Giovedì 13 Giugno 2024

Logistica sostenibile. LC3 Trasporti con Edison Energia

Logicompany 3 e Edison Energia ampliano la collaborazione per ridurre l'impatto ambientale dei trasporti merci con Bio-GNL e energia rinnovabile, promuovendo la sostenibilità e l'economia circolare.

Logistica sostenibile. LC3 Trasporti con Edison Energia

Logistica sostenibile. LC3 Trasporti con Edison Energia

Logicompany 3 (LC3 Trasporti), leader nel settore della logistica sostenibile, e Edison Energia, società del Gruppo Edison attiva nella vendita di energia elettrica e gas a imprese e privati e servizi a valore aggiunto per il segmento retail, annunciano la prosecuzione e l’ampliamento della collaborazione volta a promuovere la riduzione dell’impatto ambientale dei mezzi di trasporto merci dell’azienda di Gubbio per tutto il 2024 grazie al Bio-GNL e all’energia elettrica da fonti rinnovabili.

Un accordo strategico che ha un triplice obiettivo: ridurre le emissioni inquinanti e climalteranti della flotta LC3, dirette e indirette, valorizzare la sostenibilità del trasporto merci su strada e sostenere progetti di economica circolare. Elemento distintivo di questa collaborazione è la gestione completa della catena di approvvigionamento del carburante Bio-GNL utilizzando mezzi sostenibili. LC3 impiega veicoli alimentati a Bio-GNL non solo per il trasporto merci, ma anche per il servizio logistico criogenico del rifornimento nella propria stazione di Piacenza e altri punti di distribuzione.

Questi veicoli alimenti a Bio-GNL non solo contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale, ma dimostrano l’impegno tangibile di LC3 Trasporti nella riduzione delle emissioni su tutta la catena di fornitura, arrivando già oggi a una logistica 100% sostenibile, fossil-free, dal produttore al consumatore. Inoltre LC3 Trasporti adotta il rivoluzionario sistema di micro liquefazione (BTU LIQAL) per la propria stazione di stoccaggio e rifornimento di Piacenza, la prima in Italia in grado di gestire la molecola GNL 100% bio non miscelata al fossile. L’impianto assicura l’azzeramento del rischio del fenomeno del boil-off 1 e le conseguenti emissioni accidentali in atmosfera, migliorando anche l’efficienza, la sicurezza e la rapidità del rifornimento dei mezzi.