Giovedì 30 Maggio 2024

Corea del Nord testa drone sottomarino nucleare. "Genera tsunami radioattivo"

Risposta di Pyongyang alle esercitazioni congiunte di Seul e Usa. Secondo i media statali la nuova arma è capace di distruggere navi e porti nemici

Un telegiornale sudcoreano trasmette la notizia del lancio del drone subacqueo (Ansa)

Un telegiornale sudcoreano trasmette la notizia del lancio del drone subacqueo (Ansa)

Roma, 24 marzo 2023 - La Corea del Nord ha testato un nuovo drone sottomarino di attacco nucleare progettato per scatenare uno "tsunami radioattivo su vasta scala" che distruggerebbe navi e porti nemici. Secondo quanto annunciato dai media statali, il test si sarebbe svolto durante le esercitazioni svoltesi tra martedì e giovedì.

Tsunami nucleare, l'ultima minaccia di Kim. Cosa dobbiamo aspettarci

"Questo drone di attacco sottomarino nucleare può essere dispiegato su qualsiasi costa e porto o trainato da una nave di superficie per il funzionamento", ha affermato l'agenzia di stampa KCNA.  L'arma segreta è stata messa in acqua al largo della provincia di South Hamgyon martedì e giovedì ha fatto esplodere una testata di prova, ha aggiunto l'agenzia.

La KCNA ha pubblicato oggi solo quattro foto del test di questo drone subacqueo, che mostrano una sagoma sottomarina e un'esplosione vicino alla superficie del mare. Alcuni esperti si sono gia' affrettati a mettere in dubbio che Pyongyang possa avere un'arma del genere in condizioni operative. La Russia sostiene di avere i suoi droni nucleari sottomarini Poseidon dispiegati e operativi solo da pochi mesi, anche se l'enorme segretezza con cui sono stati sviluppati negli anni impedisce di conoscere ulteriori dettagli su questo tipo di arma.

La Corea del Nord, che ha dichiarato di voler rispondere duramente alle grandi manovre di primavera degli alleati e ha effettuato una mezza dozzina di lanci missilistici nelle ultime due settimane, ha approfittato dei festeggiamenti per annunciare i test di questo nuovo tipo di arma. Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha dichiarato che la Corea del Nord "pagherà per le sue sconsiderate provocazioni".  "La Corea del Nord sta avanzando giorno dopo giorno con le sue armi nucleari e sta portando avanti provocazioni missilistiche con un'intensita' senza precedenti", ha detto Yoon durante una cerimonia, sottolineando che il suo paese rafforzerà "la cooperazione in materia di sicurezza con gli Stati Uniti e il Giappone".

La penisola sta vivendo un livello storico di tensione dopo un 2022 in cui Pyongyang, che ha rifiutato le offerte di tornare al dialogo, ha effettuato un numero record di test di armi e in cui gli alleati hanno nuovamente effettuato grandi manovre e schierato portaerei e bombardieri strategici a propulsione nucleare.