Mercoledì 29 Maggio 2024
FABIO LOMBARDI
Economia

Decreto Superbonus, le ipotesi: dalla cartolarizzazione alla Cassa depositi e prestiti

Oggi l'incontro con sindacati e imprese edili per trovare una soluzione condivisa dopo il decreto che cancello la sconto in fattura e la cessione del credito

"Un intervento di Cdp (Cassa depositi e prestiti) è una delle ipotesi allo studio". Lo ha detto il viceministro al Mit Edoardo Rixi parlando del decreto Superbonus a margine del convegno 'Rigenerazione Urbana: oltre il passato la nuova Liguria".

Quanto costa il Superbonus allo Stato
Quanto costa il Superbonus allo Stato

"È evidente che chi si occupa della finanza pubblica in un Paese la prima cosa che deve fare è riavocare a sé tutti i crediti per capire quanti sono da pagare - afferma -. Dopodiché l'intenzione del governo è far fronte al pagamento nei confronti delle imprese, cosa che a oggi era bloccata comunque, perché le banche non intendevano più pagare i crediti temendo per i loro bilanci".

 "Il Governo - ha proseguito Rixi dopo il confronto con un gruppo di imprenditori edili preoccupati dalle decisioni del governo - ha voluto rimettere ordine perché i crediti del Superbonus erano fuori controllo da parte del pubblico, tra 70 e 160 miliardi di euro a seconda delle fonti, con una massa di crediti sul territorio nazionale esplosiva, che ha creato problemi già nell'ultimo bilancio dello Stato. Il governo Conte due ha creato una bolla speculativa, che non si vedeva da parecchio tempo nel nostro Paese portando a situazioni in cui i costi delle ristrutturazioni sono aumentati del 60%". 

QUANTO È COSTATO IL SUPERBONUS AGLI ITALIANI

Il decreto che modifica il super bonus, ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani, a margine della conferenza di Monaco.La cancellazione di sconto in fattura e cessione dei crediti dal  superbonus 110% e dagli altri bonus edilizi "era una decisione indispensabile" perchè "con le nuove regole Eurostat c'era il rischio che i conti pubblici saltassero" e "il Governo ha la responsabilità di impedire questo". Ma "ora lavoriamo in Parlamento in modo da migliorare il testo". E "sono certo che in Parlamento si può cercare di trovare qualche soluzione per agevolare famiglie e imprese". E dunque "lavoreremo con i nostri parlamentari alla Camera e al Senato per far sì che il testo possa essere migliorato, anche dopo l'incontro con le categorie produttive".

Oggi pomeriggio i rappresentanti del governo incontrano i sindacati e le associazioni di categoria del settore edile per cercare di trovare una soluzione che non penalizzi imprese e lavoratori del comparto. 

La premier Meloni ha già detto che era indispensabile intervenire perché in Superbonus 110 ha generato "nove miliardi di truffe. Il provvedimento ha impegnato 105 miliardi, senza interventi non ci sarebbero i soldi per fare la Finanziaria. FdI propone la cartolarizzazione dei crediti. Berlusconi: scelta del governo 'giustificata', il Parlamento discuterà le modifiche.