Domenica 21 Aprile 2024

Megan, Totti e quegli spot iconici: Vodafone Italia a nozze con Fastweb

Dopo 30 anni (all’inizio fu Omnitel) Swisscom acquisisce il colosso della telefonia per 8 miliardi di euro

Megan Gale, storica testimonial della azienda di telefonia mobile

Megan Gale, storica testimonial della azienda di telefonia mobile

Milano, 16 marzo 2024 – È ufficiale. Fastweb, controllata della svizzera Swisscom, compra il 100% di Vodafone Italia per 8 miliardi di euro. Con ciò, è destinata a concludersi la storia del marchio rosso che ha segnato la storia della telefonia nel Belpaese, ma anche quella della comunicazione, con tanti spot celebri: da quelli con Megan Gale (quando ancora l’azienda si chiamava Omnitel) a quelli con Francesco Totti, fino a quelli più recenti con Alessandro Cattelan.

Prima ancora di Vodafone, infatti, il secondo gestore mobile italiano era tutto verde e si chiamava Omnitel. Poco prima, negli anni ‘80, c’era ancora la Sip, le interurbane si pagavano care e gli italiani avevano un solo operatore telefonico, ma Carlo de Benedetti di Olivetti assieme a Elserino Piol iniziano a fiutare l’aria di cambiamento nel settore della telefonia mobile: nel 1990 nasce così la Omnitel Sistemi Radiocellulari, con Olivetti come azionista principale, affiancata da altri big come Lehman Brothers e Bell Atlantic International. La svolta arriva nel 1993, quando in Italia si apre l’opportunità di una nuova licenza Gsm, rompendo il monopolio della Sip, ribattezzata Telecom Italia proprio l’anno seguente. Nel 1994, Omnitel Pronto Italia vince la gara per la seconda licenza mobile Gsm in Italia, unendo le forze con il consorzio Pronto Italia.

È il primo passo verso la liberalizzazione e il crollo dei prezzi per le tlc. Nel 1995, Omnitel Pronto Italia lancia i suoi primi servizi di telefonia mobile, che all’inizio ovviamente coprivano solo parzialmente il Paese, utilizzando il roaming nazionale con Tim. Più tardi entra anche nel mondo della telefonia fissa con Infostrada. In pochissimo tempo, Omnitel diventa un gigante della telecomunicazione italiana, coprendo gran parte del territorio nazionale e rivoluzionando il modo di trattare i clienti, che si sentono finalmente coccolati e assistiti. Sono mitiche anche le sue campagne pubblicitarie, che arrivano fino a ingaggiare come testimonial Megan Gale. Gli spot erano dei piccoli kolossal, in cui la modella australiana agiva come una specie di Bond Girl, primo fra tutti quello in cui scala a mani nude il celebre Space Needle, grattacielo simbolo di Seattle.

A quei tempi, le tariffe mobili non prevedevano ancora le chiamate e i messaggi illimitati: gli utenti erano costretti a pagare singolarmente ogni telefonata e ogni sms. Le offerte speciali di Omnitel, però, sovvertirono questa norma, offrendo un’opportunità senza precedenti. Con un esborso di sole 10mila lire per un periodo di due mesi, le promozioni "Summer Card" e "Christmas Card" consentivano agli abbonati di effettuare 100 minuti di chiamate telefoniche e inviare fino a 100 messaggi di testo al giorno, senza alcun costo aggiuntivo. Una vera e propria rivoluzione per l’epoca. Ma come si arriva da Omnitel a Vodafone? La storia è tutta una questione di quote e di rimescolamento di azioni tra grandi aziende.

Nel 2000 il gigante britannico Vodafone e il gruppo tedesco Mannesmann concordarono una fusione che avrebbe ridisegnato gli equilibri del settore, inglobando anche le quote di Mannesmann in Omnitel. Nel 2001 Omnitel diventa prima Omnitel Vodafone e poi Vodafone Omnitel. Nel 2003, il nome cambia definitivamente in Vodafone Italia. Omnitel rimane un pezzo importante della storia delle telecomunicazioni in Italia e della prima generazione mobile, ma anche Vodafone Italia porta avanti la tradizione degli spot popolarissimi, partendo da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello per arrivare a Francesco Totti e Ilary Blasi, che sono stati la coppia volto di Vodafone per circa 10 anni. Ora che è finita la loro storia, finisce anche quella del marchio rosso, che nel giro di cinque anni non sarà più in circolazione.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro