Mercoledì 24 Aprile 2024

Gasgas cresce ancora. Nuovi punti di ricarica in Sicilia e in Puglia

Adesso è il momento di accelerare. La transizione ecologica verso una mobilità più sostenibile non è infatti un’opzione più rimandabile....

Gasgas cresce ancora. Nuovi punti di ricarica in Sicilia e in Puglia

Gasgas cresce ancora. Nuovi punti di ricarica in Sicilia e in Puglia

Adesso è il momento di accelerare. La transizione ecologica verso una mobilità più sostenibile non è infatti un’opzione più rimandabile. Fortunatamente, in tutta Europa, seppur a velocità differenti, crescono le immatricolazioni di auto elettriche e aumenta il numero di colonnine presenti sul territorio. In Italia, i punti di ricarica pubblici installati a fine 2023 hanno superato quota 50mila.

È quanto emerge dalla quinta edizione dello studio ’Le infrastrutture di ricarica a uso pubblico in Italia’ di Motus-E, che rileva nell’anno trascorso la posa di 13.906 nuovi punti di ricarica, di cui 3.450 installati solo nell’ultimo trimestre. In questo contesto, continua senza sosta la crescita di ’Gasgas’ che ha appena raggiunto un portafoglio di 188 punti di ricarica in Sicilia (dei quali 80 a Messina e provincia) e 96 in Puglia, andando di fatto a posizionarsi su due aree strategiche del nostro Paese.

"Il nostro Meridione – afferma Alessandro Vigilanti, co-founder e Ceo di Gasgas – è il motore turistico del Paese, soprattutto durante il periodo estivo, e l’aumento di colonnine in queste aree rappresenta un’ottima notizia. A oggi, la concentrazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici in tutto il Sud Italia e le Isole conta il 23% delle stazioni italiane totali e questo dato ci pone di fronte a una grande opportunità che Gasgas ha deciso di cogliere".

Fin dalla sua nascita, Gasgas persegue una strategia concreta di espansione che in questi anni le ha permesso di avere a portafoglio circa 1400 punti di ricarica in 17 regioni italiane, con l’obiettivo di raggiungere quota 10mila entro il 2030. "Siamo convinti che la nostra missione sia non solo una questione di business, ma anche una precisa scelta di campo riguardo a una non più opzionale transizione energetica" spiega Stefania Menguzzato, General Manager di Gasgas.

"Per favorire questa transizione – continua –, Gasgas si pone anche come partner offrendo agli enti locali progetti chiavi in mano e coprendo il 100% dell’investimento utile per realizzare l’infrastruttura. Proponiamo soluzioni di ricarica di varia potenza in base alle esigenze del traffico e della location alimentate da fonti di energia green".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro