Nuovo software calcola la Co2 evitata dai programmi Ue

Lo ha realizzato l'Enea

Arriva un nuovo software per calcolare le emissioni evitate di Co2 equivalenti dai programmi europei. Si chiama 'Co2mpare v.2.0' e lo ha realizzato l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) nell'ambito del programma 'Co2mpare Evolution' per supportare le attività dei vari progetti per la sostenibilità, la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici. Il nuovo modello di calcolo, spiega Enea, ha stimato un risparmio cumulativo (dall'avvio alla conclusione del progetto) di oltre 170 milioni di tonnellate di Co2 equivalenti per i progetti Fesr (Fondo europeo per lo sviluppo regionale) e Jtf (Just transition fund), previsti dal documento di orientamento strategico per la programmazione dei fondi europei (Accordo di partenariato 2021-2027). "Versione aggiornata del precedente Co2mpare, il modello si propone di rispondere alle sfide della programmazione 2021-2027" spiega Enea precisando che l'applicazione al Pnrr ha consentito di stimare una riduzione di circa 560 milioni di tonnellate di Co2 equivalenti nell'arco totale di vita degli interventi. Come spiega Cecilia Camporeale, ricercatrice del Dipartimento Enea Sostenibilità, circolarità e adattamento al cambiamento climatico dei sistemi produttivi e territoriali, i vantaggi sono molteplici: "Il modello fornisce le emissioni cumulate di Co2 equivalenti di un piano o programma partendo dall'allocazione finanziaria totale ripartita, in base alle scelte delle amministrazioni nazionali o regionali, per settore di intervento" e "permette di confrontare scenari alternativi relativamente a uno stesso programma. È, dunque, uno strumento significativo per orientare le scelte di investimento", conclude.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro