Mercoledì 22 Maggio 2024

Intelligente, digitale e green. L’industria 4.0 protagonista

LA FIERA DELL’AUTOMAZIONE e del digitale per l’industria intelligente e sostenibile è a Parma dal 28 al 30 maggio. Con...

LA FIERA DELL’AUTOMAZIONE e del digitale per l’industria intelligente e sostenibile è a Parma dal 28 al 30 maggio. Con oltre 800 espositori è l’appuntamento per scoprire le tecnologie abilitanti per la fabbrica e confrontarsi sulla trasformazione green e digitale del manifatturiero. Sps (smart production solution) Italia è la fiera per l’industria intelligente, digitale e sostenibile, punto di riferimento per il comparto manifatturiero italiano. Nata nel 2011, sorella della tedesca Sps Norimberga, rappresenta l’appuntamento annuale per confrontarsi sui temi più sfidanti della trasformazione digitale ed ecologica delle imprese. La visita si articola su sei padiglioni espositivi. Nelle hall 3, 5 e 6 le tecnologie di ultima generazione per la fabbrica 4.0 sono presentate dai più importanti player dell’automazione industriale. All’interno dei padiglioni 4, 7 e 8 il percorso District 4.0 con demo funzionanti e casi applicativi illustra le potenzialità delle soluzioni di Robotica e Meccatronica, Industrial IT & AI, Additive Manufacturing. Dallo scorso anno è presente un’area dedicata alle soluzioni sostenibili per l’industria.

Sustainable Innovation riunisce le tecnologie per la transizione green e l’energy efficiency, le tecnologie a supporto della mobilità sostenibile, le tecnologie emergenti per la sostenibilità. Posizionata all’ingresso del padiglione 4, è adiacente allo spazio dedicato all’additive manufacturing, ambito che ha molto da dire in termini di eliminazione degli sprechi e riduzione dei percorsi di trasporto grazie alla possibilità di una produzione su richiesta. Novità di questa edizione, sempre nell’ambito di District 4.0, è l’area "Education" nel padiglione 8 pensata per i ragazzi e le ragazze che nei prossimi anni entreranno nella fabbrica digitalizzata e per i loro docenti. Un palcoscenico per incontri e laboratori organizzati da espositori e partner per studenti e professori di università e degli istituti tecnici. Obiettivo: fare formazione, trasmettere interesse verso le professioni emergenti, favorire le connessioni per rispondere al mismatch delle competenze.

"Siamo soddisfatti dei risultati finora registrati e ci prepariamo con ottime premesse all’apertura della manifestazione: il numero degli espositori che prenderanno parte alla fiera è in linea con il 2023, mentre registriamo una crescita del 5% della superficie occupata", dice Donald Wich, amministratore delegato di Messe Frankfurt Italia. "Sps Italia continua a evolversi grazie a due principali elementi propulsori, l’uomo e il progresso tecnologico – prosegue Wich – Dal punto di vista dell’innovazione è l’intelligenza artificiale a innescare la necessità di un confronto sui risvolti di questa tecnologia trasversale alle diverse sfere del quotidiano. In fiera daremo spazio alla tematica focalizzandoci sull’applicazione nel contesto industriale. Sono diversi gli eventi in agenda per investigare gli aspetti tecnologici così come quelli etici e mettere in luce le opportunità per la fabbrica. L’argomento si inserisce anche nell’offerta espositiva, l’area Industrial IT&AI all’interno di District 4.0 presenterà le soluzioni a disposizione del sistema industriale. A dare valore aggiunto al dibattito, la survey condotta dal nostro Comitato Scientifico per una comprensione profonda della rivoluzione in atto. I risultati accompagneranno il secondo volume del Position Paper, una guida utile per orientarsi nel panorama delle tecnologie innovative".

Attraverso l’offerta espositiva e i progetti collaterali, Sps Italia, infatti mette in luce i trend più attuali del sistema industriale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro