Sabato 22 Giugno 2024

Gestire la transizione: strumenti e strategie per tutta la filiera

Gestire la transizione:  strumenti e strategie  per tutta la filiera

Gestire la transizione: strumenti e strategie per tutta la filiera

L’ACTION PLAN della finanza sostenibile dell’Ue del 2018 ha dato luogo a una serie di interventi normativi e di modifiche nell’assetto degli intermediari finanziari (banche, assicurazioni, fondi di investimento, gestori ecc.) che stanno orientando le proprie strategie in ottica Esg. Questo processo riguarda sia i prodotti finanziari di investimento e gradualmente anche i prodotti finanziari per il mondo retail. E sul tema del greenwashing si stanno concentrando molte delle preoccupazioni degli analisti di questo fenomeno, nella consapevolezza che la forte enfasi sul tema genera inevitabilmente il rischio di comportamenti opportunistici da individuare e rimuovere. Non si tratta più di dimostrare solo la propria sostenibilità in ottica di "corporate social responsibility" o di dimostrare la propria compliance (formale) rispetto agli obiettivi climatici, ma le imprese sono di fatto chiamate a "contribuire" concretamente alla transizione con un cambio nell’approccio strategico e nella loro stessa organizzazione. Per le filiere produttive italiane, che talvolta sono strutturate intorno a una media o grande impresa o che sono in relazione con filiere europee più complesse, la necessità è di comprendere come supportare una giusta transizione che non lasci nessuno indietro, gestendo la transizione a livello locale e valorizzando la catena del valore nel suo complesso. In questo quadro diviene sempre più importante investire in termini di capitale umano sul territorio supportando l’intera filiera produttiva e distretto creando alleanze anche con soggetti pubblici che delineano le policy di riferimento e attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) possono finanziare la transizione a livello locale.

All’evento che si svolgerà nella splendida cornice di Palazzo Reale a Milano martedì 16 maggio con inizio alle ore 10 partecipano: Enrico Giovannini, direttore scientifico dell’ASviS, Fabio Cerchiai (foto), presidente di FeBAF (Federazione Banche Assicurazioni e Finanza), Pietro Carlo Padoan, presidente di UniCredit, Franco Amelio, amministratore delegato Deloitte Climate & Sustainability, Giorgio Busnelli, Amazon Director EU Consumables, Stefania Lallai, vice president Sustainability MSC Cargo Division, Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy.

v. b.