Sabato 25 Maggio 2024

Aiea: “A Zaporizhzhia si avvicina il disastro nucleare”

Nuovo grido d’allarme del capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica Rafael Grossi

Kiev, 15 aprile 2024 – "Ci stiamo avvicinando pericolosamente a un incidente nucleare" alla centrale ucraina di Zaporizhzhia, ha avvertito il capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) Rafael Grossi, denunciando i recenti attacchi sull'impianto controllato dalle forze russe.

La centrale nucleare di Zaporizhzhia
La centrale nucleare di Zaporizhzhia

Il sito di Zaporizhzhia, occupato dal marzo 2022 dalla Russia nel sud dell'Ucraina, ha subìto una serie di attacchi di droni a partire dal 7 aprile, con Mosca e Kiev che si incolpano reciprocamente. "Questi attacchi sconsiderati", i primi a colpire direttamente la più grande centrale nucleare d'Europa dal novembre 2022, "devono cessare immediatamente", ha affermato Rafael Grossi durante una riunione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu dedicata a questo tema.

"Anche se fortunatamente questa volta non hanno causato un incidente radioattivo, hanno aumentato notevolmente il rischio nella centrale di Zaporizhzhia, dove la sicurezza nucleare e' già compromessa", ha aggiunto il direttore generale dell'agenzia delle Nazioni Unite, che dispone di esperti sul posto.

Costituiscono inoltre un "precedente pericoloso, essendo riusciti a raggiungere la struttura di contenimento di un reattore". "Due anni di guerra stanno mettendo a dura prova la sicurezza della centrale nucleare di Zaporizhzhia. Ciascuno dei cinque pilastri della sicurezza nucleare dell'Aiea e' stato violato. Non possiamo restare a guardare", ha supplicato Grossi. "Ci stiamo avvicinando pericolosamente a un incidente nucleare", ha insistito. Anche se i sei reattori della centrale venissero spenti, "il pericolo potenziale di un grave incidente nucleare rimane molto reale".