo e distruggere porti e navi nemiche.