Come sopravvivere in caso di blackout nazionale?

Quali servizi perderemmo e cosa ci servirebbe per sopravvivere in caso di crisi energetica nazionale? Ecco la situazione in Italia

Roma, 27 dicembre 2023 – I cittadini britannici sono troppo dipendenti da internet e dall’energia elettrica. “Fate scorta di dispositivi a batteria in caso di blackout della rete elettrica”. E’ il grido d’allarme lanciato dal vice primo ministro Oliver Dowden, riportato dal Times, che esorta i cittadini a immaginare un’era analogica per prepararsi a blackout digitali o elettrici. Un futuro, secondo Dowden, più concreto di quanto immaginiamo. Tanto da doversi organizzare per acquistare radio, torce, candele e batterie per aumentare la propria “personal resilience”, o “resilienza personale" in caso di blackout nazionale.

Blackout
Blackout

Ci siamo chiesti, ma se uno scenario del genere si verificasse in Italia?

Quello che parrebbe uno scenario da film potrebbe diventare realtà? Parliamo della possibilità di subire un blackout elettrico oggi, un’eventualità che forse fino a poco tempo fa si poteva considerare remota, ma che vista la situazione climatica, economica e politica, oggi non lo è più. Pensiamo a un evento meteorologico imprevisto, una nevicata molto abbondante, un’ondata di calore, o un altro fenomeno atmosferico, che potrebbe andare a bloccare o rompere parti della rete elettrica nazionale o europea e causare una condizione di blackout per ore o giorni. Oppure ai rischi economici e politici, basti pensare alle conseguenze dei conflitti a Gaza e Ucraina

Cosa perderemmo in caso di blackout elettrico?

Ecco cosa non funzionerebbe più in caso di blackout:

  • Comunicazioni: smartphone fuori uso, televisioni, streaming e internet in generale
  • Riscaldamento e raffreddamento: impossibilità di riscaldarsi con pompe di calore e nella stagione estiva di raffrescare i propri ambienti. Inoltre saremmo costretti ad utilizzare solo la luce naturale o fonti di illuminazione “analogiche”
  • Frigoriferi ed elettrodomestici in generale fuori uso, compromettendo ovviamente la conservazione degli alimenti
  • Sicurezza: ascensori, cancelli e porte elettriche bloccati. Compresi i sistemi di allarme pubblici e privati
  • Illuminazione pubblica: le città resterebbero al buio

Approfondisci:

Bollette luce e gas, trova l’offerta più economica. Ecco il portale per confrontare le tariffe

Bollette luce e gas, trova l’offerta più economica. Ecco il portale per confrontare le tariffe

La situazione energetica in Italia

Secondo l’ultimo report del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica, nel 2022 è diminuita la disponibilità energetica lorda del Paese che si è attestata a 149.175 migliaia di tonnellate equivalenti (ktep) di petrolio. Rispetto al dato 2021 (156.179 ktep) ha registrato una diminuzione del 4,5% rispetto ad un aumento del PIL del 3,7%. In termini di variazione percentuale dell’anno 2022 rispetto all’anno 2021, si è registrata una diminuzione nei seguenti settori: gas naturale (-10,1%), rinnovabili e bioliquidi (-7,8%), rifiuti non rinnovabili (-1,4%), petrolio e prodotti petroliferi (-0,4%). Gli unici dati positivi sono relativi ai settori dei combustibili solidi (+34,1%) e dell’energia elettrica (+0,5%). Nel 2022 l’intensità energetica ha registrato un forte calo rispetto al 2021 (-7,9%), come conseguenza diretta del decremento della disponibilità energetica (-4,5%) rispetto al PIL che ha, invece, registrato un incremento (+3,7%). Si è così attestata al livello di 85,5 tep/milione di euro (il livello più basso negli ultimi dieci anni), mentre nel 2021 aveva registrato un valore pari a 92,8 tep/milione di euro.

Come sopravvivere “al buio”? Ecco il kit anti-blackout

Si parte dai rimedi fai da te che hanno già fatto il giro della rete:

  • coperte calde
  • stazioni di alimentazioni portatili
  • borracce
  • torce o lampade da campeggio
  • box per tenere al fresco gli alimenti
  • sostituire le tradizionali lampadine con sistemi di illuminazione a LED
  • sfruttare le candele
  • utilizzare meno gli elettrodomestici e sfruttare la modalità standby degli stessi - installare nuove caldaie a gas

Ma ci si può anche dotare di apparecchi ad hoc. Il kit anti-blackout è composto da:

  • Power station”: soluzione tecnologica con diverse porte di input (da quelle per i pannelli solari a quelle per le prese di casa fino a quelle per l’accendisigari), di un sistema di controllo e di una o più batterie intelligenti, la cui funzione principale è quella di conservare energia per il momento del bisogno. Energia che può essere poi erogata tramite diverse porte di output che permettono il collegamento dei più disparati dispositivi elettronici.
  • Pannello solare: disponibili oggi in versione rigide, flessibili o portatili, permettono di sfruttare l’energia in maniera gratuita, non inquinante e sempre disponibile del sole, per un sistema di ricarica che può contribuire in maniera importante a caricare la power station, portare corrente anche nei luoghi in cui non c’è allacciamento di rete e ridurre in maniera importante le sempre più care bollette dell’energia elettrica.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro