Mercoledì 17 Luglio 2024

Collocare le persone al centro del progetto ha fatto decollare produzione e fatturato

Collocare le persone al centro del progetto  ha fatto decollare produzione e fatturato

Collocare le persone al centro del progetto ha fatto decollare produzione e fatturato

UNA CRESCITA CHE PASSA anche e soprattutto dal numero e dalla qualità delle persone che dal 2006 sono triplicate da una sessantina a circa 180. Del resto fin dalla sua nascita quasi cinquant’anni fa, Cpc Inox ha sempre messo al centro i propri dipendenti, riconoscendone l’indispensabile valore. L’azienda milanese quindi continua a crescere grazie alle competenze e alla professionalità delle proprie riscorse e conta di raggiungere presto la quota di 200 dipendenti. Del resto nel solo primo trimestre 2023, Cpc Inox ha inserito nel proprio organico 9 risorse, di cui 2 magazzinieri, 5 operai di produzione, 1 manutentore elettrico e 1 quality engineer. Al contempo continua ad attivare nuove job position per figure specializzate nel campo di ingegneria e manutenzione.

In un mercato non facile per assumere nuove figure professionali, l’azienda guidata da Stefano Cardinali è in grado di attrarre costantemente nuovi candidati grazie alle condizioni di miglior favore che offre rispetto al CCNL metalmeccanici, oltre che per la solidità aziendale e per le notevoli prospettive di crescita professionale: caratteristiche che rendono Cpc Inox una realtà molto attrattiva e con un turnover sensibilmente ridotto. Sul fronte dell’attrattività conta anche il welfare aziendale che comprende anche l’erogazione di bonus economici, arrivati nel 2022 fino a oltre mille euro, inclusi i benefit da spendere per i dipendenti e i propri familiari per attività ricreative e culturali, come buoni e agevolazioni per palestre, viaggi, ingressi a cinema, teatri e musei; il rimborso spese per educazione e istruzione, come per i servizi di pre e dopo scuola, mensa scolastica, baby-sitting; o ancora l’erogazione di buoni carburante del valore di 200 euro annui.

Al fine di potenziare i canali informativi e di confronto con il personale, oltre che per comunicare internamente le numerose iniziative, Cpc Inox ha investito concretamente nelle attività HR, inserendo una nuova figura specialist che si occupa di coordinare tutti i progetti in essere. Per il 2023 verrà attivato inoltre un nuovo questionario di soddisfazione, accompagnato da un colloquio personale con l’HR specialist, per tutti i dipendenti, affinché si crei un dialogo reale con i dipendenti. Le persone in Cpc Inox del resto, ricorda Stefano Cardinali, sono una forza preziosa su cui la società, seguendo l’imprinting del fondatore Vito Cardinali, "investe da sempre, con l’obiettivo di creare valore sociale oltre che di business". Quindi "le attività di welfare e attenzione al personale si configurano come uno strumento essenziale per permettere ai nostri dipendenti di raggiungere un equilibrio sostenibile fra vita lavorativa e privata, e per potenziare il valore di impresa come una grande famiglia in cui si può crescere professionalmente". Il modello di impresa di Cpc Inox si basa sul forte valore che l’impresa dà alle proprie risorse sulle quali si basano efficienza, qualità e solidità dell’impresa. Sin dalla fondazione nel 1976, Vito Cardinali ha avuto come obiettivo creare un’azienda che fosse un luogo di crescita in cui costruire nuove competenze e favorire un senso di appartenenza.

A.Pe.