Fitch Ratings (Ansa)

Roma, 31 agosto 2018 - Monito di Fitch al nostro Paese. L'agenzia conferma il rating BBB dell'Italia ma rivede al ribasso l'outlook da 'stabile' a 'negativo'. Il debito pubblico dell'Italia rimarrà "molto elevato", lasciando il paese "più esposto a potenziali choc", afferma l'agenzia di rating in una nota, in cui sottolinea fra le criticità la "natura nuova e non collaudata del governo, le considerevoli differenze politiche fra i partner della coalizione e le contraddizioni fra gli elevati costi dell'attuazione degli impegni presi nel 'Contratto' e l'obiettivo di ridurre il debito pubblico. Non è chiaro come queste tensioni politiche saranno risolte".

Borsa, spread sopra 290 punti. Piazza Affari giù

"L'avversione di alcune parti del governo" dell'Italia "nei confronti dell'Ue e dell'euro rappresentano un ulteriore rischio" per l'Italia. Nonostante questo "riteniamo bassa la probabilità che il governo avanzi politiche che minaccino un'uscita" dall'Europa o la "creazione di una moneta parallela", continua Fitch nella nota. "Non ci aspettiamo che il governo" dell'Italia "duri l'intero mandato, e vediamo un aumento della possibilità di elezioni anticipate dal 2019", aggiunge l'agenzia di rating, sottolineando come "il rischio di elezioni anticipate renderà più difficile per i partiti fare compromessi che alienino le loro basi politiche".

Disoccupazione in calo, anche tra i giovani. Aumentano gli inattivi

Ritenendo la valutazione "ampiamente giustificata alla luce delle attuali condizioni della nostra economia", fonti di Palazzo Chigi si dicono "certe che ci saranno valutazioni integralmente positive, senza alcuna riserva, non appena gli impegni verranno ufficializzati nel Def in preparazione che confermerà l'impegno a proseguire nel percorso di riduzione del debito italiano, come peraltro già più volte comunicato, e a realizzare efficaci prospettive di crescita economica e di sviluppo sociale del Paese".

Fitch prevede un aumento del deficit italiano nel 2019 al 2,2%, e al 2,6% nel 2020: "Riteniamo che il rischio di un'instabilità sul mercato finanziario agirà come principale limite del grado di espansione di bilancio" precisa Fitch, stimando un "lieve" calo del debito dal 131,8% del 2017 al 130,4% del 2020.