Domenica 14 Aprile 2024

Trenitalia: bagagli, bici e monopattini sulle Frecce, nuove regole in arrivo

Dopo la sospensione del primo regolamento, che prevedeva fra l’altro un massimo di due valigie gratuite a passeggero, è iniziato un confronto serrato con associazioni di consumatori e ciclisti. A che punto siamo

Roma, 8 marzo 2024 - Bagagli, bici e monopattini sulle Frecce: Trenitalia apre a nuove regole. Dopo lo stop del regolamento che doveva partire dal 1 marzo – prevedeva ad esempio una multa da 50 euro per gli inadempienti -, è iniziato un confronto serrato con associazioni di consumatori e ciclisti. Perché tra i primi nodi da sciogliere c’è proprio questo, come trasportare i mezzi di mobilità green. Ecco le ultimissime notizie e cosa è in discussione, nell’8 marzo dello sciopero. 

Trasporto di monopattini e bici

Nel regolamento sospeso, Trenitalia prevedeva di trasportare i mezzi in apposite sacche. Ma quell’idea era stata bocciata ad esempio dall’Unione nazionale consumatori.

Limite ai bagagli gratuiti: cosa sta succedendo

Chiunque viaggi in treno è consapevole dei disagi che può provocare trovarsi come vicino chi trasporta molti bagagli ingombranti, che spesso rischiano di intralciare anche il passaggio. Trenitalia aveva previsto il limite di due bagagli gratuiti a passeggero. Ma anche su questo le associazioni si sono dette contrarie. Era previsto quindi un limite per le dimensioni, con una differenza però: nelle classi standard e premium erano ammesse valigie più piccole, un po’ più grandi, invece, nelle classi executive e business. 

Bagagli irregolari: le richieste

E se un viaggiatore viene sorpreso con bagagli irregolari, anche per le dimensioni? Nel regolamento sospeso era prevista la necessità di scaricarli “alla prima stazione in cui il treno effettua fermata”. Questo punto era stato subito contrastato dall’Unione nazionale consumatori. "Abbiamo apprezzato l'apertura del confronto da parte di Trenitalia – fa sapere oggi il presidente Massimiliano Dona -. E' importante, comunque, che alla conclusione del percorso di dialogo, siano rimosse le misure più inaccettabili, contro le quali, non a caso, avevamo preannunciato l'intenzione di presentare un esposto all'Antitrust e all'Autorità dei trasporti”.

Bocciato anche l’obbligo di indicare “nominativo e contatti di riferimento” sui bagagli, come si fa sugli aerei, e il sistema di regole diverse a seconda della classe in cui si viaggia.

Quali saranno i tempi del nuovo regolamento?

Ma quali saranno i tempi del nuovo regolamento? Su questo punto nessuno si sbilancia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro