Venerdì 24 Maggio 2024

Sydney, attacco in centro commerciale: 6 vittime. Morta la madre della neonata ferita. Ucciso il killer

Un uomo di 40 anni armato di un grosso coltello ha fatto una mattanza in Australia, freddato a colpi di pistola dalla polizia. Escluso il movente terroristico. Farnesina: “Non risultano italiani coinvolti”

Sydney, 13 aprile 2024  – Sabato di terrore in un centro commerciale australiano. La polizia ha aperto il fuoco nel Westfield Bondi Junction a Sydney, dove un uomo sulla quarantina, noto alle forze dell’ordine, ha accoltellato diverse persone, tra cui anche una neonata di 9 mesi e la madre. Le vittime sono sei: l’ultima è proprio la donna, spirata in ospedale, mentre la figlioletta è tra i sette feriti. Gli agenti hanno sparato al killer, che è deceduto. I morti sono dunque sette in tutto. È escluso che si tratti di terrorismo e non ci sono indizi che facciano pensare a un complice. Non risultano italiani coinvolti, secondo la Farnesina. 

Le prime immagini dal centro commerciale di Sydney, nel tondo il presunto accoltellatore
Le prime immagini dal centro commerciale di Sydney, nel tondo il presunto accoltellatore

Cosa è successo

In Australia è sabato pomeriggio: il tempio dello shopping Westfield Bondi Junction, che si trova in una zona centrale della città, è affollato, quando improvvisamente si scatena il panico. Qualcuno urla: “C’è un uomo che accoltella delle persone”. Tutti si danno alla fuga per cercare di raggiungere le uscite della struttura. Poco dopo si sentono colpi di pistola. La polizia, arrivata sul posto alle 15.45, ha freddato il presunto killer. 

Le riprese delle telecamere di sicurezza, trasmesse dai media locali, mostrano un uomo che corre per il centro commerciale con un grosso coltello e persone stese sul pavimento, morte o ferite.  Le immagini che circolano sul web immortalano decine di veicoli della polizia e numerose ambulanze all’esterno: si sentono sirene e il suono degli elicotteri che pattugliano la zona. All’esterno del mall i familiari chiedono informazioni sui loro cari che sanno essere all’interno della struttura. 

Neonata ferita, uccisa la madre

Il killer ha colpito anche una madre e la sua bimba di 9 mesi. La donna è morta dopo essere stata trasportata in ospedale mentre la piccola è sopravvissutz. Non si conoscono tuttavia le sue condizioni. 

Video: un giovane tenta di fermare l’accoltellatore 

In un video amatoriale postato sul web si vedrebbe un giovane che tenta di affrontare l’accoltellatore sulle scale mobili. 

Chi è l’autore della strage

“Non si tratta di un episodio di terrorismo”, afferma la polizia australiana secondo quanto riporta la Bbc. L’autore della strage sarebbe un 40enne noto alle forze dell’ordine. “Sappiamo qualcosa di questa persona ma stiamo aspettando di confermare la sua identificazione”, ha affermato l'ispettrice della polizia locale Karen Webb. La polizia esclude un movente ideologico, “in altre parole non si tratta di un episodio di terrorismo”. Esclusa anche l’ipotesi di un complice. L’accoltellatore indossava maglia da rugby. “Camminava come se stesse mangiando un gelato nel parco”, ha detto un testimone alla Abc News. Quindi ha iniziato a pugnalare i clienti in un modo che sembrava assolutamente casuale, ha detto la polizia. 

L'accoltellatore ripreso dalle telecamere del centro commerciale (Ansa)
L'accoltellatore ripreso dalle telecamere del centro commerciale (Ansa)

Le parole del premier

Il primo ministro australiano Anthony Albanese è intervenuto su 'X' per commentare l'attacco. ''Tragicamente, sono state segnalate numerose vittime e i primi pensieri di tutti gli australiani sono rivolti alle persone colpite e ai loro cari'', ha scritto. ''I nostri cuori sono rivolti ai feriti e offriamo i nostri ringraziamenti a coloro che si prendono cura di loro, nonché alla nostra coraggiosa polizia e ai primi soccorritori'', ha detto.

Dove si trova il centro commerciale

Decine di auto della polizia fuori dal centro commerciale (Ansa)
Decine di auto della polizia fuori dal centro commerciale (Ansa)

Notizia in aggiornamento