Domenica 14 Aprile 2024

Urso, sull'auto la competizione fa bene ai cittadini

"Parliamo con aziende asiatiche, ma anche occidentali e europee"

Urso, sull'auto la competizione fa bene ai cittadini

Urso, sull'auto la competizione fa bene ai cittadini

"Le parole di Tavares confermano una diversa narrazione sulle potenzialità produttive del nostro paese", perché "la competizione fa bene ai cittadini. Il nostro è l'unico paese in Europa che abbia un unico produttore di auto. Negli altri paesi ce ne sono 4, 5, anche 7". Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, a margine della presentazione della nuova sede della stampa estera a Roma, commentando l'intervista di oggi del ceo di Stellantis, Carlos Tavares, al Sole 24 Ore. "La nostra interlocuzione è sia con case automobilistiche asiatiche, sia con case occidentali ed europee - ha aggiunto il ministro -. Non riguarda solo la produzione di auto e veicoli commerciali, ma anche quella delle batterie". "Noi siamo impegnati a tutelare la filiera dell'automotive, orgoglio del made in Italia - ha proseguito Urso -. Mi auguro che anche Stellantis condivida con noi la necessità di tutelare la filiera e l'indotto". Secondo il ministro "se vogliamo mantenere forte l'industria dell'automotive nel nostro paese, è necessario produrre almeno 1 milione e 300mila autoveicoli all'anno. Non possiamo far carico di questo solo a Stellantis. La competizione può servire a colmare il gap, che è il più alto d'Europa, fra le auto prodotte e quelle immatricolate. In Italia si produce il 30% delle auto che si immatricolano, che sono 1 milione e 600mila".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro