Lunedì 17 Giugno 2024
SOFIA SPAGNOLI
Economia

Sega acquista Rovio, l'azienda creatrice di Angry Birds

Affare da oltre 700 milioni di euro. La multinazionale giapponese entra in possesso di un universo che include non solo videogiochi ma anche un vasto merchandising e prodotti crossmediali

Angry Birds entra nell'universo dei giochi targati Sega

Angry Birds entra nell'universo dei giochi targati Sega

Roma, 17 aprile 2023 – Dopo le voci di corridoio degli scorsi giorni, Sega, la società multinazionale giapponese che sviluppa e pubblica videogiochi, ha annunciato ufficialmente l'intenzione di acquisire Rovio, l’azienda finlandese che sviluppa videogiochi, e che ha ideato il celebre gioco Angry Birds, con una proposta di 775,8 milioni di dollari, ovvero 706 milioni di euro.

Un investimento da 775 milioni di dollari

La notizia era stata lanciata negli scorsi giorni dal Wall Street Journal, che in un report affermava che Sega era vicinissima a comprare la compagnia finlandese. L’ipotetica acquisizione è stata ora confermata, ma la cifra investita da Sega è sensibilmente inferiore a quella annunciata dal quotidiano americano: l’azienda giapponese pagherà per Rovio 9.25 euro ad azione per un totale appunto di 706 milioni di euro. il 19% in più del loro prezzo di 7,775 euro alla chiusura dei mercati di venerdì scorso. In ogni caso, l'acquisizione si concluderà nel secondo trimestre dell'anno fiscale 2023/4 ed è subordinata al completamento delle verifiche previste dalle leggi antitrust.

L’universo di Angry Birds

"SEGA Corporation vuole espandersi nel mercato globale grazie anche alla forza di Rovio e delle sue IP, nonché alle capacità dello studio di gestire giochi mobile e giochi live" è quanto si legge nel comunicato diffuso dalla compagnia giapponese. Con questa mossa, dunque, SEGA entra in possesso dell'universo di Angry Birds che include non solo videogiochi ma anche un vasto merchandising e prodotti crossmediali come film, serie tv, cartoni animati, fumetti e giocattoli.

Una mossa che non ha decisamente colto di sorpresa i fan: è infatti da diverso tempo che Rovio non è più riuscita a imporsi con successo sul mercato. La compagnia finlandes si era già messa alla ricerca di un potenziale acquirente. Avevano avviato alcune trattative con l'israeliana Playtika, ma la discussione è terminata alcune settimane fa senza un accordo. Rovio da anni basa il proprio sostentamento sul successo dei giochi mobile di Angry Birds e derivati, ma non è mai riuscita a replicare quell'incredibile successo con altre proprietà intellettuali, come Small Town Murders. Nel quarto trimestre del 2022 Angry Birds ha rappresentato l'83% dei ricavi di Rovio.

Il settore del live service

Nel comunicato ufficiale rilasciato dal gruppo, SEGA spiega di aver effettuato questa acquisizione per migliorare le proprie competenze nel settore live service. Si definiscono live service, o anche game as a service, tutti quei titoli che vengono aggiornati costantemente con nuovi contenuti e update così da poter catturare il più a lungo possibile l’attenzione dei giocatori. Rispetto al modo più classico di intendere un videogioco, questi titoli non hanno una vera e propria fine, ma continuano a essere aggiornati, tanto da poter diventare, a distanza di tempo, molto diversi dalla loro forma iniziale.

Un punto importante per la politica Sega, che, non a caso, negli ultimi anni ha investito e tratto incassi elevati anche attraverso gli adattamenti cinematografici dei propri giochi: nel 2020 il film Sonic The Hedgehog, l’avventura del riccio nel mondo umano, ha incassato 306,8 milioni di dollari in tutto il mondo, ottenendo il primato per il miglior debutto cinematografico per un film tratto da un videogioco, sesto maggior incasso del 2020 e miglior incasso per un film basato su un videogioco negli Stati Uniti, superando il record di Pokémon: Detective Pikachu, che aveva raggiunto la cifra di 411,8 milioni di dollari. Nel 2020 "Sonic 2: il film", l’avventura del riccio nel mondo umano, ha incassato 306,8 milioni di dollari in tutto il mondo, ottenendo il primato per il miglior debutto cinematografico per un film tratto da un videogioco, sesto maggior incasso del 2020, rientrando, inoltre tra uno dei miglior incassi per un film basato su un videogioco negli Stati Uniti.

Il segmento mobile

Non solo live service: l'acquisizione di Rovio permetterà a SEGA di avere subito una rilevante impronta anche nel segmento mobile, che si è dimostrato complesso per gli editori di videogiochi per PC e console.Uno scenario già visto e un percorso che stanno percorrendo tante altre aziende colleghe di Sega: Take-Two, editore di Grand Theft Auto, ha comprato Zynga, produttore di giochi come Farmville, per 12,7 miliardi di dollari all'inizio del 2022. E ancora: pochi giorni prima Microsoft ha annunciato l'intenzione di acquisire Activision Blizzard King per 68,7 miliardi, editore, fra gli altri, di Candy Crush Saga.