Corrado Peraboni, amministratore delegato di Ieg. Nel tondo a sinistra, il presidente Lorenzo Cagnoni
Corrado Peraboni, amministratore delegato di Ieg. Nel tondo a sinistra, il presidente Lorenzo Cagnoni

di Filippo Graziosi

Pronti a ripartire, dal vivo. In sicurezza e determinati a recuperare quanto più possibile, dopo il blackout d’attività sofferto insieme a tutti i poli fieristici mondiali e ai clienti, a causa della pandemia. Italian Exhibition Group, società leader in Italia quotata alla Borsa di Milano, riparte da quattro settori strategici per la ripresa dell’economia non solo italiana, ma continentale: oreficeria e gioielleria, turismo, green economy e foodservice. A dare il là sarà Voice, nuovo evento mondiale dedicato al comparto dell’oreficeria e gioielleria nel mondo, in programma alla Fiera di Vicenza dal 12 al 14 settembre.

Un format innovativo che riunirà dal vivo la community affiancando all’area espositiva con le novità di prodotto anche una piattaforma di contenuti, autorevoli convegni, formazione e business matching. Un vero e proprio summit per discutere lo stato del settore e le prossime sfide con gli opinion leader, live in fiera e in streaming online. Tra le oltre 300 eccellenze presenti, anche Damiani, Roberto Coin, Crivelli, Fope e Unoaerre, ambasciatrici del made in Italy nel mondo, e i principali player da tutti i distretti italiani: dall’alta gioielleria di Valenza Po’, all’oreficeria e gioielleria di Vicenza e Arezzo fino alla Campania con l’arte della lavorazione dei coralli e dei cammei.

A seguire, il calendario delle manifestazioni vede Ieg impegnata, dal 14 al 16 ottobre, con TTG Travel Experience alla Fiera di Rimini, il più importante marketplace italiano, che traccerà la rotta verso il turismo del futuro, ripensandolo in modo nuovo e vitale con l’intero catalogo della bellezza d’Italia protagonista dell’incontro tra domanda e offerta. Dal 3 al 6 novembre, sempre a Rimini, tornano Ecomondo e Key Energy, i due eventi della circular economy, settore al centro della ripartenza economica. Quattro i macrosettori espositivi dell’economia circolare e verde: Rifiuti e Risorse; Acqua (con il ciclo idrico integrato), Bioeconomia; Bonifica e Rischio idrogeologico. Il 2021 si aprirà invece con Sigep, dal 16 al 20 gennaio, l’appuntamento più importante al mondo per il foodservice dolce e l’Out of Home, che giunge alla sua 42° edizione.

"Condividiamo col mercato la necessità e il forte desiderio di rimettere in moto il sistema di relazioni garantito dai saloni - commenta Corrado Peraboni, amministratore delegato di Ieg - facendoci trovare pronti alla ‘nuova era’. Coesisteranno i tradizionali processi organizzativi e le nuove opportunità che il ‘mondo digitale’ garantisce. Si aprono nuove prospettive di lavoro, nuovi prodotti e quindi nuovi servizi. Sarà un’integrazione positiva, che arricchirà l’insostituibile e produttiva esperienza vissuta dal vivo. Due fronti sui quali Ieg ha investito con progetti messi a punto in questi mesi di doloroso stop".

Ma la ripartenza degli eventi avverrà soprattutto osservando strettamente i protocolli del progetto #SAFEBUSINESS, elaborato da Ieg già lo scorso maggio, con uno studio che inaugurò la serie delle iniziative sul tema dei quartieri e dei centri congressi messi poi a punto a livello internazionale. #SAFEBUSINESS è stato progettato pensando alla salute di aziende e visitatori e sarà applicato agli eventi nei quartieri fieristici e nei poli congressuali di Rimini e Vicenza.

Si tratta di oltre cinquanta indicazioni, che comprendono i trasporti in avvicinamento ai quartieri, il sistema di accredito e di accesso, l’organizzazione delle aree di ristorazione e la gestione dell’intero quartiere per garantire totale sicurezza a visitatori e lavoratori. Interventi che non graveranno sugli espositori, ma che ricondurranno interamente a Ieg lo sforzo organizzativo in funzione della sicurezza. In merito alle tecnologie digitali, i mesi scorsi hanno visto protagonista Ieg di un presidio quotidiano dei mercati internazionali delle sue 48 manifestazioni e 190, fra congressi ed eventi. Valori e contenuti che hanno generato nuove opportunità, ora da integrare a vantaggio di tutte le filiere.