Giovedì 18 Luglio 2024

Trasporti pubblici, nuovo sciopero

Scioperi nel trasporto locale per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori. Sindacati proclamano sciopero di 4 ore il 18 luglio per rivendicare adeguamento degli stipendi, miglioramenti lavorativi e sicurezza degli autisti.

Trasporti pubblici, nuovo sciopero

Trasporti pubblici, nuovo sciopero

Tornano gli scioperi nel trasporto locale. Dopo mesi di trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei autoferrotranvieri-internavigatori, scaduto nel dicembre 2023, i sindacati di categoria Uiltrasporti, Fit Cisl, Filt Cgil e Faisa Cisal hanno proclamato, con un mese di anticipo come previsto dalla normativa sul trasporto pubblico, uno sciopero di 4 ore per il 18 luglio. Secondo i rappresentanti dei lavoratori, la decisione dello sciopero è arrivata perché Agens, Anav e Asstra, rifiuterebbero persino l’adeguamento degli stipendi all’inflazione, meccanismo che fino al 1992 era garantito dalla misura della scala mobile. I sindacati hanno anche avanzato proposte a favore di una migliore conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, migliorare la qualità lavorativa e soprattutto garantire la sicurezza degli autisti, con misure di contrasto al fenomeno delle aggressioni al personale sui mezzi pubblici.

"Non ci è stata lasciata alternativa allo sciopero" dicono i sindacati. "La parte datoriale ha presentato proposte inaccettabili". Per Fit-Cisl "il trasporto pubblico locale è un asset strategico del Paese eppure risente di fragilità strutturali che ne impediscono un pieno rilancio.