Sabato 25 Maggio 2024

Banca Generali fa tredici : "Nuovi fondi a misura di 2024"

LE BORSE SONO AI MASSIMI storici, con Piazza Affari in prima fila, seconda migliore nel primo trimestre (dopo Tokyo) tra...

Banca Generali fa tredici : "Nuovi fondi a misura di 2024"

Banca Generali fa tredici : "Nuovi fondi a misura di 2024"

LE BORSE SONO AI MASSIMI storici, con Piazza Affari in prima fila, seconda migliore nel primo trimestre (dopo Tokyo) tra le grandi mondiali, ma allo stesso tempo i dati dicono che la crescita economica è debole. Una circostanza che, insieme a un’inflazione sì in discesa, ma non rapidamente come ci si aspettava qualche mese fa, rischia di rendere l’euforia del mercato negli ultimi mesi poco sostenibili. Infatti, tensioni geopolitiche, deglobalizzazione e decarbonizzazione minacciano di rallentare ulteriormente la discesa dell’inflazione, rendendo meno certo e prevedibile il percorso di allentamento della politica delle banche centrali, su cui si basa gran parte dell’ottimismo visto sulle borse. Questi sono alcuni degli elementi che hanno caratterizzato i mercati finanziari globali nei primi tre mesi dell’anno e che sembrano destinati a non scomparire per il resto del 2024. Uno scenario in cui si inserisce anche la crescente correlazione delle due principali asset class globali, azionario e obbligazionario. Negli ultimi anni azioni e bond salgono e scendono all’unisono, una circostanza che rende difficile proteggere il portafoglio nelle fasi di ribasso. Nel complesso si tratta di un contesto con tante opportunità per investitori e risparmiatori, ma in cui le tante variabili rendono difficile orientarsi con una logica fai-da-te o esponendosi “passivamente” al mercato, come negli anni pre-Covid.

Secondo Banca Generali, guidata dall’ad Gian Maria Mossa (nella foto in basso) terza private bank italiana per masse gestite, questo scenario di mercato, positivo ma non esente da rischi e incertezze che potrebbero portare volatilità, è invece particolarmente adatto a uno stile di gestione attiva. Con questa espressione si intende da un lato la capacità di costruire e adattare strategicamente e tatticamente i portafogli d’investimento e dall’altro di estrarre il maggior valore possibile dalle singole asset class. Da qui nasce la volontà della banca del Leone di rinnovare l’offerta della sua Sicav lussemburghese Lux IM, che attraverso il sistema delle deleghe di gestione mette a disposizione di clienti e consulenti le migliori strategie di gestione offerte dai suoi partner. Un rinnovamento diretto a offrire strategie a misura di 2024, in grado di diversificare i portafogli decorrelandosi dalle principali asset class con strategie alternative, o di puntare sul trend di riduzione dei tassi attraverso il mercato del credito. "In questo scenario di inizio 2024, vogliamo mettere a disposizione dei nostri professionisti una ’cassetta degli attrezzi’ sempre aggiornata ed efficace, con lo scopo di portare avanti al meglio il loro lavoro di protezione del patrimonio dei clienti, abbiamo lavorato a quattro mani con i nostri partner, alcune delle maggiori società di gestione a livello globale. L’obiettivo è stato mettere a loro disposizione un nuovo set di soluzioni a gestione attiva su misura per questa fase di mercato", spiega Marco Bernardi (nella foto sopra), vicedirettore generale di Banca Generali. Sono nati così i 13 nuovi fondi che hanno integrato l’offerta di Lux IM. Finora orientata in prevalenza all’investimento azionario, tematico e multi-asset, Lux IM si è arricchita così di dieci comparti obbligazionari e tre di tipo “alternativo liquido”.

"L’intera gamma di Lux IM è fondata sull’idea di mettere a disposizione le migliori strategie disponibili in un mercato ampio e variegato come quello dei fondi. I nuovi strumenti hanno l’obiettivo di consentire ai nostri professionisti di portare avanti una più ampia diversificazione e una gestione del rischio nei portafogli sempre più efficiente, il tutto con un’ottica di medio-lungo periodo", prosegue Bernardi. In dettaglio, entrano nella gamma Lux IM dieci nuove strategie obbligazionarie, "pensate per costruire la componente obbligazionaria del portafoglio in base all’attuale fase di mercato, che crediamo costituisca un buon momento per le soluzioni gestite in ambito reddito fisso. Abbiamo selezionato strumenti che consentano di diversificare, allungare la duration di portafoglio e fornire flussi cedolari, un bisogno tornato a farsi sentire tra gli investitori", spiega Bernardi. I dieci comparti sul reddito fisso sono gestiti da Candriam, Pimco, M&G, Vontobel, Carmignac, Eurizon e Blackrock. Affidato a Generali Investments, la sgr del gruppo, il comparto sull’obbligazionario sovrano europeo.

Al fianco del reddito fisso anche tre strategie alternative liquide, gestite da Man (un fondo global arbitrage), da Goldman Sachs (una strategia incentrata sulle commodities), e da Lumyna, boutique del gruppo Generali (con un fondo long-short creato ad hoc). "Queste strategie hanno l’obiettivo di ottimizzare il profilo di rischio-rendimento dei portafogli, decorrelandosi dalle tradizionali soluzioni azionarie e obbligazionarie. Questo perché le due asset class principali da alcuni anni continuano a muoversi nella stessa direzione, salendo insieme e scendendo insieme", spiega Bernardi.

Oltre ai comparti appena lanciati, la Sicav può contare su una più che consolidata esperienza nella gestione azionaria e settoriale, con una particolare expertise sull’investimento tematico, con fondi gestiti internamente come Lux IM Flexible Equities, Lux IM World Equities, Lux IM AI & Data, Lux IM Innovation strategy, Lux IM Consumer Tech e Lux IM Medtech. "Le gestioni attive hanno a più riprese di essere la soluzione più adatta a tutelare nel lungo periodo i risparmi e in questo senso crediamo che la protezione del patrimonio in ottica futura passi da un’accurata diversificazione e dalle migliori competenze gestionali. Per questo siamo convinti che la strada che stiamo percorrendo con Lux IM sia quella giusta, alla luce di uno scenario di mercato pieno di opportunità ma anche di rischi come quello che viviamo oggi", conclude Bernardi.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro