Sulle strade d’inverno. Obblighi da rispettare. Buonsenso da usare

di Diego Casali

L’inverno si sta avvicinando e le insidie di un meteo avverso – lo abbiamo già riscontrato in questo imprevedibile autunno – sono sempre più incombenti. Ecco che, oltre all’obbligo di rispettare regole della strada e limiti vigenti, è giunto il momento di inserire nel vocabolario di chi si muove anche un termine che farebbe comodo sempre in ogni stagione: il buonsenso. Dicevamo degli obblighi. Uno su tutti, quello le dotazioni invernali per il parco circolante. Dallo scorso 15 novembre – in base alla Direttiva Ministeriale 2013 – si devono montare pneumatici invernali. In mancanza di montaggio, per non incorrere in sanzioni, sarà sufficiente dimostrare di essere muniti, nel bagagliaio, di sistemi antisdrucciolo (come le catene per la neve o il ghiaccio omologate) da utilizzare all’occorrenza.

La regola dunque va rispettata per evitare la multa, ma poi c’è altro. Anzi c’è molto di più. Intanto, d’inverno la luce solare è meno intensa e dunque bisogna essere ancora più concentrati quando si è alla guida. Evitare distrazioni, consiglio banale? Forse, ma ognuno faccia un piccolo esame di coscienza. Guidare con dolcezza è un altro suggerimento che gli esperti indicano come assai importante. Usare dunque il freno motore su strade bagnate o sdrucciolevoli e non compiere brusche sterzate. In autostrada è buona norma prestare attenzione ai display del gestore che segnalano la presenza di interruzioni, incidenti o mezzi spargisale in azione. Essere aggiornati in tempo reale (anche sulle frequenze radiofoniche) significa tirarsi fuori dai guai preventivamente. Prudenza e buonsenso quindi. E buon viaggio sulle strade d’inverno.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro