Nuove opportunità di lavoro a bordo

DAL 1968 Corsica Sardinia Ferries è la prima compagnia di navigazione privata per il numero di passeggeri trasportati in Corsica, che gestisce una flotta di quattordici navi e si occupa direttamente di tutti i servizi all’utenza: dall’imbarco, all’accoglienza, al servizio di catering a bordo. La compagnia serve tutto l’anno Corsica e Sardegna, dalla primavera all’autunno le Baleari e in estate l’Isola d’Elba. La compagnia ha avviato un importante programma di assunzioni. I profili ricercati sono diversi, per le aree coperta, macchina, camera e cucina. Le opportunità di lavoro sulle navi del gruppo sono rivolte, in particolare, ai seguenti profili: ufficiali e sottufficiali di macchina e di coperta; personale di cucina; chef de rang e barman; addetti alle cabine; addetti sala bar casse receptionisthostess. I requisiti richiesti dall’azienda sono: i candidati devono essere in possesso del libretto di navigazione e dei corsi STCW. Per il personale di sala bar, la conoscenza della lingua francese e un diploma ad indirizzo alberghiero sono un valore aggiunto. Per la posizione di receptionist hostess si ricerca prevalentemente personale con un’ottima conoscenza del francese.

Generalmente, le assunzioni in Corsica Sardinia Ferries avvengono mediante contratti di lavoro a tempo determinato, per lo più di durata da 70 a 90 giorni, oppure per un mese, eventualmente prorogabile. I candidati con libretto di navigazione possono inviare il CV tramite il sito della Compagnia: www.corsica-ferries.it, alla rubrica ‘Lavora con noi’ oppure via e-mail a: risorseumane@corsicaferries.com e recruitment.corsica@esagenoa.com I candidati senza libretto di navigazione possono inviare il CV via e-mail a segreteria@primetn.it.

Lo sviluppo di Corsica Sardinia Ferries è anche all’insegna della sostenibilità. Nei giorni scorsi, infatti, dopo la prima operazione di bunkeraggio di biocarburante dei primi mesi dell’anno, Corsica Sardinia Ferries ha effettuato un secondo test. Secondo una stima well-to-wake, questo biocarburante consente una riduzione di circa il 20% delle emissioni di gas serra, rispetto a un carburante marino convenzionale.

v. b.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro