Venerdì 14 Giugno 2024

Decolli sicuri. Sensori leggeri per il Lilium jet

Honeywell fornirà sensori di posizione per il jet eVTOL di Lilium, garantendo un decollo sicuro e preciso. La partnership supporta la visione di Lilium per un trasporto aereo sostenibile e ad alta velocità.

Honeywell annuncia di essere stata scelta da Lilium, azienda sviluppatrice del primo jet a decollo e atterraggio verticale (eVTOL) completamente elettrico, per la fornitura di sensori di posizione per l’unità di propulsione del Lilium Jet. Honeywell ha progettato questi sensori, noti come “resolver”, appositamente per le esigenze operative del Lilium Jet. I sensori svolgeranno un ruolo fondamentale nel rilevare con precisione la posizione del motore, assicurando così che il jet possa raggiungere con sicurezza l’esatta posizione richiesta affinché il decollo avvenga con successo.

La creazione di soluzioni di rilevamento pensate per la mobilità aerea rientra nell’allineamento del portfolio di Honeywell a tre megatendenze: l’automazione, il futuro dell’aviazione e la transizione energetica. Honeywell è tra gli investitori di Lilium e fornisce molti componenti chiave per il Lilium Jet, tra cui i motori elettrici, l’avionica, i sistemi di gestione termica di bordo e il computer di controllo di volo. "L’esperienza di Honeywell sia nel settore aerospaziale che in quello del rilevamento gli consente di comprendere le nostre esigenze uniche e di creare soluzioni su misura per il Lilium Jet", ha dichiarato Yves Yemsi, Chief Operating Officer di Lilium. "Ripensando il resolver tradizionale, Honeywell sta svolgendo un ruolo fondamentale nel consentire la realizzazione del nostro concept di un jet completamente elettrico in grado di decollare e atterrare in verticale".

Lilium sta creando il primo jet eVTOL al mondo e mira a sviluppare modalità di trasporto accessibili ad alta velocità e con zero emissioni operative. Lilium Jet è alimentato da 30 motori elettrici a ventola canalizzata, ognuno dei quali deve spostarsi con precisione da una posizione verticale a una orizzontale per supportarne il decollo e il movimento in avanti nell’aria.