Bri, "Tassi alti, più vulnerabilità"

Le imprese europee e statunitensi dovranno affrontare costi più elevati per rifinanziare il debito, con possibili tensioni nel mercato dei crediti. Spread più alti e minori profitti per le Pmi. (145 caratteri)

Bri, 'Pmi più vulnerabili se tassi restano alti'
Bri, 'Pmi più vulnerabili se tassi restano alti'
Nei prossimi anni, se i tassi rimarranno ai livelli attuali, le imprese in Europa e Stati Uniti dovranno rifinanziare a costi più elevati il debito contratto negli anni di tassi a zero, dopo aver sfruttato la liquidità accumulata. Le PMI saranno le più vulnerabili nell'affrontare i maggiori costi. Questo è quanto emerge dal rapporto trimestrale della BRI, la Banca dei Regolamenti Internazionali di Basilea, che prevede "possibili tensioni nel mercato dei crediti" nei prossimi anni. L'ondata di richieste di rifinanziamenti potrebbe poi allargare gli spread sui crediti ed aumentare ulteriormente i costi per le aziende, ma già con i tassi attuali i costi sarebbero elevati per alcune imprese, riducendo la redditività.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro