Sabato 20 Luglio 2024
LUCA RAVAGLIA
Economia

Lavoropiù diventa una holding. Confermati i vertici

La società di consulenza conta 700 professionisti dislocati in oltre 100 sedi italiane ed estere

Lavoropiù, nuovo assetto. Presentata la holding

Lavoropiù, nuovo assetto. Presentata la holding

Lavoropiù, società di consulenza che offre servizi avanzati alle imprese in grado di spaziare dalla ricerca e selezione del personale, fino alla formazione, al supporto e alla ricollocazione delle risorse umane e che conta 700 professionisti dislocati in oltre 100 sedi italiane ed estere (tra Spagna, Regno Unito, Brasile e Hong Kong), ha costituito una holding. La formalizzazione è arrivata durante l'assemblea dei soci, nel corso della quale, oltre all’approvazione del bilancio, è stata confermata la presidenza della spa affidata a Enrico Fini, che continuerà a guidare Lavoropiù con l’obiettivo di consolidare i risultati raggiunti e di progredire nell’innovazione dei servizi offerti. Il consiglio di amministrazione vede, a fianco di Fini, Giovanni Freddi in qualità di vice presidente, Tomaso Freddi presidente onorario e Daniele Ottavi consigliere delegato. Giovanni Freddi sarà inoltre presidente della Holding. “Questa azione strategica – si legge nella nota diffusa – riflette la compattezza della compagine sociale, interamente composta dalle famiglie Fini e Freddi, ognuna con una quota del 50%. La stabilità degli assetti proprietari e la piena condivisione sulle future attività di sviluppo testimoniano la solidità e la visione comune per il futuro di Lavoropiù”.

Approfondisci:

L’inverno demografico: entro dieci anni tre milioni di lavoratori in meno

L’inverno demografico: entro dieci anni tre milioni di lavoratori in meno

La costituzione della holding rappresenta un passo significativo per l’azienda che in quest’ottica conta di avvalersi di vantaggi strategici e operativi. “La nuova struttura – prosegue l’analisi societaria – permetterà una governance più solida e l'acquisizione di nuove opportunità di business. La holding favorirà lo scambio di conoscenze e buone pratiche tra le diverse società del gruppo, stimolando l'innovazione e lo sviluppo di nuove soluzioni per i clienti”. Sul tema è intervenuto anche Giovanni Freddi: “Sono profondamente onorato di assumere la presidenza della nuova holding. La struttura solida e la condivisione di obiettivi tra le famiglie Fini e Freddi ci permetteranno di affrontare le sfide future con una base ancora più robusta”. Intanto, per la prima volta nella sua storia, l’azienda ha superato i 200 milioni di euro di fatturato. Il bilancio 2023 si è chiuso con ricavi delle vendite e delle prestazioni pari a 204.455.883 euro, registrando un incremento del 6% rispetto all’esercizio 2022. "Questo risultato storico – ha aggiunto Enrico Fini, Presidente di Lavoropiù Spa – è una chiara dimostrazione della dedizione e del duro lavoro di tutte le nostre persone. Superare i 200 milioni di euro di fatturato segna un importante traguardo e ci motiva a continuare a innovare e a migliorare i nostri servizi. Come emerge dal primo bilancio consolidato della storia della nostra società, il contributo di ‘Forpiù Srl’ è risultato molto significativo in termini di redditività, consentendoci di rafforzare l’offerta formativa e di garantire percorsi di aggiornamento e qualificazione sempre più in linea con le esigenze del mercato del lavoro".