Giovedì 13 Giugno 2024

Madeleine McCann, si cerca in un laghetto. Il corpo della bimba scomparsa potrebbe essere sul fondo

Nuove ricerche in Algarve, vicino al luogo della sparizione, posto frequentato da Christian Brueckner, sospettato del rapimento e dell’omicidio della piccola Maddie, 3 anni

La madre di Maddie McCann con una foto della bimba scomparsa (Ansa)

La madre di Maddie McCann con una foto della bimba scomparsa (Ansa)

Londra, 22 maggio 2023 – Il corpo di Madeleine McCann potrebbe essere sul fondo di un laghetto, in Algarve. Secondo quanto riporta il Telegraph, la polizia portoghese, con l’ausilio di quella tedesca e inglese, sta per iniziare le ricerche nel bacino idrico di Barragem do Arade, vicino alla città di Silves, a 50 km di distanza dal luogo in cui Maddie fu vista l’ultima volta. Era il 3 maggio 2007, e la bambina di tre anni era in vacanza con i genitori da Praia da Luz, in Portogallo, quando scomparve. Gli inquirenti sono convinti che sia morta e che a rapirla prima, e poi a ucciderla poi, sia stato Christian Brueckner. Il 47enne frequentava la diga in questione e agli atti ci sarebbe anche una vecchia testimonianza di un camionista che avrebbe visto una donna passare a un uomo una bambina somigliante a Madeleine, due giorni nopo la sua sparizione, proprio nei pressi dei quel laghetto. Da qui la decisione di battere palmo a palmo la zona. Le strade nei dintorni sarebbero già state chiuse, in previsione delle ricerche che dovrebbero iniziare domani e durare un paio di giorni. Naturalmente se verrà trovato qualcosa di rilevante le indagini proseguiranno. Agenti di Scotland Yard avrebbero già fatto un sopralluogo nell’area. 

E’ la prima volta che viene dispiegata un’operazione simile dal giugno del 2014, quando la polizia britannica ottenne il permesso di scavare a Praia da Luz con i cani molecolari. Da domani, a Barragem do Arade, entreranno in azione dei sub per ispezionare il laghetto. Ma anche il bosco vicino sarà scandagliato a fondo. 

Christian Brueckner, 47 anni, ha vissuto a lungo fra Germania e Portogallo: ora è detenuto nelle carceri tedesche per cinque delitti di violenza sessuale commessi appunto in Portogallo. La notte della scomparsa della piccola – prelevata dalla sua stanza nella casa vacanze – si trovava proprio nei dintorni di Praia da Luz. Attualmente non è imputato per nessun reato collegato a Maddie. Ha sempre negato di essere coinvolto nella vicenda.