Lavoro (Ansa)
Lavoro (Ansa)

Roma, 9 gennaio 2019 - Dati significativi arrivano dall'Istat per il mese di novembre 2018. Il tasso di disoccupazione è in lieve calo (-0,1%) rispetto a ottobre. Così anche la disoccupazione giovanile (-0,6%).Tuttavia, fa sapere l'istituto di statistica, aumenta il numero degli inattivi (+0,1%), soprattutto tra le donne e le classi di età dei 15-24enni e degli over 50. E inoltre, si registra un tasso di occupazione stabile al 58,6%, in aumento solo per uomini e lavoratori a termine (+162mila). In flessione, invece, il numero dei dipendenti permanenti (-68mila). Nel frattempo la Borsa accelera: dopo una giornata molto positiva (nel pomeriggio +1,4%) Piazza Affari chiude a +0,84%. 

DISOCCUPAZIONE IN CALO, MA CRESCE IL TASSO DI INATTIVITA' - Il tasso di disoccupazione scende al 10,5% a novembre 2018, secondo i dati provvisori dell'Istat, in calo di 0,1% percentuali da ottobre e di 0,5 punti da novembre 2017. "Torna a calare - osserva l'istituto di statistica - dopo due mesi di crescita, la stima delle persone in cerca di occupazione (-0,9%, pari a -25mila unità). Il calo si concentra prevalentemente tra le donne e le persone dai 15 ai 34 anni". I disoccupati sono 2 milioni e 735 mila. Il calo della disoccupazione è compensato dall'aumento del tasso di inattività, al 34,3% (+0,1 punti percentuali). A novembre il numero degli inattivi tra i 15 e i 64 anni registra un +0,2%, pari a +26mila unità. L'aumento si concentra tra le donne e le classi di età estreme dei 15-24enni e degli over 50.

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE - Il tasso di disoccupazione giovanile, a novembre 2018, scende al 31,6% secondo i dati provvisori dell'Istat. La flessione, nella fascia di età 15-24 anni, è di 0,6 punti percentuali da ottobre e di 1,5 punti da novembre 2017. 

IL NUMERO DEGLI OCCUPATI - Per il mese di novembre l'Istat stima il numero degli occupati sostanzialmente stabile rispetto a ottobre, con un tasso di occupazione fermo al 58,6% nei dati provvisori. Su base annua, l'occupazione cresce di 99mila unità (+0,4%), l'incremento minore da maggio 2015. "L'espansione - spiega l'Istat - interessa solo gli uomini e i lavoratori a termine (+162mila); risultano lievemente in crescita gli indipendenti, mentre si registra una flessione dei dipendenti permanenti (-68mila)". Nell'anno aumentano esclusivamente gli occupati over 50 (+275mila), mentre ri registra un calo tra i 15-49enni (-175mila). "I dati relativi a novembre confermano un quadro di sostanziale stazionarietà dei livelli occupazionali", è il commento dell'istituto di statistica, che sottolinea come nella media degli ultimi tre mesi l'occupazione registri "una leggera flessione rispetto al trimestre precedente". "Nell'arco dei dodici mesi - aggiunge l'Istat - la crescita occupazione rimane positiva anche se molto ridimensionata rispetto ai mesi passati, spinta soprattutto dai dipendenti a termine e concentrata tra gli ultracinquantenni". 

BORSA ACCELERA - La Borsa accelera dopo il dato Istat sulla disoccupazione in calo. Piazza Affari guadagna lo 0,94% in chiusura, dopo una giornata molto positiva (+1,4% nel pomeriggio). Apertura a +0,8%. Bene anche i dati della chiusura delle altre Piazze europee: Francoforte (+0,83%), Londra (+0,66%) e Parigi (+0,84%). In positivo anche i principali listini asiatici: dopo il +1,1% messo a segno dal Nikkei di Tokyo, a Shanghai il Composite termina gli scambi in progresso dello 0,71% a 2.544,34 punti e a Shenzhen il Component lo fa avanzando dello 0,76% a 7.447,93 punti. In netto rialzo l'Hang Seng di Hong Kong: +2,27% a 26.462,32.