Lunedì 17 Giugno 2024

"Sicurezza stradale: Autostrade per l'Italia investe in tecnologie innovative"

La Presidente di Autostrade per l’Italia, Elisabetta Oliveri, sottolinea l'importanza della sicurezza stradale e dell'innovazione tecnologica per promuovere comportamenti sicuri alla guida, con particolare attenzione alle nuove generazioni. Il Gruppo investe in smart roads e guida autonoma per garantire una maggiore sicurezza sulle strade.

"La sicurezza stradale è valore fondante del nostro Gruppo". Non ha dubbi la Presidente di Autostrade per l’Italia, Elisabetta Oliveri che sarà presente questa mattina al Talent Garden per l’evento di QN. "Convinti della responsabilità sociale d’impresa – afferma Elisabetta Oliveri –, portiamo avanti con determinazione il nostro impegno per promuovere comportamenti sicuri e consapevoli alla guida, con campagne informative rivolte in particolare alle nuove generazioni. Per vincere la sfida culturale sulla sicurezza stradale occorre una collaborazione intensa tra aziende e istituzioni, alla quale vogliamo dare il nostro contributo anche attraverso lo sviluppo di soluzioni tecnologiche sempre più innovative al servizio della sicurezza".

"Secondo un sondaggio realizzato da skuola.net in collaborazione con Aspi – aggiunge Oliveri – un giovane su tre farebbe guidare un suo amico anche se ubriaco: un dato su cui riflettere ed è proprio in questo contesto che il nostro compito sul versante culturale è ancora più importante. Tale impegno va di pari passo con il grande lavoro messo in campo nell’ambito dello sviluppo di tecnologie per la sicurezza. In questo ambito le smart roads e la guida autonoma sono il futuro: due progetti importanti su cui stiamo investendo come Gruppo e che aumenteranno la capacità delle auto di ‘leggere’ la strada, viaggiando in totale sicurezza".

"In quest’ottica – continua la Presidente di Autostrade per l’Italia –, ASPI sta dotando alcune tratte autostradali di una tecnologia capace tra l’altro di segnalare in anticipo al veicolo la presenza di ‘pericoli’, quali cantieri o code, prima che entrino nel campo visivo del guidatore. Dal 2022 è entrata in esercizio la prima smart road nella nostra rete: l’attivazione interessa il tratto autostradale tra Firenze Sud e Firenze Nord in entrambe le direzioni e, altrettanti chilometri, sul nodo urbano di Bologna: un totale di circa 100 km di ‘strada intelligente’ lungo l’Autostrada A1. L’obiettivo è garantire una maggiore sicurezza, migliorando anche l’esperienza di guida".

"La mobilità del futuro – chiude Oliveri – vedrà dunque un ruolo predominante delle tecnologie, ma va sempre ricordata l’importanza della responsabilità del singolo individuo: tutti noi dobbiamo essere portatori e promotori di una cultura attiva della sicurezza stradale".